Il blog con il giornale dentro

ossola

Inserisci quello che vuoi cercare
ossola - nei post

Quando le risposte non sono chiare, c'è sempre il trucco - 10 Gennaio 2020 - 08:42

Ieri il nostro "la sera leoni la mattina Preioni", con i soliti luoghi comuni e la retorica tipica di un bimbo delle elementari ci spiegava (oltre alla sanità di cui conosciamo la sua "enorme competenza") , il tutismo. Vediamo nel merito...

Parcheggi e la stupidità di certa politica (e certi elettori) - 8 Gennaio 2020 - 13:07

Quando il saggio indica la luna ... parafrasando questo vecchio adagio, a Verbania quando l'amministrazione aumenta il prezzo dei parcheggi, lo stolto si lamenta del costo mentre il cittadino dovrebbe chiedere conto del piano parcheggi e delle spese non giustificate.

Rabaini mi chiede se secondo me, lui non sarebbe "trasparente", giudicate voi. - 6 Dicembre 2019 - 10:48

Da tempo faccio sempre le solite domande, non mi rispondeva la passata Amministrazione, non risponde questa! Ho provato a stuzzicare la stampa locale affinché ponessero loro le domande (che riguardano tanti soldini nostri, di tutti noi), ma il nulla è la risposta. Ho esplicitamente chiesto all'Assessore alla trasparenza (Sic!) , credete abbia ricevuto una sola risposta di merito? Ricordatelo bene quando arriverà il conto!

Abbiamo perso tempo (sul forno crematorio)... chissà se lo diranno anche per il CEM - 27 Novembre 2019 - 08:39

Oggi il Sindaco si lamenta che è stato perso tempo sul crematorio e che il referendum non ha raggiunto il quorum e che il PD ha cambiato idea. Le stesse cose possono essere lette diversamente: Il quorum non è stato raggiunto per pochissimo (a differenza del referendum voluto da lei per la fusione con Cossogno), il PD non ha cambiato idea e per fortuna il forno non fu esternalizzato!

Amo l'ossola perchè è bellissima e popolata da "combattenti"...comunque la si pensi - 13 Novembre 2019 - 14:51

I "combattenti" non sono nella mia accezione dei "violenti", sono persone che si battono per ciò in cui credono, chi lo fa per l'ambiente, chi per l'ospedale , chi per una visione di futuro. Io ho la mia idea, rispetto quella altrui, ma sono un "ossolano", ovvero un combattente, e quando una battaglia che condivido segna un punto positivo, io esulto! oggi è un bel giorno per Devero, anche se molti non la penseranno così.
ossola - nei commenti

DEA, perchè penso che non ce la faremo? - 16 Agosto 2015 - 15:45

Commento DEA e altro
Noi di SOS ossola siamo perchè l'emergenza e l'urgenza siano garantite a Nord e a Sud della provincia, come abbiamo sempre sostenuto, anche se i'attuale DEA al San Biagio di Domodossola, è sostanzialmente completo e la sua chiusura sarebbe un danno per tutta la provincia del VCO per una serie di motivi comprensibili solo con un pizzico di buon senso! Condivido la critica alla nuova provincia autonoma in via di costruzione perchè non ne garantisce i servizi legati alla sua specificità e non ne rispetta le tre aree, tra le quali l?ossola sempre depredata da un ventennio.

DEA, perchè penso che non ce la faremo? - 17 Novembre 2014 - 13:19

VCO solo trina e non una
CONDIVIDO APPIENO. Nonostante che le mie azioni e dichiarazioni sono di parte, per il semplice motivo che quella parte, l'ossola, è stata massacrata. Ringrazio cordialmente.

Ma e gli altri partiti? - 30 Marzo 2013 - 19:42

commento
Bene. Ho una mezz'ora di tempo e glie la dedico volentieri per risponderle nel merito. Mi scuso per la lunghezza del commento, ma ho ritenuto che lei meritasse una risposta quanto più dettagliata mi fosse possibile. ___La questione della pubblicazione sul blog___ Io ho riportato il commento che un amico ha letto sul suo profilo Facebook. Se una persona scrive in un posto visibile ad altri - sebbene non a me - qualcosa che mi riguarda l'ha scritto in un posto pubblico benché non a tutti, per cui se qualcuno mi trascrive quanto commentato è nel mio diritto partire dall'ipotesi che ciò che mi è stato riportato sia vero e commentare in risposta. Se non ha davvero scritto ciò che mi è stato riportato, non ha che da smentire. Non vedo il problema. Non ho infranto la riservatezza dei suoi dati personali circuendo la buona fede di alcuno né infrangendo alcuna legge. Se lei avesse voluto esprimere un desiderio di anonimato e totale riservatezza avrebbe potuto scrivere lo stesso commento impostando i diritti di visibilità di conseguenza. Avrei potuto non scrivere direttamente qui sul blog e scriverle invece di persona, ma come lei ha scelto di non chiedermi ragione del mio articolo di persona, né di parlarne al telefono con un'amica, ma di scriverlo sul suo profilo Facebook, considerato che questo era visibile a molte persone alcune anche comuni, così io ho ritenuto che delle precisazioni fossero dovute in luogo pubblico. E data la visibilità del nostro blog e visto che era stato tirato in ballo, ho ritenuto essere quello il posto giusto. Il suo scegliere uno stile aggressivo e offensivo, comunque, non ha aiutato. Avesse argomentato la sua posizione in maniera diversa la reazione suscitata sarebbe stata diversa. ___La questione del cartellone___ Non mi sono arrogato nessun diritto di sapere alcunché. Inoltre mi sembra lei legga in maniera troppo frettolosa: non ho mai detto che era a Omegna né a Casale Corte Cerro. Sì, come ho scritto, parlavo di quello di Gravellona, perché se si viene dall'ossola e si va a Fondotoce, il cavalcavia di Gravellona Toce di cui parlo è. per l'appunto a Gravellona Toce. Sette giorni sono una sola settimana, è vero; un effetto percettivo distorto, avrei davvero risposto che era lì da qualche settimana se qualcuno me l'avesse chiesto. Come ho scritto, io non ho sono mai stato in politica (figuriamoci essere "un trombato della politica"!!!), ma avendo visto quanto erano costati dei semplici piccoli poster per una rassegna teatrale, sinceramente non avrei mai pensato che un poster 6×3 esposto dal 23 al 30 aprile potesse costare solo _ 60. ___La questione del mio livello di informazione___ Data la premessa che avevo fatto, mi viene da dire che forse avrebbe dovuto leggere il mio articolo con un occhio diverso: meno polemico e più attento. Scrive - sul profilo di Giobi, persona comune - cose tipo. "che cazzo glie ne frega come la Lega fa campagna elettorale"; be', vivo in questa provincia, i soldi della Lega non sono solo della Lega - checche qualcuno della Lega abbia recentemente detto che li si poteva anche gettare al cesso, per cui è interessante, sì. In effetti fare campagna elettorale fuori del comune dove si vota sarà sicuramente lecito e - aggiungo, ed è il senso di questo articolo - anche politicamente molto argto. Ma, sì, sono anche "cazzi miei". La politica è dei cittadini - che son quelli che la pagano - e non di chi fa politica, non crede anche lei? E soprattutto: "io so chi sono gli altri candidati e sono di Verbania, lui no, di chi è il problema? Perché non era a Omegna a vedere tutti i candidati in piazza?" "non è giusto dire R16;gli altri dove sono?' solo perché il sottoscritto non li ha visti". Io ho scritto che non frequento granché Omegna - non che non la frequento affatto - ho visto cartelloni elettorali indifferenziati che, per chi non è di Omegna e ha uno speci

Grandi numeri dal futuro (*sondaggio) - 30 Marzo 2013 - 19:42

commento
Parlo da ex medico dell'ospedale di Verbania, Ginecologo ormai in pensione. La mia opinione può quindi essere considerata di parte, ma i fatti sono questi:1- a Verbania lo scorso anno sono nati circa 650 bambini 2- la distanza non è mai 1 problema quando fa comodo, tanto è vero che c'è chi sceglie di andare a partorire altrove e non se ne preoccupa affatto (tra gli altri la compagna di Max Blardone, ossolano, ha scelto di partorire a Varese, non a Domo nè a Vb) e per anni in passato si andava da Cannobio a Premosello per esempio. La distanza diventa 1 pretesto quando si vuole esaperare il problema, ma allora dirò che ci sono casi (1 massivo distacco di placenta x ex.) in cui anche l'ospedale sotto casa può non essere sufficientemente vicino. Chiaro che 1 parto fisiologico può avvenire ovunque, ma la complicazione può esserci sempre.3- per quanto riguarda i numeri minimi dei punti nascita basta guardare il piano sanitario regionale, dove si dice a chiare lettere che quelli con un n^ di parti inferiori a 500 vanno chiusi, e questa affermazione è presente anche nelle linee guida della SIGO (Società Italiana Ginecologie e Ostetricia): è dimostrato che nelle piccole realtà il rischio è maggiore, non per i parti fisiologici, ma per le emergenze che sono più facilmente affrontabili e risolvibili quando il numero degli addetti è sufficiente e garantisce l'allestimento rapido di una sala operatoria. Qualcuno si è mai chiesto quante persone ci vogliono per tenere in funzione un reparto che deve funzionare h24? Provate a fare i conti solo sul personale medico e ostetrico (l'ostetrica è quella figura professionale che materialmente aiuta la donna a partorire): tra ferie, riposi,smonto notti ecc . se qualcuno è pratico di turni lo capisce subito che ci vuole un sacco di gente. Sarebbe meglio avere un unico ospedale che funzioni bene piuttosto che 2 nessuno dei quali è in grado di offrire un servizio ottimale. Certo se questo ospedale fosse ubicato in una zone il più possibile baricentrica sarebbe meglio e Gravellona (non Piedimulera) sarebbe stao l'optimum, equidistante dal Cusio, dall' ossola e dal Verbano e ben collegata tramite l'autostrada, ma la razionalità non è di questo mondo..

Grandi numeri dal futuro (*sondaggio) - 30 Marzo 2013 - 19:42

commento
Vorrei ricordare che i soli 30Km che uniscono Verbania a Domodossola, sono parzialmente di superstrada(pessima) il resto statale a lenta percorrenza vorrei ricordare che l'ossola è un territorio ben più vasto e che nn inizia e finisce a Domodossola, invitandovi a prendere un auto e farvi Macugnaga/formazza/Antrona fino a Verbania per farvi capire il problema dove sia. Vorrei ricordarvi che il problema, nn esistendo struttura aVerbania sarebbe ugualmente grave per la donna di Cannobio che farebbe prima a scappare in Svizzera. Vorrei ricordare al medico in questione, che se i ginecolgi in servizio a verbania facessero turnazioni come in ogni ospedale anziche evitare le notti e i festivi, nn costerebbe 500mila euro all'anno il lavoro di gettonisti in loco provenienti da fuori. Vorrei ricordare che non è la salvaguardia del vicino e comodo luogo(finche "luogo" nn si trasformi in loculo, a seguirto di un emergenza) sotto casa ad interessare, bensi un diritto sancito dalla Costituzione ad avere precise garanzie in termine di Salute e sicurezza..vorrei altresi ricordare che dei circa 550 parti in Vb 150 sono ossolani, mandati proditoriamente a Verbania per scelte politiche e non mediche(a Domo certe prestazioni nn sono possibili per scelte del Primario) nonche fuori provincia dati documentabili, non chiacchiere. Vorrei ricordare che se alcune partorienti ossolane e verbanesi nn si fidano della struttura verbanese e migrano non è colpa di Domodossola avrei anche da ricordarvi molto altro ma mi rendo conto di aver rubato già spazio saluti.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti