Il blog con il giornale dentro

Il sonno della ragione e i pavidi al potere: Marchionini, LIDL e altri disastri

Ora vi racconto tutto, ma iniziamo col dire che fuori dalla Commissione tutti dicevano che quel progetto così non va bene, e alla domanda: ma perchè lo votate? segnerà Verbania per i prossimi ottantanni! La risposta era agghiacciante: "e cosa possiamo fare". Rassegnati e pavidi , anche contro i pareri dei loro esperti, voteranno come ordina il sindaco.

Il sonno della ragione e i pavidi al potere: Marchionini, LIDL e altri disastri
Immagine 1

Con la destra assente, la Commissione di ieri avrebbe addirittura potuto essere una grande occasione (fino all'arrivo del Sindaco la politica libera e orientata a sinistra, ha detto chiaramente ciò che pensava), poi è arrivata e tutti si sono "messi in riga". Sul tema "caldo", il nuovo supermercato LIDL che l'amministrazione vuole (e si voterà) in pieno centro di fianco Esselunga, tutti i presenti hanno espresso forti criticità. I tecnici di maggioranza (che non saranno ascoltati purtroppo) , hanno spiegato chiaramente e con ottime argomentazioni , le carenze progettuali e la pochezza dell'intervento.
Io mi sono limitato a chiedere, più o meno, quale fosse l'interesse della maggioranza a far costruire un pezzo di periferia in pieno centro? ci mancano supermercati? necessitiamo di nuovo traffico veicolare in una arteria sottoutilizzata? Insomma, non mi dilungo nel raccontarvi perchè quel "NON LUOGO" non andrebbe fatto lì e soprattutto non così. Vale però la pena spendere un minuto per raccontarvi le dinamiche:
L'amministrazione lavora a questo progetto da tanto, tanto tempo... così tanto da ever già chiesto modifiche , trattato contropartite , eppure in Commissione devono bastare un paio di ore per dare pareri a tutto ciò che comporta un progetto del genere, anche in termini di visione e prospettiva urbanistica (...tanto non ne terrà conto nessuno). Insomma il Consiglio voterà una variante al piano regolatore per questo ettaro di città che diventa di fatto periferia , e ci deve andar bene così, perchè già sappiamo che la maggioranza se lo farà andar bene.
Quando la destra ha deciso di lasciare il suo "segno" ha fatto un teatro (con tutti i difetti che sappiamo), oggi il PD lascia il suo segno ed è un DISCOUNT in centro, come cambiano i tempi. E quando i nipotini dei giovani Consiglieri PD , un giorno passeranno da quel "non luogo" (in macchina naturalmente perchè di piste ciclabili non c'è nemmeno l'ombra) si chiederanno: ma cosa cavolo avevano nel cervello gli amministratori di quarant'anni fa?

Niente di nuovo comunque, continuano a mancare 2 VOTI per mandare a casa questa dannosa amministrazione e continuo ad essere io il problema di Verbania, io che sono così cattivo...
Così cattivo da raccontare verità scomode, tipo che nemmeno più la parola di un Presidente del Consiglio vale qualcosa.. Ormai non servono altre conferme, la Presidenza non convocherà il Consiglio senza punti di giunta come si era impegnata a fare, allora il Consigliere Ferrari (ex maggioranza), per avere certezza istituzionale di ciò ha scritto alla Presidenza del Consiglio:

Buongiorno

Gira voce che, nonostante gli impegni assunti in capigruppo,
nonostante i soldi per il pagamento
dei gettoni di presenza mancanti siano stati messi in bilancio,
sussista il rischio che neppure il 12 o il 13 ci possa essere l'agoniato
Consiglio Comunale dedicato alla discussione di oltre un anno di arretrati.
Spero che non sia così.
C'è stato un tempo in cui gli uomini, anche a volte avversari politici ,
avevavo una parola sola.
Vedo ragazzini, che si gongolano in posizioni per loro di prestigio,
che la parola la danno, la tolgono, la rigirano e la reinterpretano
con disinvoltura dialettica e faccia di bronzo e sono perplesso.

Auspico che gli uomini siano meno disinvolti.


Chiudo questo tristissimo post con qualche domanda retorica, fondamentale ma retorica: Perchè mortificare così la politica, il dialogo, le prospettive per la città? perchè accettare passivamente che siano gli umori e non il ragionamento a guidare le azioni della politica verbanese di oggi? Quale vantaggio porta ai singoli e alla città la mortificazione delle istituzioni e la sudditanza dei singoli alle decisioni dei partiti? Perchè nella maggioranza non si parla più di ideali, di lungo periodo, di futuro cittadino? perchè una variante al PRG anzichè una progettazione del PRG? Qual è il collante che vi tiene insieme per fare certi disastri ? quando ci presenterete il prossimo (EDEN? ACETATI? VILLA POSS?)?

...e pensare che basterebbe che altri 2 di voi si mettessero una mano sulla coscienza e a primavera avremmo un Sindaco nuovo e capace, ma soprattutto , uno democratico di fatto e non di nome.




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti