Il blog con il giornale dentro


Quanto costa/vale una Presidenza del Consiglio Comunale

Forse non tutti sanno che... era una rubrica della settimana enigmistica, può essere interessante applicarlo a Verbania come intro del post e fare un rapido ragionamento sulla Presidenza del Consiglio comunale.

Immagine 1
Forse non tutti sanno che da Ottobre 2020 Verbania attende il quinto Presidente del Consiglio dell'era Marchionini. Forse non tutti sanno che da mesi parrebbe (come ci racconta "La Stampa") ci sia un accordo per avere un leghista alla presidenza.
Come ci siamo arrivati?
ipotizzo e i nomi li mettete voi:
1° troppo bravo per lascargli fare il consigliere comunale, andava neutralizzato
2° ne serviva uno servizievole (talmente servizievole che si è dimesso dopo che è stato stanato dare info alla maggioranza e non alla minoranza)
3° ne serviva uno altrettanto servizievole ma un po' più furbo (non l'hanno trovato e c'era solo lui che almeno sembrava presentabile)
4° è il momento di sembrare "democratici" e offrire il posto alle minoranze... ma non ha funzionato bene qualcosa...
5° il posto, per non fare brutta figura deve rimanere alle minoranze (qualcuno capace ci sarebbe anche, ma meglio qualcuno a cui forse è possibile chiedere qualcosa in cambio, ed ecco il leghista)

Ma qualcosa ancora pare non funzioni, i mesi passano e la presidenza resta vacante. I maligni pensano che a questo punto forse valga la pena da parte di chi desidera la presidenza, non ostacolare troppo la maggioranza, così la Lega non partecipa al consiglio sul bilancio ma si giustifica: "il Sabato è giorno lavorativo, non parteciperemo mai ai consigli!"Immagine 2

Porelli, forse i leghisti ignorano che c'è gente che lavora anche la Domenica o che fa turni serali o notturni, ogni momento può essere lavorativo, e allora? mica gli ha ordinato il medico di fare i Consiglieri Comunali... e se i giorni "lavorativi" non fanno politica, come mai potranno gestire la Presidenza del Consiglio?

Io la mia risposta ce l'ho: scegliete Colombo (lo dico apposta per bruciare l'unica candidatura decorosa, perché con certi soggetti la "psicologia inversa" funziona! e tal volta fa pure molto ridere :) )

Ha vinto Procida: meno male - il politicamente scorretto che non vi piace sentire

In molti lo pensano ma nessuno lo dice. Io non solo lo dico, ma lo argomento e spiego: meno male che non siamo capitale della cultura!

Immagine 1
Ha vinto Procida.
C'è in verità poco da dire, ma molto da sapere.
Sarebbe stata una bella occasione (come lo sarebbe potuta essere la spesa di 22 milioni per un bel teatro cittadino, sappiamo però come è finita) , ma con ogni evidenza dire: "siamo belli bravi e fighi" ... non basta.
Se lo scopo del progetto è essere un volano per trasformare le debolezze di una località in un percorso virtuoso che le trasformi in punti di forza, non sarà certo la brutta retorica o panorami mozzafiato o le distorsioni di concetti importanti come l'ambiente, a "fregare" una commissione di esperti.

Si è voluto dire che il progetto per diventare capitale della cultura è stato un progetto condiviso (forse con amici, parenti e simpatizzanti) , non con la città, i fatti parlano chiaro di come l'assessore competente abbia scelto arbitrariamente di non coinvolgere basti vedere il link (forse questo gli basterà per la prossima candidatura a Sindaco?)

Si è voluto mettere al centro l'ambiente, omettendo come l'amministrazione in carica lo tratti il meraviglioso ambiente in cui Verbania è incastonata come una perla, preparandosi alle prossime speculazioni edilizie e trasformando proprio recentemente terreni agricoli in edificabili...

Vedete, molti saranno inorriditi dalle mie considerazioni, altri più semplicemente paragoneranno le località con il loro personali parametri e diranno che non è possibile che Verbania non abbia vinto. Eppure essere capitale della cultura è un progetto serio, di riscatto, sono i punti deboli che vanno esposti e su quelli si deve lavorare, i virtuosi (progetti e persone) , lavorano sulle debolezze, noi a Verbania facciamo sempre "i grossi" ... sarà per questo che abbiamo un teatro grosso, davvero grosso, ma scomodo poco funzionale e non a norma, nel silenzio di tutti. Ecco , una città che tace su un così allucinante sperpero di risorse pubbliche, di quale cultura vuole essere "capitale"?
Alla fine, Sgarbi per quanto odioso, non ha avuto tutti i torti.




Associazioni serie che argomentano la variante 37

"Bici in Città", l'associazione che da tempo fa proposte serie ed argomentate su mobilità lenta e qualità del contesto urbano verbanese, ha prodotto delle osservazioni alla variante 37 (per intenderci quella che pone le basi per stravolgere la piana di fondotoce), ve le riporto di seguito per conoscenza.

Immagine 1
Quello che mi sento di evidenziare, è che balza all'occhio che non c'è alcuna visone prospettica dell'area e nessuna attenzione ambientale, meno che mai sono chiari gli obiettivi di interesse pubblico... ma fatevi voi un idea se volete
Immagine 2Immagine 3Immagine 4Immagine 5

L'inutile autocelebrazione e i fatti, che il 2021 sia di cambiamento reale

A Verbania, in una stagione amministrativa priva di opposizione (o quasi), tutto è rose e fiori (solo perché nessuno racconta davvero come stanno le cose). E' tutto un fiorire di autocelebrazione di una amministrazione che pur non essendo in grado di esprimere nemmeno un Presidente del Consiglio da mesi, ha la fortuna di non avere un'opposizione capace di contrastarla, e ancor di più, la fortuna di una maggioranza acritica.

Immagine 1
Le cose migliori su ciò che si potrebbe fare per iniziare un percorso di crescita davvero condivisa e di ampio respiro, sono a disposizione di tutti e si leggono in diversi contributi interessanti che arrivano da fuori il "cerchio magico" amministrativo (qualche esempio? questo, poi c'è questo e anche questo). Spesso queste stesse proposte vengono rilanciate sui social di diversi Consiglieri Comunali (gli stessi che poi votano per atti amministrativi che vanno in direzione opposta a ciò che dicono di volere). Ma se solleviamo il velo della propaganda cosa c'è?
Faccio un piccolo elenco di temi irrisolti e di una certa rilevanza, a voi poi spetta giudicare chi amministra e chi si propone come alternativa (per me, due lati della stessa medaglia che abbiamo già visto in perfetta sintonia sulle speculazioni prossime venture):

Oggi troneggia la fuffa della condivisione per la "capitale della cultura" , un progetto di fatto realizzato dalla sola maggioranza senza alcuna condivisione (per ammissione nei fatti dello stesso assessore -più o meno- competente), che punta tutto (o almeno parecchio) sull'ambiente...

Ma i fatti sono diversi. Datano poche settimane fa gli atti che sono un vero e proprio attentato all'integrità del nostro territorio in termini di qualità ambientale. Atti che Italia Nostra ha contestato, atti che hanno trasformato zone agricole in edificabili, atti che sono il preludio a probabilissime prossime speculazioni edilizie... e quindi? quale cultura ambientale si propone? La verità è che ci prendono in giro in continuazione, ma si giustificano dicendo di metterci la faccia... ci mancherebbe pure si nascondessero...

Insomma, in concreto? Il CEM? E' forse oggi a norma? (NO) E' forse stato individuato un responsabile per le enormi cifre che la città ha pagato e paga per questa sua condizione? (NO) Però ci si investe ancora con un approdo per imbarcazione la cui utilità pubblica è pari a ZERO!

In compenso il parcheggio del CEM fermo da 5 anni e costosissimo è partito? (NO) C'è speranza che partirà? La provincia dice NO il Sindaco dice si (così come Trump dice di avere vinto le elezioni).

Vogliamo dire che il successo di questa amministrazione sia la FIBRA in città? Certamente no, anzi, risultano proprio penosi nel giustificare ritardi inaccettabili.

Vogliamo parlare della vicenda Acetati? meglio di no, altra penosa figura, ricordiamo solo questo post di Zanotti

Vogliamo considerare un successo il cambio di destinazione d'uso di terreni agricoli diventati edificabili o le forzature continue per edificare la piana di fondotoce?

E la Beata Giovannina? lo ricordate l'intervento in consiglio dell'attuale assessore Rabaini quando ancora era minoranza? questo sì un "vero" successo!

Insomma, cosa ha fatto di buono e di prospettico l'amministrazione Marchionini se non macinare presidenze del Consiglio (siamo alla sesta in 6 anni?! ... a proposito, lo sapete che sono mesi che manca un Presidente del Consiglio a verbania? Da Ottobre se non erro!) ? ed è tutto iniziato con le forzature da "lei" fatte per coprire la roggia di intra e termina con lei che si lamenta di come è brutta la roggia di intra coperta...

Fino ad arrivare alle misere condizioni della pavimentazione dell'imbarcadero di Intra, condizioni denunciate solo dal sottoscritto un anno fa e alle quali nessuno ha ancora mai risposto! E' davvero questa una amministrazione di successo e di successi?

Riceviamo è pubblichiamo

Riceviamo è pubblichiamo

Amare riflessioni miste a satira sulle ultime decisioni amministrative che propongono Verbania Capitale della Cultura , ed hanno come filo conduttore l'ambiente ... mentre contemporaneamente vengono prese decisioni speculative sullo stesso ambiente...

Immagine 1
La satira a seguire non è altro che la risposta ad una decisione che è talmente ridicola che puo’ sembrare addirittura una farsa.Leggiamo dal verbale del Comune di Verbania:
Omissis…
Per quanto sopra, con l’approvazione definitiva della Regione Piemonte del nuovo PRG sono stati definiti i regimi di tutela idrogeologica dell’ambito del fiume Toce e dell’area del Piano Grande
stabilendo in particolare che a partire dal confine con il Comune di Gravellona Toce e sino al rilevato ferroviario il regime del fiume Toce è di tipo Fluviale ( ripeto: il regime di un fiume è fluviale!)
Mentre dal rilevato ferroviario alla foce prevale il regime lacustre ( la sponda sinistra è franata per l’azione del lago? Ma quando mai!)e pertanto per tanto nelle aree di Fondotoce Piano Grande
Vige il regime vincolistico dato dalle norme del PRG.

Commento: ho letto che Verbania turistica , ha circa novecentomila presenze annue e di queste il 70% sono nei campeggi di Fondotoce e quindi si capisce tutto: Il comune virtuoso
pensa ad un ulteriore aumento di presenze ? Pensa anche ad un ulteriore consumo di suolo? Si! Anche se nel propagandare verbania capitale si parla di un" non consumo di suolo"
sempre citato ma nella pratica assolutamente teorico..
Sarà sicuramente usata a scopo propagandistico anche la zona umida di Fondotoce ,protetta dal?UNESCO e poco o nulla protetta dal Comune di Verbania ,che se ne è assolutamente disinteressato
occupandosene solo ,con una magia trasformando un fiume in un lago. Questo potrebbe essere scritto nel pamphlet da presentare a Roma : UN COMUNE CHE FA MIRACOLI!

Omissis….
È stata approvata dal Comune di Verbania,in attesa di autorizzazione regionale, la variante stralcio per definire l’assetto idrogeologico del fiume Toce
Omissis…..
Stabilendo in particolare che a partire dal confine con il comune di Gravellona Toce e sino al rilevato ferroviario il regime è FLUVIALE ,mentre da li’ alla Foce il regime è LACUSTRE.
Grave ingiustizia ,tuonano abitanti e amministratori di Gravellona: per anni abbiamo subito i fumi dell’inceneritore ricchi di diossina ed ora meriteremmo una compensazione ,in particolare :CHIEDIAMO: che il confine LAGO -FIUME
venga spostato a monte permettendo a Gravellona Toce di affacciarsi alle sponde del Lago maggiore e diventare cosi’ parte integrante di un piu’ ampio progetto Turistico-ricettivo dal quale ,con le modifiche attuali ,saremmo esclusi.
Contiamo sul supporto del Comune di Verbania ,tanto spostare il lago un po’ piu’ a monte non dovrebbe costare troppo.
Eventuali nuovi campeggi potrebbero insediarsi, una volta bonificata l’arte,sul terreno dell’ex inceneritore con appropriati accessi al fiume.
Il Comune di Ornavasso,saputo dell’iniziativa di Gravellona chiede che vengano tolti gli inutili vincoli idrogeologici e che sia “LAGO” fino alla passerella sul Toce. Per rafforzare questa necessità basterà guardare le foto della recente alluvione
che testimoniano che la parte bassa di Ornavasso ,in prossimità del Toce ,è completamente allagata a prescindere delle recenti nuove opere idrauliche definite dagli abitanti:il muro della vergogna.Un vero lago!
E lago sia!

Auguri Tiziano Auguadro
Ultimi commenti
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti