Il blog con il giornale dentro

chiarezza

Inserisci quello che vuoi cercare
chiarezza - nei post

Focus sulle ultime vicende politiche verbanesi: Marchionini Vs Albertella - 26 Ottobre 2020 - 15:02

Un fatto che smette di essere "manicheo" e rende palese l'incapacità di una politica matura a Verbania , e una destinazione d'uso di spazi che palesa l'incapacità previsionale di una maggioranza che rincorre gli eventi anziché proporre visioni e prospettive. In poche parole la "guerra" Marchionini Vs Albertella si palesa in tutte le loro piccolezze...

ATTENZIONE, Se metterci la faccia è un valore, prendere per i fondelli i cittadini certamente no. - 21 Settembre 2020 - 08:34

Da Scalfi che dice di metterci la faccia (ma i fatti provano che ci ha presi in giro) , al disastro annunciato a fondotoce che verrà discusso in commissione urbanistica Giovedì 24, ai terreni agricoli che diventano edificabili... e lì si infrangerà tutta la retorica ambientalista del buon Brezza che ringraziava i ragazzi del "Fridays for future"?

Dadaismo della politica verbanese. L'incapacità di affrontare i problemi. - 17 Settembre 2020 - 14:33

Albertella continua incessantemente a parlare solo ed esclusivamente del traffico, Marchionini fa opere che non hanno destinazione d'uso, ma la manutenzione ordinaria della città è penosa mentre ancora nessuno ha detto niente sui temi prospettici e sensibili: ambiente, parcheggi, turismo ... insomma , ciò che dovrebbe essere la base di un confronto politico.

Autocritica? Critica? O più semplicemente analisi? - 4 Settembre 2020 - 15:43

quando per strada ti fermi a fare due chiacchiere e vai oltre il pregiudizio e il "sentito dire"

"Povero" Albertella, ha gettato la spugna anche a livello social ... - 1 Settembre 2020 - 14:46

Leggo un articolo molto interessante sul CEM, avete presente quella struttura non a norma che ci è costata un botto? Ecco, è stata fatta una interessante interrogazione volta a ragionare su una serie di responsabilità, siccome è ben nota l'inerzia di una certa opposizione, avrei voluto fare presente questo articolo ad Albertella , ma ho solo il canale "social" per informarlo... oggi neanche più quello, avvisatelo voi
chiarezza - nei commenti

Dite la verità , tutta la verità ... per una volta - 3 Novembre 2017 - 13:17

Servilismo ?
Conosco il Presidente del Consiglio Comunale da molti anni , ed aveva la Mia stima di persona pacata e riflessiva, ma a quanto pare l'atmosfera politica comunal/nazionale lo ha influenzato negativamente; evidentemente il renzismo ha travolto anche Lui. L'arroganza, il falso decisionismo che sfocia poi nel nepotismo sono l'imprinting di questa politica ed i giovani che dovrebbero essere i primi critici a chiedere chiarezza e trasparenza, di fatto sono le avanguardie serviliste di questa politica neo democristiana nella sua accezione peggiore. Ormai il PD è caduto in mano alla peggiore politica che per in pugno di voti ...... e certamente con la SINISTRA non ha nulla da spartire, già al referendum il PD renzista è stato suonato......chissà alle prossime elezioni cosa succedera.......ma se queste sono le premesse. Ugo Lupo

Il PD in agonia, la trasparenza in un mare di melma:serve un Exit strategy da Marchionini...o dal PD - 15 Novembre 2016 - 08:17

Sicuro...
La corte dei conti ha già tante e tali denunce che non può intervenire. La magistratura ha ricevuto tanti e tanti esposti e/o denunce: non può non intervenire . La ggggente ha bisogno di chiarezza, di giustizia e di legalità e non ne può più di arroganze, imposizioni, favori agli amici e dispetti ai nemici. Non si è mai visto un comune così oberato di cause. L'avvocatura comunale e non solo quella si fa ricca grazie ai "capricci" di questa amministrazione. Di fronte a tutto ciò è davvero inconcepibile che gli zerbinotti di maggioranza continuino a ruminare malcontento ma in consiglio alzino la manina. Pietoso il loro comportamento...indice di poca se non esistente dignità. Neppure intervengono quando il comune avrebbe avuto la possibilità di far risparmiare i cittadini. Plateale la vicenda del canile: pur di far dispetto ai volontari preferiscono buttare alle ortiche oltre 20.000 euro, sottoporre il comune ad una nuova causa e rendersi nuovamente ridicoli. E la maggioranza tace... eppure il pallino ce l'hanno loro. Basterebbe andare dal notaio come è avvenuto a Roma . a Padova Etc. Forza un po' di coraggio, ricordatevi che la dignità non ha prezzo!!!!

Si, No e la fine della credibilità politica (a Roma e a Verbania) - 8 Novembre 2016 - 07:06

si o no
Aggiungo che poiché si dovrebbe votare sull' approvare o meno un TESTO costituzionale questo testi e questi articoli ANDREBBERO CAPITI E CONOSCIUTI mentre nel quotidiano dibattito si parla poco o nulla del CONTENUTO, della forma, della chiarezza (o meno) della riforma che viene proposta al voto. Se i 47 articoli che si propone di cambiare fossero almeno letti dalla gran parte degli elettori, il 95% delle persone credo voterebbe NO perché - al di la delle intenzioni più o meno oneste - il testo finale è un guazzabuglio, vedi l'art, 70 che quando lo leggo a simpatizzanti del SI (l'articolo è passato da 9 parole a 436) non viene (quasi) creduto. Altro che semplificazione, risparmi e modernità... Una Costituzione non è un "derby" come sostiene Renzi ma un testo che dovrebbe essere CONDIVISO il più possibile come fu nel 1947 e dopo una accurata preparazione non fatta dal governo in carica - qualunque esso sia - ma da una ASSEMBLEA COSTITUENTE di persone fuori del parlamento che sottoponga poi un testo coerente al giudizio dei cittadini.

"Comunisti con Silvia" nel PD? - 16 Giugno 2016 - 13:00

Casa Ceretti
Caro Renato,questo non è un commento al tuo ultimo post ma una richiesta di un vostro parere su una questione che a me sembra parecchio intricata e cioè su cio' che sarà il destino di Casa Ceretti,un immobile situato in via Roma e lasciato dalla sua proprietaria Elide Ceretti in eredità al Museo del Paesaggio con finalità ,credo di aver capito,di formazione,pratica,accoglienza in campo artistico. Ho avuto modo di conoscere questo luogo per questioni professionali:da educatore presso il Centro Salute Mentale ASL di Verbania,ho collaborato ad un progetto che,insieme ad AVAP (un'Associazione a favore di coloro che soffrono di disagio mentale) prevedeva la richiesta al Museo di trasferire il nostro laboratorio di arteterapia dall'ospedale agli spazi di Casa Ceretti. La risposta è stata positiva e ci siamo messi al lavoro per sistemare un locale al piano terra della casa,il laboratorio è partito ormai da mesi ed ad esso si sono aggiunte altre attività con arteterapeuti professionisti rivolte non solo ai nostri pazienti ma a molte altre persone che si trovano vivere una situazione di difficoltà( dai ragazzi Down ai profughi in fuga da paesi in guerra,ecc.). Tutto chiaro quindi ? mica tanto direi in quanto su questo,secondo me,interessante progetto e su altri in corso a Casa Ceretti,grava questa sensazione di precarietà,fino a quando ?Da quel che ho capito nel Museo ci sono pareri discordi sul sostenere queste attività,destinare la casa altri scopi o,addirittura,vendere i locali. Dal mio punto di vista lavorare in una condizione di precarietà e poca chiarezza non favorisce la continuazione e lo sviluppo delle attività. Mi piacerebbe una parola chiara. Voi che ne pensate ? Grazie ,Paolo.

Cosa dice la GGGente? - 18 Aprile 2016 - 10:56

Caro Papini il tuo commento mi fa tristezza
Niente, adesso vale la volontà popolare che secondo qualcuno sarebbe per l'esternalizzazione, adesso se ne parli in commissione... Ma Papini, tu siedi in consiglio, questo desiderio di discutere ti rendi conto che è tardivo? hai ben presente che nei dibattiti (spesso disertati dal PD) è emerso con grande chiarezza che non ci sono i numeri per privatizzare se non a rischio concreto di inquinare? Io che non sono mai stato contro la privatizzazione e che prima del voto in consiglio vi ho chiesto di fare chiarezza e di discutere di numeri ho dovuto sostenere il SI al referendum, e tu (e il PD) che avete taciuto quando dovevate parlare , ora saltate fuori dicendo di discutere quando i numeri sono chiarissimi? sveglia, questa situazione fa perdere tutti, soprattutto la politica. Adesso aspettiamo che ci convochiate a parlare di numeri che noi conosciamo bene , perchè a differenza tua e del tuo partito, ci siamo informati per tempo... e aspettiamo che ci diciate che NON CI SONO LE CONDIZIONI PER PRIVATIZZARE.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti