Il blog con il giornale dentro

Può un Sindaco non considerare completamente categorie di cittadini?

Oggi su "La Stampa", un intervista lunga e articolata al Sindaco, questa la risposta che mi ha lasciato più "di sale": Che turismo vede nel futuro di Verbania? «Famiglie, e anziani. Per i giovanissimi non siamo attrezzati e non credo sia un obiettivo da perseguire».

Immagine 1
«... Per i giovanissimi non siamo attrezzati e non credo sia un obiettivo da perseguire»

Forse chi non vota non interessa al Sindaco? Ma vediamo allora meglio altre risposte "interessanti" e proviamo a tradurle dal "politichese":

domanda-...Ha litigato spesso anche con la sua maggioranza...
risposta- «Anche. Ma sui temi importanti il gruppo è sempre stato coeso. È mancato un po' di dialogo con un ristretto gruppo del mio partito, fisiologico quando la famiglia è grande».


mio pensiero- Quindi vediamo alcuni dei temi "meno importanti" , in cui era "logico" non andare d'accordo: Palazzo pretorio, hotel Astor, lungolago Pallanza, Muller, ex sociale, piste ciclabili, alcune varianti del piano regolatore, spostamento del catasto, parcheggio piazza mercato, Acetati ecc ecc... ma per il resto erano parecchio coesi (sic!)

domanda-...Claudio Zanotti è stato il suo principale antagonista interno. Quanti crucci le ha causato?
risposta- «Zanotti ha la sua storia, è preparato. Il problema è chi cercava di scimmiottarlo».


mio pensiero- Quindi contro Zanotti non dice nulla , mica vuole metterselo esplicitamente contro, ma massacra chi la contesta dall'interno banalizzandolo a una "schimmia di Zanotti", elegante (sic!)

domanda-...Stavolta, in caso di vittoria, la squadra sarà più targata Marchionini?
risposta- «Certo, la lista civica sarà rafforzata rispetto al 2014».


mio pensiero- Ci sta dicendo che questa squadra non l'ha voluta lei? Quindi la colpa di questa pessima amministrazione è tutta del PD? Quindi per la prossima amministrazione ci prepara effetti speciali perchè finalmente si è tolta il PD dai maroni e ci proporrà 10,100.1000 Sau e Ramoni?

Ora vediamo una risposta articolata in cui si elencano i "grandi successi" e vediamoli per bene uno per uno , nella parentesi leggerete non la risposta del Sindaco ma quella che io reputo la realtà dei fatti e che dovreste valutare criticamente:
«Il Comune di Verbania funziona bene, i dipendenti sono collaborativi, ma la burocrazia rallenta tutto.(tradotto, quello che va bene l'ho fatto io , quello che non funziona non è colpa mia) Certi risultati si vedranno nel giro di qualche anno, intanto il teatro l' abbiamo finito, aperto, e siamo alla terza stagione.(peccato che una Commissione di inchiesta sta lavorando e si attende con ansia di poter rendere pubblici gli esiti, peccato che l'opera sia aperta in deroga alle leggi sulla sicurezza, in particolare mi riferisco alla prevenzione incendi) Ricorda cosa dicevano? Scommettevano sulla non riuscita, invece eccolo lì. E adesso piace. Ma non c' è solo il teatro, penso al lido di Suna, alla farmacia comunale, a Villa Simonetta, Villa San Remigio.(lido di suna che è un abuso dietro l'altro , farmacia comunale che doveva farla Castellitti , è in super ritardo e ci è costata un botto, villa simonetta che è un ammasso di macerie con i soldi stanziati solo per rifare il tetto e Villa San Remigio cosa? si vanta esattamente di quale successo ? e a che costo?)
Poi ai grandi eventi ospitati, dal Giro d' Italia alle Frecce Tricolori, ai lavori per la pista ciclabile che riprenderanno a breve, agli interventi nelle frazioni, a Pallanza, alla stazione. E al capitolo l' Acetati». ( Per il giro d'Italia ancora aspettiamo di conoscere i conti e dove sono finiti un bel sacco di soldi, le Frecce Tricolore , che hanno fatto anche ad Arona GRATIS ci sono costate un altro bel sacco di soldi , la ciclabile è ferma da anni, sul movicentro credo che sarebbe più saggio tacesse e ci vuole un bel coraggio a parlare di Acetati come un successo visto che il progetto è ancora una volta a tutto vantaggio della ditta e non della città)

domanda-...È proprio convinta di dare il via al rifacimento di piazza Fratelli Bandiera a Intra prima di fine mandato?
risposta- «convintissima».
Molti non sono d' accordo.
risposta- «La gente sì. Anche gli ambulanti del mercato, capito come faremo i lotti, si sono tranquillizzati. Parlando con le persone si risolvono un sacco di problemi».


mio pensiero- questo è il vero limite di Marchionini, lei non discute, non approfondisce, agisce di pancia (o altra parte anatomica) e quando non sa cosa rispondere ci racconta che "la gente è con lei, è contenta"... e i conti ? tanto non paga lei, un po' come per gli avvocati e le assurde cause in cui ha messo il Comune (sic!)

domanda-...Sono migliorati i rapporti con Reschigna?
risposta- «Ci rispettiamo. Ci parliamo, uno non prevarica l' altro».


mio pensiero- la risposta avrebbe dovuto essere più sintetica: NO

Poi arriva la risposta che non ti aspetti, quella che da il senso vero della mancanza di visione politica e di sensibilità...
domanda-...Che turismo vede nel futuro di Verbania?
risposta-«Famiglie, e anziani. Per i giovanissimi non siamo attrezzati e non credo sia un obiettivo da perseguire».


mio pensiero- questa proprio non vorrei doverla commentare, solo per questa risposta meriterebbe vincesse Albertella , che nella sua città, Cannobio, è riuscito a fare quello che turisticamente avrebbe dovuto fare Verbania, e sicuramente non ha lasciato indietro i giovani... diciamo che ho fiducia che possa arrivare un candidato migliore dell'uno e dell'altra.

domanda-...Un' anticipazione sui volti nuovi che avrà a fianco?
risposta- «E' molto presto, ma uno lo dico perché merita: Giorgio Comoli. È serio, preparato.
Mi fido ciecamente».


mio pensiero- Ci manca pure che non si fidi di Comoli con tutti i soldi che la sua associazione ha preso dal Comune di Verbania, a cominciare dal Giro d'Italia, una "bella zona d'ombra"... ma su Comoli il Sindaco si era già parecchio sbilanciata in passato, forse è anche a queste modalità che facevano riferimento alcuni dei 4 Assessori che hanno mollato Marchionini , quando dicevano che non sapevano dove venissero elaborate le decisioni che venivano messe in atto a Verbania...

Il prossimo giro, chiunque ma non Marchionini, i giovani lo sanno, ma tanto loro non votano, la strategia è chiara!

Non si salva proprio nessuno...(?!)

Non si salva proprio nessuno...(?!)

Ora tutti giustamente a parlare del pessimo Immovilli, ma tutto ciò che gli sta intorno in consiglio , non è che brilli...

Immagine 1
Oggi la copertina non centra nulla col post, o forse si visto che Mussolini era anche razzista... in ogni caso la metto perchè portatrice di un bel chiaro messaggio :)

Nella mancanza di contenuti, il modo di far parlare di se si trova sempre, e il consigliere Immovilli lo sa bene. Il suo exploit è stato utile comunque anche al Sindaco , perchè ha fatto passare in secondo piano il susseguirsi di risultati per lei negativi raccolti in consiglio l'altra sera (punti rinviati in commissione , mancanza di numero legale ecc.). Ne esce con le ossa rotte anche Varini, che proprio ora che stava iniziando ad avere atteggiamenti più equilibrati, evitando di censurare Immovilli , viene attaccato dal suo stesso gruppo politico...

Insomma, una Consiglio Comunale questo che nessuno rimpiangerà

Caro Tartari, Per fare i "furbi" , bisogna almeno saper contare fino a 17...

Un Consiglio ancora una volta surreale, inconcludente , che ha palesato la debolezza di un sindaco che "naviga a vista". Il livello più basso è stato toccato con la "furba" manovra di Tartari, che vista la tensione nell'aria ha chiesto un' inversione di punti, bisognava votare la proroga della commissione di inchiesta sul CEM (pratica di 30 secondi), ma ha fatto anticipare il punto sul catasto... e non avevano i numeri.

Immagine 1
Nell'immagine , momenti di tensione in Consiglio, il Sindaco cerca di ricompattare le truppe

Un Sindaco coi nervi a pezzi, ma perchè la politica si è ridotta a questo? Spiace umanamente, perchè non può essere tutto un "fatto personale", ma alla fine dei conti una intera e lunga serata consiliare per cosa? per far votare alla sola maggioranza altre spese legali già di fatto deliberate dalla giunta?

Proviamo a ricostruire la lunga serata serata, 3 punti essenziali:
1- la giunta fa votare al Consiglio un impegno per una questione legale su una eredità, ancora una volta una "bega" che vede Sindaco e Sau contrapporsi alla associazione "amici degli animali". Un atto non necessario volto a scaricare sul consiglio responsabilità in capo alla sola Giunta. Il punto passa con i soli voti della maggioranza.

2-Variante di PRG che mette insieme due temi, una questione poco più che formale su Casa Ceretti e una sorta di escamotage che risolve una situazione tutt'altro che limpida a un costruttore locale. I temi vengono messi insieme anche se avrebbero potuto essere separati, perchè l'intento è un po' sempre quello di mettere una cosa buona con una porcheria (a mio giudizio ovviamente) per poter dire a chi vota contro che danneggia "la cosa buona". Fortunatamente dopo la discussione qualcuno ha un ravvedimento e la questione viene riportata in Commissione.

3-Spostamento Catasto a Fondotoce , mancanza numero legale fine consiglio.

In verità il punto "3" merita di essere affrontato e capito per bene. Innanzi tutto il terzo punto doveva essere la proroga della Commissione di inchiesta sul CEM, commissione che ha una acquisito una serie di elementi che è ora che vengano resi pubblici. Purtroppo il Capogruppo Tartari, probabilmente sentendosi un fine stratega e capito l'aria che tirava ieri sera, ha voluto invertire i punti per posticipare una cosa velocissima (proroga Commissione di inchiesta) e costringere le minoranze a stare su un tema di interesse del Sindaco e nemmeno di tutta la maggioranza: lo spostamento del catasto a Fondotoce. Il risultato è stato che gli animi si sono accesi e i deliri sono iniziati. Tra gli interventi abbiamo sentito una destra dileggiare con ragione il cambio di rotta del PD e siamo arrivati fino ad ascoltare l'inascoltabile in un Consiglio Comunale decente, l'apologia delle "cose buone" di Mussolini da parte del Consigliere Immovilli (qui un condiviso pensiero del consigliere Brezza sulla questione dei "rigurgiti di ignoranza") ...

Purtroppo per il Sindaco, la finissima strategia di Tartari non ha funzionato (nemmeno stavolta), infatti al momento del voto la maggioranza non è stata in grado di mantenere il numero legale e l'assemblea è stata sciolta.

In estrema sintesi , ieri un intero Consiglio Comunale affinchè la maggioranza potesse avallare altre spese legali fatte dal Sindaco contro l'associazione "amici degli animali", chi pensa che questa sia buona amministrazione alzi la mano e ringrazi Marchionini.

davvero siamo in fase "insulto libero"?

Ormai pare che tutto sia sdoganato in Italia, avere un "bulletto" come ministro dell'interno pare abbia aperto le gabbie e fatto uscire un sacco di "polli da combattimento". Oggi avere una posizione politica diversa , argomentata e seria ti rende bersaglio di ogni "stolto col mal di pancia"... Ecco un esempio nostrano

Immagine 1
Su Verbanonews compare questo articolo, è sbagliato già nel titolo, perché sembra che sia io ad interloquire col Sindaco, ma invece è il gruppo "Una Verbania Possibile" (12% alle scorse elezioni) a farlo.
Nel merito i contenuti riportano correttamente la nostra posizione.
Sulla pagina social di Verbanonews, immediatamente arrivano gli insulti Immagine 2
Quando il Dott. Bava prova a chiamare in causa la testata , meravigliandosi del livello, viene insultato pure lui Immagine 3
Surreale quando il più becero dei commentatori prova ad argomentare con me quanto sia "coglione" chi ha scritto quel comunicato, e quando gli dico che sono io, il "Coraggioso commentatore" sparisce con tutti i suoi commenti.Immagine 4

Resta giusto un po' di amarezza per il silenzio della "testata giornalistica" e per il constatare in concreto il livello del dibattito su temi centrali non tanto della città, quanto del nostro essere uomini.

Come vedete, lo dico al prossimo che ha intenzione di insultarmi anzichè discutere con me, serve un tantino di coraggio in più per essere credibili anche nella differenza di posizioni.

C'era una volta un PD con cui si poteva ragionare...

Chi non ricorda il PD, un partito con cui potevi non essere d'accordo su molti temi, ma con cui si poteva ragionare, un partito che ha dato amministratori capaci al territorio, innovatori. Oggi c'è un "pd", che si allinea sempre , sul "Muller", su "Astor", su "Casa Squassoni", sul "CEM", su "piazza mercato", su "Acetati" e oggi anche sulla "Dormellettizzazione" del territorio (ecc ecc).

Immagine 1
Ops, hanno aggiunto un punto al prossimo Consiglio Comunale, faranno diventare uffici una zona esondabile di Fondotoce. Lo farà il "pd" insieme a quella destra che volle fare questa scellerata scelta nei suoi pochi anni di amministrazione, lo farà in continuità con quella decisione senza visione, ovvero con una visione d'insieme lacunosa e sbagliata.
Vediamo invece cosa diceva il PD , quello che aveva persone in grado di reggere un confronto, di argomentare tesi, di insegnare che la politica è anzitutto "visione" , basta andare al link di verbaniasettanta..
Ieri in Commissione , vedere il Consigliere Colombo che prendeva atto con grande soddisfazione (e tra le righe dileggiando divertito il capogruppo pd), della "rivoluzione culturale" (al contrario) che porta oggi il pd a disattendere completamente le idee del PD di solo pochi anni fa, mi ha messo molta tristezza. Certo ho anche molto riso quando ho sentito le argomentazioni (inesistenti) per giustificare questa assurda decisione.
Certo, per chi ha un senso della politica ed è rivolto a sinistra , arrivati a questo punto del post ha già il nervoso, per quelli a digiuno di certi temi urge una breve spiegazione:

La sinistra del territorio, ha sempre sostenuto che i servizi debbano stare in zone centrali, per facilitare i fruitori dei servizi e per alimentare anche una economia locale che certi servizi muovono. Svuotare i centri a favore delle periferie senza valide argomentazioni , non ha senso, impoverisce i centri e dirotta in altri luoghi delle risorse , delle economie, in questo caso specifico , anche in zone potenzialmente allagabili.

Al pd di oggi pare la cosa importi poco, digerita una possono digerirle tutte, il fatto che la regione abbia dichiarato la zona allagabile pare non fermarli. I più infastiditi dei miei lettori, quelli a cui sto sulle scatole (che tendenzialmente credono di essere di sinistra) già li sento che si lamentano: ecco il solito Brignone che viene a farci la morale , chissà lui cosa avrebbe fatto ecc ecc. Facendo finta che questa sia una reale obiezione non vi dico cosa avrei fatto io, ma quale ragionamento avrei messo sul tavolo della discussione. A Verbania gli immobili pubblici in disuso sono parecchi, anche di pregio, perchè andare a Fondotoce da un privato a mettere il Catasto? non c'è un immobile comunale ? chessò , villa Simonetta (che non ha destinazione d'uso)? Non si potevano usare i 2'500'000€ del parcheggio (inutile) di piazza mercato per l'operazione? ... insomma, la politica (da quelli di sinistra me lo aspetterei), non potrebbe provare a portare sui tavoli di discussioni temi da affrontare anzichè risposte sbagliate?

Poi se magari si volesse alzare un po' lo sguardo e decidere che nel nostro piccolo possiamo anche dare un senso al fare politica , vi invito a leggere il comunicato di "Una Verbania Possibile".
Ultimi commenti
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti