Il blog con il giornale dentro

parlare

Inserisci quello che vuoi cercare
parlare - nei post

Immancabile (giustamente) il tema traffico anche oggi, la politica è "tutta per strada" - 18 Settembre 2020 - 14:52

Anche oggi la minoranza centra tutto sul traffico, tanto che sembra Albertella più che il Presidente del Consiglio o il "capo" dell'opposizione, vorrebbe fare il vigile urbano, al limite l'assessore ai lavori pubblici (che sarebbe già bello averne uno) ...

Dadaismo della politica verbanese. L'incapacità di affrontare i problemi. - 17 Settembre 2020 - 14:33

Albertella continua incessantemente a parlare solo ed esclusivamente del traffico, Marchionini fa opere che non hanno destinazione d'uso, ma la manutenzione ordinaria della città è penosa mentre ancora nessuno ha detto niente sui temi prospettici e sensibili: ambiente, parcheggi, turismo ... insomma , ciò che dovrebbe essere la base di un confronto politico.

Autocritica? Critica? O più semplicemente analisi? - 4 Settembre 2020 - 15:43

quando per strada ti fermi a fare due chiacchiere e vai oltre il pregiudizio e il "sentito dire"

"Povero" Albertella, ha gettato la spugna anche a livello social ... - 1 Settembre 2020 - 14:46

Leggo un articolo molto interessante sul CEM, avete presente quella struttura non a norma che ci è costata un botto? Ecco, è stata fatta una interessante interrogazione volta a ragionare su una serie di responsabilità, siccome è ben nota l'inerzia di una certa opposizione, avrei voluto fare presente questo articolo ad Albertella , ma ho solo il canale "social" per informarlo... oggi neanche più quello, avvisatelo voi

Era il 2015, tentai ... oggi i frutti di un tema mai affrontato. - 27 Luglio 2020 - 09:53

Verbania non si occupa dei suoi giovani, ma si lamenta in continuazione perché il loro disagio crea "problemi". I giovani, perennemente tirati in ballo in periodo elettorale e sistematicamente dimenticati subito dopo. Qualche link per ricordare come la politica se ne occupa a Verbania.
parlare - nei commenti

Quarantena : giorno 27, muratore polemico - 8 Aprile 2020 - 08:26

I cattivoni
Buon giorno, di cativoni Si sa e pieno il mondo:da quando seguo la tua quarantena non mi pare ci possano essere critiche;al limite idee diverse.Io ho imparato da mio padre ad ascoltare e valutare chi hai di fronte e mi pare che tu sia una persona con la quale si può parlare di tutto senza poi essere cattivi. Buon proseguimento e dei mal di pancia c’è ne saranno sempre. Io oggi mi dedicherò al mio orticello, la luna cala.Andra tutto bene

Condanna penale? amministrazione penosa! - 18 Ottobre 2017 - 00:02

Gravissimo...
Tutto ciò che sta avvenendo in questo bailame, è davvero grave...ed ancora più grave è il silenzio imbarazzante dei consiglieri comunali. Evidentemente questi godono ad essere bistrattati e tacciati quali incompetenti dal sindaco. Senza parlare degli assessori, certi hanno già lasciato la barca perché sta affondando ed altri resistono, non si sa fino a quando...In particolare la Sau risulta imputata per diffamazione, fatto questo unico nella storia di verbania, ma ciò nonostante tutto tace...

Il disgusto in politica è la sostanziale assenza di politica, cioè Verbania oggi. - 7 Aprile 2017 - 22:23

Sempre peggio...
Questa amministrazione è davvero la peggiore dal 1939, data di nascita di verbania. Si è visto e sentito di tutto, illegittimità e mancanza di confronto hanno caratterizzato questi 3 anni di Marchinoni. Spese assurde ed assegnazioni quanto meno sospette, per non parlare di altro... Ma quando si decideranno i consiglieri a togliere la spina..e con un pizzico di dignità e salvino verbania.?

Le polemiche che si tirano addosso - 22 Marzo 2017 - 06:22

Rispetto delle norme ...
Da molto tempo a Verbania si è costretti ad assistere a situazioni inceesciose. Anche quest'ultima vicenda "artigiana" è davvero incredibile. Se un privato vuole modificare, anche solo parzialmente, la sua casa deve presentare scia, relazioni tecniche etc sopportando costi incredibili, con il rischio che ti chiedano integrazioni e quant'altro solo per farti buttare altri quattrini. Per non parlare della sicurezza, direzione lavori etc etc. Qui, invece, come per magia, non serve nulla, nessun progetto, nessuna scia, nessun piano di sicurezza... La domanda sorge spontanea : basterebbe la parola del sindaco per poter baipassare le leggi? da non credere... Ufficio tecnico, ASL , spresal dove siete? Le leggi vanno rispettate da tutti, nessuno escluso, neppure gli amici! Ridicolo poi il commento del sindaco. Quando non sa giustificare il suo operato con argomenti accettabili, minaccia querele, quasi ad invocare l'aiuto dell magistratura!

Mentre tutto tace sulla proposta di dialogo su Acetati, il mondo continua a girare... - 30 Gennaio 2017 - 18:08

Pordenone ma anche no
Questo per dimostrare che non sei l'unico a "rubare" dall'ottimo blog akuadulza, io ne sono un avido lettore da che è comparso, ti accenno solo che ho letto e riletto tutta la traduzione del corposo e splendido manuale FAO, ho anche letto e riletto l'articolo che citi e mi dispiace che nel fare copia incolla ti siano rimasti come refusi alcuni passaggi, tipo quelli dove il presidente dell'associazione quasi omonima al blog asserisce che poi quella "spedizione" per sentir parlare di acquacoltura non si è rivelata un gran chè, che le presentazioni fatte hanno per lo più rubato slide che chiunque trova in rete. Anche le parole spese per quelli che potevano essere progetti ambiziosi nella cintura milanese, si concludono con amare parole (per la verità dette a mezza bocca) intrise di rimpianto per la conclusione che il "pubblico" fa nei suoi progetti e cioè delegare tout cuort a società private senza poi seguirne gli sviluppi ma ricoprendo solo un ruolo di sovvenzionatore. Comunque concordo sulle prospettive di questa frontiera "agricola" e sulle opportunità che ne potrebbero derivare. Molto molto molto meno sulla campagna che se ne fa in relazione ad acetati o strutture simili, sulle quali ci dimentichiamo sempre che non sono proprietà pubblica, quindi a meno chè non si costruisca una relazione tesa a rilevare tali spazi e poi donarli al pubblico o temo che per il momento il Comune non possa pensare a tali sviluppi.... o almeno non rientri nelle prospettive a breve termine. Concludendo ricordo che il promuovere il dibattito politico/sociale (su qualunque tema) non è onere solo dell'amministrazione o della maggioranza ma che compete soprattutto alla città tutta. Chiunque dovrebbe sentirsi in obbligo di proporre, agevolare, aiutare, organizzare la crescita culturale, propria e di chi gli sta attorno, questo per me si intende con "Comunità".
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti