Il blog con il giornale dentro
Marchionini racconta palle

Marchionini racconta palle

...racconta palle, quadrati, piramidi, insomma racconta qualunque cosa pur di non parlare delle vere questioni che stanno dietro il suo agire. La verità è che per il nostro Sindaco la democrazia e la trasparenza sono un optional e ve lo dimostro.

Immagine 1
In questo articolo di Eco risveglio, per quanto riguarda le recenti vicende della "beata giovannina", il Sindaco ci dice: «Abbiamo operato per restituire alla città un luogo per prendere il sole, fare attività sportiva, per bambini e quindi renderlo vivo. Il piano del demanio e i finanziamenti giunti individuano l'area della Beata Giovannina non una spiaggia per la balneazione in senso tecnico (Arpa non effettua più i prelievi) ma come ormeggio, col famoso pontile. L'attività nautica è pertanto compatibile, e si sperimenta in via temporanea questa estate: o si voleva togliere l'area dalla navigazione di barche a motore, insomma un autogol per un comune di lago? Poi se sarà necessario esplicitare meglio questo aspetto di natura sportiva lo si farà in consiglio comunale, senza problemi. Tutto è comunque riportato nelle 2 determine dirigenziali pubblicate sull'albo pretorio».

Quindi distorce la verità? mente spudoratamente? come dobbiamo giudicare queste affermazioni quando la realtà è che (sempre da Eco Risveglio parola di Roberto Campana 5 stelle) « i finanziamenti regionali del 2007 prevedevano la riqualificazione dell'area destinata alla balneazione. Il piano demanio 2011 indica la Beata Giovannina come area per la balneazione e solo la parte del pontile come attività di noleggio natanti. Arpa non ha eliminato la zona dai prelievi ma non ha ricevuto nessuna risposta alla nota in cui chiedeva lumi circa l' utilizzo dell'area trasformata in approdo e rimessaggio barche e gli ultimi campioni del 2012 erano eccellenti»... e poi , questa indigestione di sperimentazioni (sic!)... come si può fare un contratto di 9 anni e dire : "... si sperimenta in via temporanea..."

Che la trasparenza sia un optional lo dimostrano (solo per fare un esempio) le 7 interpellanze fatte per una semplice risposta che non ci vuole dare. Ma ora è palese che anche le regole democratiche siano un optional: il Consiglio Comunale da indirizzi chiari e lei li ignora!

Questo atteggiamento è grave oltre che pericoloso, ho infatti scritto a Presideza del Consiglio e alla Segreteria Generale la lettera che segue:
Con la presente sono a sottoporvi un quesito che ritengo di massima importanza.

La Giunta ha recentemente assegnato la gestione della zona denominata "Beata Giovannina". Tra le attività assegnate vi è la possibilità di accedere al pontile insistente nella zona in oggetto con barche a motore, per la pratica dello sci nautico.

A tal proposito, ricordo che in data 17/11/2014 con Deliberazione n° 71 la maggioranza votò la deliberazione di Consiglio che segue:

“Il consiglio Comunale Auspicando il superamento dell'attuale gestione della Beata Giovannina
visto
l'impegno dell'Amministrazione nel qualificare anche altre aree limitrofe per la balneazione dato l'uso pubblico garantito dall'apertura dell'area e l'impegno a realizzare servizi igienici a favore dei fruitori,
impegna
l'Amministrazione a definire una variante che preveda per l'area un utilizzo che garantisca il diritto alla balneazione e al diporto non a
motore”.


Stante la presente deliberazione , Lo scrivente ritiene illegittima la deliberazione di giunta del 16 Gennaio in cui tra le altre cose si assegna il pontile per la pratica dello sci nautico e chiede un parere definitivo al Segretario Generale che si pronunci sulla questione facendo chiarezza.

In attesa di cortese risposta , ed invitando tutti i soggetti in copia conoscenza a riflettere sul significato che avrebbe ignorare le deliberazioni di Consiglio, si saluta cordialmente


In tutto ciò, attendo ancora di sentire una singola parola di sostegno al Sindaco dagli Assessori Forni e Abbiati, completamente assenti dai media dopo la "bocciatura"...



Democrazia e trasparenza nell'era Marchionini

Continua la saga dell'amministrazione "opaca" e "vittima" delle minoranze "brutte e cattive"

Immagine 1
Sui social ormai è battibecco continuo che prescinde dai fatti. I pro Marchionini sono (salvo rarissime eccezioni) sempre o anonimi o sotto forma di "nik", e tutti ripetono che il Sindaco è bravo! di argomentare l'affermazione manco a parlarne.

Il primo esempio di "sostegno istituzionale anonimo" lo abbiamo da alcuni piddini che in questo comunicato manco si firmano, ma gli ultimi fatti che rappresentano la molta opacità e lo "strano" modello democratico sono di un certo peso:

Una deliberazione di Consiglio totalmente ignorata dalla giunta che agisce in esplicito contrasto all'impegno votato (17/11/2014 Deliberazione n° 71) che era il seguente (sulla vicenda Beata Giovannina): "impegna l'Amministrazione a definire una variante che preveda per l'area un utilizzo che garantisca il diritto alla balneazione e al diporto non a motore”.

E poi la questione ciclabile suna - fondotoce richiamata dai 5 Stelle , una situazione emblematica della modalità di questa giunta: l'assessore "competente" (già bocciato dal Sindaco) non si prende nemmeno la briga di informare su un progetto così importante il Presidente della Commissione competente...

Non ho molto da aggiungere, ho interrogato il Segretario Generale e informato Capigruppo e ufficio di Presidenza sull'esistenza della Delibera di Consiglio n°71 del 17/11/2014 , ora attendo una risposta formale e ufficiale. Sono molto preoccupato dalla piega che ha preso questa Giunta e più ancora dall'incapacità della maggioranza di non sapere ricondurre il tutto alle minime regole democratiche: LA GIUNTA RISPONDE AL CONSIGLIO COMUNALE E NE DEVE RISPETTARE LE DELIBERAZIONI.


Vi spiego il "metodo Marchionini" : Vecchia politica, bugie e noncuranza

Gli ultimi sviluppi amministrativi hanno del clamoroso, vi racconto dei fatti, poi vi racconto come Marchionini mistifica i fatti e tenta di fare la "perseguitata", le conclusioni traetele voi. Di sicuro quelli più presi in giro dal Sindaco sono quelli del suo stesso partito, tra loro un gruppetto di vecchi volponi, qualche sprovveduto e diverse persone per bene da cui ora mi aspetterei qualcosa in più.

Immagine 1

Si potrebbe parlare di tanti atti amministrativi per spiegare il "metodo Marchionini", prenderò ad esempio l'ultima incredibile decisione della sua giunta (?!) : spiaggia Beata Giovannina.

Nel 2014, dopo una marea di polemiche, il Consiglio Comunale votava un documento che impegnava l'Amministrazione a definire una variante che preveda per l'area un utilizzo che garantisca il diritto alla balneazione e al diporto non a motore”.

Marchinini, che sarebbe anche l'Assessore "competente" non ha fatto nulla di tutto ciò, anzi, scopriamo a mezzo stampa che ha assegnato la spiaggia e il pontile a due realtà facenti capo alla stessa famiglia, un prezzo a mio giudizio molto basso, e in un caso per una attività incompatibile con il contesto: lo sci nautico. Da quì due interpellanze presentate immediatamente ecco la prima, e quì la seconda

Ma come si giustifica Marchionini? Lo possiamo leggere su verbaniamilleventi..
inizia con un attacco (fuoriluogo) : "Prima di gridare allo scandalo un consigliere comunale penso debba avere l’umiltà di chiedere ai tecnici del Comune almeno per avere informazioni giuste" ... io credo invece che prima di assegnare un bene pubblico senza rispettare una deliberazione del Consiglio Comunale un Sindaco dovrebbe avere l'umiltà, ma anche solo il buon senso, di fare le giuste comunicazioni al Consiglio, attraverso le Commissioni che esistono apposta, o anche solo alla sua maggioranza (e quì apriamo un capitolo delicato).
Prosegue poi con una "capolavoro", ci dice Marchionini: "Il piano del Demanio e i finanziamenti giunti individuano l’area come NON UNA SPIAGGIA PER LA BALNEAZIONE IN SENZA TECNICO (Arpa ha eliminato la zona dai prelievi) ma come ormeggio, col famoso pontile" ...ovvero, siccome non ha fatto (colpa sua) ciò che il Consiglio Comunale l'aveva impegnata a fare, oggi può fare formalmente ciò che non dovrebbe. E poi ci prende tutti per fessi e ci dice: "L’attività nautica promossa da questa associazione è pertanto compatibile e si sperimenta in via temporanea questa estate" . Cioè, fa un accordo per 9 (NOVE) anni e ci racconta che è in "via sperimentale"????!!!!

Ma veniamo al PD, che in un ultimo tentativo di salvare il salvabile ha preso le distanze da Marchionini dicendo cose anche dure, tra le cose più impegnative evidenzio questa parte: "... L’azione del PD si tradurrà nella produzione di specifici atti amministrativi e nell’eventuale integrazione di quelli proposti dalla Giunta al Consiglio Comunale, nella convocazione delle Commissioni consiliari per l’approfondimento dei contenuti deliberativi propedeutico alla loro approvazione da parte del Consiglio, nell’acquisizione puntuale di materiale tecnico e di informazioni..." SU BEATA GIOVANNINA E' PALESE CHE IL SINDACO NON HA INTERESSE A COMUNICARE, A SPIEGARE , A CONDIVIDERE CON LA SUA STESSA MAGGIORANZA, e cosa fa il PD, spaccato e abitato anche da "vecchi volponi"? lascia spazio a un documento di "marchioniniani", che alimenta le spaccature (dicendo l'esatto contrario), non fa nomi , ma è funzionale a creare un pessimo clima nel partito... alla fine sarà un gioco di scaricabarile.
Come dicevo nel titolo: "vecchia politica, bugie e noncuranza". Io speravo si potesse aspettare un anno e andare a elezioni con Omegna evitando il commissariamento, ma questa gestione è inaccettabile, meglio porvi fine. Sta comunque al PD riportare la politica in città, il fatto che il Sindaco se ne sia fregata anche in questo caso di una delibera di Consiglio è di una gravità politica inaudita, ora i canoisti si divideranno lo spazio con i motoscafi dello sci nautico e i bagnanti non faranno il bagno alla Beata Giovannina per colpa del Sindaco che fa ciò che cavolo vuole o perchè il PD non ha messo un freno al SUO Sindaco?


Vallone resta al suo posto, notizie di Forni e Abbiati?

Nell'intricata vicenda delle pagelle, qualcosa si chiarisce ma molte domande restano a mezz'aria, senza risposta.

Immagine 1
Il PD ha fatto la sua parte, se si prova a mettersi nei loro panni, panni scomodi che vestono un Sindaco scomodissimo, difficile potersi aspettare di più. Ora però bisogna capire cosa farà il Sindaco e gli altri co-protagonisti.
Vallone ha deciso, ce lo dice "milleventi", resta in giunta (sempre se il Sindaco vorrà), non ho notizie invece di reazioni di sorta da parte di Forni e Abbiati, qualcuno sa "illuminarmi"?

Mentre Marchionini procede incurante del "nuovo corso" , indipendentemente dagli indirizzi del Consiglio Comunale e della sua maggioranza (si legga : caso spiaggia Beata Giovannina), rimaniamo in attesa degli eventi...

Parachini , assente ma non troppo, ci ricorda che non stiamo sognando

Un post molto "gustoso" dell'ex Consigliere Parachini ci ricorda che il Consiglio Comunale ha compiti di indirizzo e che la Giunta non può "fregarsene"... tutto ciò mentre Scalfi (segretario del PD) ricorda al Sindaco che ora il PD si tiene le "mani libere". Cosa ne penserà di tutto ciò il povero Presidente del Consiglio Varini?

Immagine 1

La vicenda della Beata Giovannina è una storia tipicamente italiana, il pubblico spende per riqualificare un area e quest'area viene poi assegnata a un privato... ma siccome tutto ciò non era esattamente per un vantaggio pubblico, dopo mille polemiche la spiaggia è tornata pubblica e il Consiglio Comunale ha dato degli indirizzi. La domanda è: quegli indirizzi sono stati rispettati?
Chiederemo lumi a Presidenza del Consiglio e alla maggioranza domani in Capigruppo... non nego grande curiosità, Grazie del promemoria ex Consigliere Parachini.
Ultimi commenti
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti