Il blog con il giornale dentro

Se il PD si vergogna d'essere di sinistra tace... e sui migranti è un silenzio pesante

Sinistra o Destra, in questioni amministrative, dal mio modesto punto di vista, sono concetti marginali. Di sicuro non è marginale che il silenzio regni su ogni tema importante, e la responsabilità ultima del silenzio politico è evidentemente nella maggioranza, che a partire dalle Commissioni , evita pervicacemente il confronto su tutto. Cercansi Consiglieri con autonomia di pensiero e giudizio.

Se il PD si vergogna d'essere di sinistra tace... e sui migranti è un silenzio pesante
Immagine 1
Quello che è accaduto ad Arizzano nel centro di accoglienza recentemente è molto grave. Non stupiscono quindi le posizioni della Lega , anzi, stupisce che malgrado ci siano stati tempo ed occasioni, il tema dei migranti sul nostro territorio non sia stato affrontato seriamente dalla politica.

Ma mettiamoli i puntini sulle "i", e capiamo perchè la politica è ai livelli che possiamo osservare , se abbiamo sufficiente tempo e stomaco per farlo:

Nel Novembre 2015 il Consigliere Scarpinato viene eletto Presidente della Commissione Servizi alla Persona con un bel "giochetto" d'intesa trasversale. Da allora non si ricordano Commissioni che abbiano deliberato o anche solo portato in discussione temi rilevanti.
Si è tentato di discutere di migranti, credo che ogni tema debba essere affrontato in modo molto laico, senza pregiudizi, io per lo meno provo a pormi così. La prima serata non istituzionale l'ha organizzata meritoriamente il PD, ma purtroppo è stata una grossa delusione. Ho provato quindi a portare il tema in ambito istituzionale chiedendo una Commissione che inserisse il tema all'ODG , ho quindi scritto al Presidente Scarpinato (era il 19 Luglio) tra le altre cose: "...chiedere che in sede di prossima Commissione si tratti anche il tema dei migranti. Prendendo spunto dall'incontro avvenuto a Villa Olimpia, credo che un ragionamento su questo tema sia di grande urgenza e che possa essere previsto e calendarizzato con l'ottica precisa di ipotizzare scenari e interventi possibili volti a prevenire future fasi emergenziali e potenzialmente conflittuali..."

Il Presidente ha messo il tema all'ODG, ma non c'è stato il numero legale tale per cui si potesse garantire la Commissione. La discussione che è seguita in Consiglio, ha evidenziato in modo lampante la Parzialità della Presidenza del Consiglio.

Morale, di Migranti non si parla a Verbania, come non si parla di altre importante questioni se la maggioranza non vuole (e la maggioranza non vuole), anche perchè nei ruoli "chiave" ci sono gli "ubbidienti" anche di minoranza (non è un caso se il Presidente della quarta Commissione non ha riproposto una Commissione per parlare dei temi rimasti inevasi). Ci troviamo oggi, nella dolorosa presa d'atto, che i temi "tabù" restano tali e gli accadimenti , anche gravi , mancano di un commento politico di sinistra, lasciando spazio e campo libero a chi legittimamente cavalca temi che chi dovrebbe amministrare lascia alla pura improvvisazione. Non è dunque un caso se una persona pacata come il Consigliere Colombo scrive (rispetto la proposta di dimissioni collettive): "...Sono alcuni dei suoi a doversi palesare e a dover staccare insieme a noi la spina. Vediamo se il tanto scontento che risulta palpabile parlando con alcuni colleghi del PD avrà il coraggio di emergere e di diventare azione o se resterà la solita beghina di paese senza testa ne coda. Noi siamo qui in attesa, aspettiamo di vedere nel PD chi è attaccato alla poltrona o chi, invece, ha a cuore il bene di Verbania."

Siamo dunque in attesa che nel PD qualcuno dia voce ai pensieri in modo libero e a voce chiara, come dovrebbe essere la politica, e non soffocata dal desiderio di avere un ruolo o una sedia con il malato convincimento che il potere sia il fine ultimo della politica. Per Verbania, per il bene e il piacere di discutere di futuro, di progetti , di possibilità ... tutte cose che da quando Marchionini è sindaco sono negate ad ogni Consigliere Comunale, anche di maggioranza ( a meno che non sia amico suo) ... beh, se vi sta bene così e inutile rispondere all'appello di tutta la minoranza (tutta? ... stavolta spero proprio di sì).






5 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lupusinfabula Mai
lupusinfabula
21 Novembre 2016 - 18:00
 
Mai, non si dimetteranno mai!!!!
Vedi il profilo di Roby Mah...
Roby
22 Novembre 2016 - 02:59
 
Io spero e mi auguro che i consiglieri dissenzienti e comunque quelli che hanno a cuore le sorti della città abbiamo coraggio di staccare la spina a questa ammjnistrazione agonizzante. Di danni ne ha provocati tali e tanti: ci vorrà un bel po' per rimediare. Attendiamo fiduciosi che intervenga la magistratura penale è quella contabile.
Vedi il profilo di Rodik col cavolo...
Rodik
22 Novembre 2016 - 09:34
 
seee col cavolo che si dimettono,mettetevi il cuore in pace..contattando uno di loro, a cui ho detto peste e corna, mi ha confidato che nel suo caso particolare temeva un nuovo Commissario e che quindi, obtorto collo, doveva non solo mandare giù il rospo, ma anche lo stagno boh!
Vedi il profilo di renato brignone la scusa non regge
renato brignone
22 Novembre 2016 - 09:41
 
se la mandiamo a casa entro dicembre , si vota con Omegna e in primavera ci sarà una nuova amministrazione. Al tuo "amico" hanno fatto solo terrorismo psicologico... Il Commissario per pochi mesi può solo contenere i danni di questi incapaci
Vedi il profilo di livio la scusa non regge 2
livio
22 Novembre 2016 - 09:51
 
certo che bisogna avere dignità e capacità di manifestare concretamente ciò che dicono nelle segrete stanze.
Infatti, un commissario per pochi mesi non può fare nulla (vedi Cossogno quando la zarina aveva dato le dimissioni) ma solo reggere il comune fino a nuove elezioni. Francamente io penso e come me migliaia di persone, è meglio un commissario che un sindaco che fa solo danni e procura danni erariali a gò gò.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti