Il blog con il giornale dentro

Perchè mandare a casa Marchionini è il male minore e un buon punto di partenza

Stiamo ai fatti, a ciò che è diventata la politica cittadina e a ciò che vorremmo fosse.

Perchè mandare a casa Marchionini è il male minore e un buon punto di partenza
Immagine 1 da Eco Risveglio di oggi

Nonostante tutto, rimango più fiducioso io nel PD che il suo stesso segretario, sono convinto che ci siano più persone di quante lui creda che non tollerino più l'intollerabile, e questa è solo una buona notizia per la sinistra di valori e non per la sinistra di poltrone. Spiace solo vedere che ancora in troppi scelgano la parte delle poltrone privilegiandola ai valori. Certamente chi inizialmente ha sostenuto Brignoli aveva un idea di democrazia un po' diversa, ma anche alcuni che hanno sostenuto Marchionini avevano una prospettiva diversa e immaginava il rapporto istituzionale e democratico in città molto diverso, perdete un minuto per rileggere la lettera di dimissioni dell'ex Assessore Tradigo, sostenitore della prima ora di Marchionini Sindaco e primo dimissionario dalla Giunta:
Immagine 2
Per quanto mi riguarda come singolo, ma anche come espressione del progetto "Una Verbania Possibile", abbiamo fatto tanto per provare a lavorare con questa maggioranza, a cominciare da un importante atto politico iniziale, che è stato votare quel programma che oggi si palesa così lontano dalla realtà dei fatti.
Abbiamo fatto proposte sui trasporti ( inascoltate), abbiamo suggerito la sperimentazione di un bus che prendesse i campeggiatori ( inascoltato), abbiamo fatto proposte per la rimozione dell'amianto ( inascoltate), abbiamo fatto proposte sui contenuti del cem ( inascoltate), abbiamo fatto proposte sui pendolari ( inascoltate), abbiamo fatto proposte per rendere effettivo il PAES (inascoltate), abbiamo provato a spiegare perché così non si poteva esternalizzare il forno crematorio ( siamo stati costretti a fare un referendum affinché finalmente qualcosina cambiasse), abbiamo fatto proposte sui rifiuti ( inascoltate), abbiamo lanciato Albopop ( l'amministrazione non se ne preoccupa)... questo a titolo di esempio, ma abbiamo fatto molto altro ancora.
Oggi ci troviamo col terzo presidente del consiglio (anche questo smaccatamente di parte come il suo predecessore) e i lavori consiliari intasati e con un arretrato di quasi DUE ANNI. Tanto che siamo costretti a presentare interpellanze al posto di Mozioni o Ordini del giorno. L'ultima interpellanza è talmente politica (si parla di parco e territorio) e non polemica che abbiamo chiesto a tutti i gruppi di firmarla, in modo da ridare una dignità ai lavori consiliari così bistrattati dalla giunta (tanto che non tiene in considerazione manco le deliberazioni di Consiglio)
ecco il testo dell'interpellanza Immagine 3

Sapete cosa risponde il PD? siamo daccordo nel merito ma non la firmiamo perchè la proponi tu!

Ora, se questa posizione è considerata ragionevole e giusta da tutti i Consiglieri Comunali del PD , è ragionevole e giusto (dal loro punto di vista) che continui tutto così, ma se qualcuno di loro avesse una visione della politica che avesse più a che fare con confronti di merito, trasparenza e condivisione, li invito seriamente a considerare di concludere questa assurda stagione amministrativa e ripartire con idee di sinistra che siano al passo con i tempi e con il mondo, ripartire dalla trasparenza, dal confronto e dalla partecipazione. Non voglio credere che nel PD che siede in Consiglio Comunale di Verbania non ci siano nemmeno 3 persone (2!) che non abbiano nulla da eccepire a questa assurda stagione amministrativa e che vogliano lasciare alla destra e alla magistratura tutto l'onere di fare chiarezza.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Rodik boh...
Rodik
24 Novembre 2016 - 09:15
 
Una domanda: ma Verbania protagonista cos'è? da dove è sbucata e che progetti ha? da chi è composta? se la memoria non mi tradisce non era una lista che si è presentata alle elezioni scorse o sbaglio e il Sign. Tedesco chi è?
Ho capito le intenzioni, ma è normale?



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti