Il blog con il giornale dentro

Evitiamo personalismi ma chiediamoci se è logico

Cosa accade su Acetati? Da anni chiedo di aprire un confronto in città sull'area e vengo come sempre "rimbalzato" , oggi che il Sindaco ha fatto tutto da sola e in segreto faccio domande in conferenza stampa , e il Sindaco impedisce che mi rispondano. Chiedo alla commissione attività produttive di parlare di Acetati e mi si dice NO... MA ALLORA?

Immagine 1
A che gioco gioca la maggioranza?
In tempi non sospetti avevamo provato a sostenere un progetto molto interessante su Acetati che era stato anche promosso sulle pagine di Eco. Nulla si è mosso. Poi come al solito Silvietta tira fuori il coniglio dal cilindro e tutto è già bello e fatto. Purtroppo presentato solo in conferenza stampa ed è stata la solita farsa.

Allora abbiamo chiesto (4 gruppi consiliari hanno chiesto) di inserire il punto in ODG della prossima Commissione "attività produttive" , ma ci viene risposto NO!
Ecco la mail del diniego:

Buongiorno a tutti,
nei giorni scorsi sono pervenute alcune richieste volte ad inserire un generico punto di discussione sul tema Acetati nell'ordine del giorno della prossima Commissione n.2, convocata per il prossimo lunedì.
Non si è ritenuto di procedere in tal senso perché la serata del 19 ha come obiettivo di chiudere il lavoro sul piano urbano del traffico, e vedrà la presenza dell'arch. Curti che illustrerà il progetto.
Sul tema Acetati, peraltro, non credo che sia sufficiente una serata.
Pertanto, se da parte di alcuni consiglieri vi è interesse ad affrontare la questione, la strada più ragionevole, già utilizzata in passato, mi pare quella di un tavolo congiunto commissione urbanistica (la commissione più competente in materia) e la commissione mobilità viabilità ecc..e tutti coloro che fossero interessati.
Si potrebbe partire dall'esame del master plan presentato dalla società e decidere insieme quali obiettivi perseguire.
Se questo percorso pare ragionevole, non ho alcun problema a farmi carico dell'eventuale convocazione anche nei prossimi giorni.
Cordiali saluti.


Questa la mia risposta al diniego, il risultato è che di Acetati a Verbania si parla nelle "varie ed eventuali" (SIC!):

Spett. Presidente,
con grande disappunto leggo la sua in cui ci comunica che non metterà in ODG il punto Acetati per i seguenti motivi:

1- è assolutamente tardiva , mi sarei aspettato molta più sollecitudine visto il suo ruolo e l'importanza del tema
2- sarebbe stato sufficiente mettere il tema in ODG , rispettando così quei gruppi consiliari e i cittadini da loro rappresentati , salvaguardando la "forma" e poi semplicemente , se si fosse arrivati al punto proporre il Suo modo di procedere, se non si fosse arrivati, rinviare il punto.
3- La sua chiusura poi suona come una presa in giro , la cito: Pertanto, se da parte di alcuni consiglieri vi è interesse ad affrontare la questione..." Stiamo parlando di un tema nevralgico e centrale su cui 4 gruppi: Sinistra & Ambiente, 5 Stelle, Cittadini con Voi, Gruppo Misto fanno una richiesta specifica in alla commissione, e altri gruppi hanno addirittura già formalizzato la richiesta di un Consiglio Comunale aperto, e Lei chiede "se da parte di alcuni consiglieri vi è interesse ad affrontare la questione".?


C'è altro da aggiungere? forse le solite domande, tipo: ma dov'è la sinistra a Verbania (sicuramente non in maggioranza)? dov'è la partecipazione? dove si decide? ecc ecc. Nella politica che ho in mente io il confronto è alla base di tutto.

Sotto elezioni Marchionini moltiplica spese e promesse con le solite assurde modalità

Le accelerazioni pre elettorali? Palazzo Cioja, Acetati, piazza mercato ...e tranquilli che non le abbiamo viste tutte (purtroppo) , e la maggioranza che fa (IN ATTESA DI SAPERE CON CHI SI CANDIDERA' MARCHIONINI)? "boffonchia", "balbetta", "traccheggia", e "come se fosse antani". Vi evidenzio stralci di un verbale, un articolo di stampa e una convocazione a una Commissione, spero vi basti per farvi un idea.

Immagine 1
La nostra "illuminata amministrazione", ha deciso come al solito sulle teste di tutti noi le sorti di Acetati, Palazzo Cioja , piazza mercato e molto altro, tal volta addirittura provando a convincerci che si tratta di "PROGETTAZIONE PARTECIPATA", di progetti che come si suol dire "partono dal basso". Allora vediamo qualcosa di recente.

Palazzo Cioja.
Il giorno prima della presentazione in "pompa magna" alla stampa degli intenti dell'amministrazione , c'è stata una Commissione. Non che "Silvia e i suoi" volessero informare prima i consiglieri di qualcosa, non sia mai, semplicemente era già convocata. Negli stralci del verbale che allego sono indicati 3 passaggi: 1- dico che il ruolo delle commissioni viene costantemente scavalcato 2- Scalfi e Lo Duca minimizzano i temi che sollevo e "reggono il sacco alla giunta" 3- li avviso che faranno una brutta figura il giorno successivo quando il Sindaco dirà a tutti le cose che nemmeno loro sanno.
Immagine 2Immagine 3

ho preso un articolo a caso tra i tanti apparsi sulla stampa il giorno successivo la presentazione avvenuta al Maggiore, questo è della Prealpina, ad evidenziare che su palazzo Cioja ci sarebbe stato molto da dire in Commissione , ma anche stavolta occasione persa.
Immagine 4

Su Acetati che dire? Un anno e mezzo di lavoro segreto, il Sindaco che impedisce ad un Consigliere Comunale venga data risposta e tutto il resto è ipocrisia e silenzio.

ieri la cosa più surreale, arriva la convocazione per la Commissione TRASPORTI -MOBILITA' -ATTIVITA' PRODUTTIVE -AMBIENTE e in ODG abbiamo: 1 cimitero per animali 2 piano urbano del traffico 3 varie ed eventuali ... E ACETATI NOOOOOO??????

Aggiungiamo che ora i fedelissimi di Silvia stanno muovendosi velocemente per presentarsi alle elezioni con opere cantierate o cantierabili? volete vedere che faranno di tutto per iniziare anche quell'assurda opera in piazza mercato per 6 MILIONI DI EURO? e nel PD l'unico che inizia a dire timidamente qualcosa è Zanotti con il suo "calma e gesso"?

Oggi iniziano a dirci che il confronta sarà Albertella Marchionini, ma francamente spero che ci sia qualcosa di diverso , e soprattutto chiedo: MA MARCHIONINI IN RAPPRESENTANZA DI CHI, DEL PD?

La presentazione del progetto per zona Acetati: una farsa!

Ho fatto una semplice domanda, l'Amministratore Delegato di Acetati stava cortesemente e doverosamente rispondendomi e Marchionini lo ha stoppato intimandogli: " La invito a non rispondere" ... ma è mai possibile? che sia così semplice "stanare il marcio se conosci chi ne è il produttore"? Ecco la mia domanda...

Immagine 1
Che l'operazione Acetati sia una mera speculazione è ormai assodato. Si badi bene, io non ho nemmeno pregiudiziali su chi vuole trarre il massimo profitto dai suoi beni, ho molti pregiudizi su una politica incapace e supina (non a caso finalmente qualcuno inizia a smarcarsi in esplicito da Marchionini, si vedano gli ultimi post di Zanotti, qui e qui).

Leggerete tutto sui giornali, la fretta, la retorica della partecipazione che "sicuramente ci sarà" (SIC!), i grandi valori che muove il progetto (SIC!), la pianificazione (SIC!) ecc ecc.

Una cosa è stata detta chiaramente: Acetati da un anno e mezzo lavora con l'amministrazione a questo progetto!

Allora con semplicità, visto che Marchionini ha parlato della "partecipazione e progettazione con la città" ho chiesto: "ma se state parlando da un anno e mezzo con l'amministrazione, il master plan che ci state presentando è ciò che voi presentate alla città o è il frutto di una mediazione e di un lavoro con l'amministrazione?"

A questo punto l'AD di Acetati stava iniziando a rispondermi e Marchionini l'ha letteralmente zittito, con un perentorio: " La invito a non rispondere". Aggiungerei molti commenti e pensieri per qualificare l'atteggiamento di un sindaco (minuscolo) così, ma evito, vi riporto invece la risposta alla domanda che l'AD di Acetati mi ha cortesemente dato alla fine della conferenza stampa: "il masterplan è frutto di un anno e mezzo di lavoro con l'amministrazione e ne è la sintesi".

Quindi a Verbania la pianificazione la fa il sindaco da solo? con la giunta? di nascosto? e la maggioranza?
Imbarazzante livello politico e altissimo livello di rischio se le modalità di progettazione del nostro futuro sono discusse in camera caritatis ... meditate gente, meditate.

Non è da ieri che chiediamo si parli di Acetati, abbiamo fatto anche proposte concrete, e non solo noi avevamo idee innovative, questa è del 2016...

E ora demoliranno anche le liste civiche in modo che la fiducia si azzeri ovunque in politica

La "grottesca armata" dei "con Silvia per Verbania" si appresta a pavoneggiarsi dell'ennesima iniziativa di cui non ha alcun merito utilizzando la solita vuota retorica che i fatti, per i più attenti , smentiscono. Se c'è una lista che è il contrario dell'impegno e del "civismo" è proprio quella che oggi vanta successi inesistenti , e bastano 3 o 4 esempi a dimostrarlo.

Immagine 1
La lista civica del Sindaco Marchionini (A PROPOSITO QUANDO IL SINDACO CI DIRA' SE SI CANDIDA ANCORA E SE LO FARA' COL PD?), che in questi anni si è distinta per il "vuoto pneumatico" rappresentato in Consiglio, oggi fa squillare le trombe e presenta l'iniziativa di cui in copertina del post.
Ma chi c'è in questa lista? e perchè questo post?
Partiamo dall'inizio, ho poco tempo in questo periodo, per cui i miei post si sono ridotti parecchio, ma il mio fastidio per una politica fatta di favori e zero programmazione è sempre la stessa. Oggi ricevo una mail da una persona che faceva parte di questo "civico" gruppo politico, e decido che un post va fatto. Ecco la mail:

Che coraggio ! …abbiamo concentrato la nostra attenzione sui temi civici in particolare la cura della città intesa come valorizzazione dell’ambiente …ecc ecc. ma che coraggio ha questa Laura Sau? Esperienza verbanese da estendere????????

Iniziamo ricordando quanto questo gruppo si sia speso per boicottare il referendum sul forno crematorio di Verbania, ricordando che solo recentemente ha votato affinchè un prato di suna diventasse un parcheggio nella totale assenza di un piano parcheggi... giusto per citare le prime cose che mi vengono in mente sulla "difesa dell'ambiete". Ma vogliamo parlare dell'assessore che li rappresenta? del non lavoro delle sue Commissioni? di quando la magistratura ha definito "censurabile" i suoi comportamenti? vogliamo parlare del più attivo del gruppo, Claudio Ramoni e delle sue figure? O vogliamo ricordarci quando questa "splendida compagine" ha difeso a spada tratta i prati di plastica nelle scuole?

Ed eccoli che ancora oggi ci pontificano le loro "soluzioni": dei partiti non ci si fida ed ecco i servi del potere che si trasformano in "liste civiche", ci riempiono di retorica, si fingono ambientalisti e il gioco è fatto, anche le liste civiche verranno definitivamente ridicolizzate.
Cosa non ho capito?

Cosa non ho capito?

Faccio un riassunto dell'inutile Consiglio Comunale di ieri, ditemi dove sbaglio nel ragionamento...

Immagine 1
Una Commissione vota affinché il primo punto del Consiglio di ieri non vada in Consiglio ma bensì torni in Commissione per approfondimenti, soprattutto alla luce delle richieste del PD. Nessun voto contrario al ritorno in Commissione, nemmeno dal PD.
Il PD , che presiede la Commissione in oggetto, accetta che il punto non torni in Commissione e presenta un emendamento, nessuna copia per i gruppi consiliari e sospensione del Consiglio per capire come procedere.
Alla ripresa dei lavori lunghe discussioni su metodo e merito dell'emendamento presentato dal PD (PRESENTE IN CONSIGLIO CON 13 PERSONE -numero legale 17-), chiedo che per superare una situazione oltremodo imbarazzante si torni in Commissione e si prosegua con i lavori del Consiglio...

Il PD , come al solito autoreferenziale ed arrogante non sente ragioni, ma purtroppo per lui, questo atteggiamento non paga, e malgrado l'aiuto di Colombo, Tigano e Immovilli, non hanno i numeri per imporre come al solito ciò che vogliono, manca il numero legale e il Consiglio viene sospeso.

Attendiamo con ansia i comunicati in cui ci spiegheranno che le minoranze sono "brutte e cattive" (naturalmente fatta eccezione per quelli che sporadicamente fanno da "stampella" a una maggioranza evanescente).

Ancora una volta i titoli di giornale vengono smentiti dai fatti, il punto sul Sociale di Pallanza non è ovviamente passato e ancora l'ODG sul bando periferie , tanto importante per il PD non è ancora giunto alla discussione... Forse sarebbe il caso di annunciare di meno ed essere molto ma molto più seri.
Ultimi commenti
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti