Il blog con il giornale dentro

cittadini

Inserisci quello che vuoi cercare
cittadini - nei commenti

E adesso basta palle! - 4 Giugno 2017 - 08:59

prima no?
mi viene un'attacco di labirintite..mi vengono in mente quelle case abusive costruite nei parchi o in riva al mare che devono essere (sulla carta) abbattute,ma accidenti per costruire una casa ci vorranno almeno delle settimane, e nel frattempo nessuno se ne è accorto?...il legname del Cem è stao posto in essere nell'arco di mesi,solo a posa finita si interviene? prima no? era evidente che il legname non era trattato, e sono sicuro che fra anni si "contorcerà"perchè il legno per posa deve essere tagliato in certi periodi dell'anno....ne vedremo delle belle sempre a discapito dei cittadini,ma stavolta la misura è colma!

Qual è la verità? Presidente Varini vogliamo continuare davvero così? - 30 Novembre 2016 - 21:08

Pazzesco...
Questa ineffabile amministrazione butta i soldi dei cittadini al vento (vedi €4000 versati alla cooperativa x il canile in più al mese, tanto x fare un esempio, 400.000 euro per giro d'Italia, 40.000 per giro rosa etc..) e poi non hanno quattro soldi per un consiglio comunale. Veramente inaudito. Mi meraviglio sempre di più di Varini che aveva garantito di essere il presidente super partes e invece si è dimostrato anche lui uno zerbinotto di SM, senza dignità.

Se non lo proponessi lo rimpiangerei... - 19 Novembre 2016 - 19:50

e poi
Ho la vaga impressione che in caso di nuove elezioni la lista della sindaca risulterebbe la più votata ed allora coloro che hanno cambiato casacca passando in scioltezza dalla maggioranza all'opposizione rimarrebbero a bocca asciutta. E come farebbero visto l'attaccamento alla poltrona ,anche se per la verità più che una poltrona mi sembra una sedia? Ricordo che non molto tempo fa una statistica nazionale dava Silvia Marchionini la sindaco italiana donna più apprezzata dai sui cittadini

Il PD in agonia, la trasparenza in un mare di melma:serve un Exit strategy da Marchionini...o dal PD - 15 Novembre 2016 - 08:17

Sicuro...
La corte dei conti ha già tante e tali denunce che non può intervenire. La magistratura ha ricevuto tanti e tanti esposti e/o denunce: non può non intervenire . La ggggente ha bisogno di chiarezza, di giustizia e di legalità e non ne può più di arroganze, imposizioni, favori agli amici e dispetti ai nemici. Non si è mai visto un comune così oberato di cause. L'avvocatura comunale e non solo quella si fa ricca grazie ai "capricci" di questa amministrazione. Di fronte a tutto ciò è davvero inconcepibile che gli zerbinotti di maggioranza continuino a ruminare malcontento ma in consiglio alzino la manina. Pietoso il loro comportamento...indice di poca se non esistente dignità. Neppure intervengono quando il comune avrebbe avuto la possibilità di far risparmiare i cittadini. Plateale la vicenda del canile: pur di far dispetto ai volontari preferiscono buttare alle ortiche oltre 20.000 euro, sottoporre il comune ad una nuova causa e rendersi nuovamente ridicoli. E la maggioranza tace... eppure il pallino ce l'hanno loro. Basterebbe andare dal notaio come è avvenuto a Roma . a Padova Etc. Forza un po' di coraggio, ricordatevi che la dignità non ha prezzo!!!!

Si, No e la fine della credibilità politica (a Roma e a Verbania) - 8 Novembre 2016 - 07:06

si o no
Aggiungo che poiché si dovrebbe votare sull' approvare o meno un TESTO costituzionale questo testi e questi articoli ANDREBBERO CAPITI E CONOSCIUTI mentre nel quotidiano dibattito si parla poco o nulla del CONTENUTO, della forma, della chiarezza (o meno) della riforma che viene proposta al voto. Se i 47 articoli che si propone di cambiare fossero almeno letti dalla gran parte degli elettori, il 95% delle persone credo voterebbe NO perché - al di la delle intenzioni più o meno oneste - il testo finale è un guazzabuglio, vedi l'art, 70 che quando lo leggo a simpatizzanti del SI (l'articolo è passato da 9 parole a 436) non viene (quasi) creduto. Altro che semplificazione, risparmi e modernità... Una Costituzione non è un "derby" come sostiene Renzi ma un testo che dovrebbe essere CONDIVISO il più possibile come fu nel 1947 e dopo una accurata preparazione non fatta dal governo in carica - qualunque esso sia - ma da una ASSEMBLEA COSTITUENTE di persone fuori del parlamento che sottoponga poi un testo coerente al giudizio dei cittadini.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti