Il blog con il giornale dentro

La maggioranza tra piccole bugie, silenzi e forzature

Altri contributi erogati senza alcuna discussione, probabilmente un concerto in un luogo inagibile, piccole bugie in Commissione dove l'Assessore arriva impreparato e come consuetudine continua il silenzio imbarazzante sulle politiche sociali e la Commissione preposta.

La maggioranza tra piccole bugie, silenzi e forzature
Immagine 1
Personalmente non ho l'abitudine ad inviare comunicati stampa, è cosa da "gruppo politico", questo è un semplice blog politico, nel quale si scrivono opinioni e si interpretano fatti politici.
Sarebbe interessante però che qualche giornalista chiedesse conto alla maggioranza di alcune questioni politiche, questioni poste e su cui c'è una pesante cappa di silenzio. La questione è la Presidenza della Commissione Servizi alle Persone, che da 7 mesi è senza Presidente e non discute di ciò che dovrebbe. Succede così che, tra le altre cose, sia stata recentemente firmata una convenzione onerosa che impegna il Comune per 6000 euro per un lodevole progetto di cui il Consiglio Comunale non sa nulla. Consiglieri ed esperti sono stati impossibilitati a contribuire, anche solo nella circolazione delle informazioni e nella sensibilizzazione al problema. La convenzione è con "Contorno Viola" e l'oggetto è la "prevenzione dei comportamenti a rischio negli adolescenti" , tema questo su cui la Commissione aveva manifestato interesse unanimemente. Non mi dilungo oltre, stigmatizzo l'inerzia del Presidente del Consiglio più volte sollecitato a far funzionare gli organi consigliari come sarebbe tenuto a fare.

Ancora in termini di decisioni unilaterali e discutibili, mi giunge notizia che Sabato ci sarà un concerto Rock nella palestra delle scuole elementari di Torchiedo. La cosa alquanto singolare è che quella palestra è stata dichiarata inagibile, i bambini non ci possono fare ginnastica. Ora la domanda è: come si può non intervenire per risolvere il problema della palestra inagibile e contemporaneamente farci un concerto Rock? Ovviamente siccome nessuno (come consuetudine) risponderà alla presente domanda posta al vento, seguirà una puntuale interpellanza.

Ed ora la questione forse più paradossale, ieri c'è stata Commissione Viabilità, oltre a sollecitazioni varie, l'Assessore Alba ci ha spiegato che verrà messa in sicurezza via Vittorio Veneto. L'intervento prevederà il restringimento della carreggiata su quasi tutta la via e la posa di paletti di sicurezza. "Quasi tutta la via" perchè dopo Villa Taranto ci sono delle gabbie di contenimento di sicurezza del muro di sostegno (privato), e in quel tratto la strada non può essere ristretta. Alla domanda: ma per quanto tempo resteranno lì le gabbie? La risposta è stata "non so". La seconda domanda era logica: ma se ci sono delle gabbie che occupano la strada costringendoci a modificare l'intervento di messa in sicurezza, perchè non si costringe chi deve intervenire a farlo in fretta o a pagare per l'occupazione del suolo pubblico? Risponde l'Assessore: in verità non occupa la carreggiata, quindi non crea un effettivo ingombro.

Questo dialogo a me è parso un tantino surreale, non si può restringere la carreggiata per colpa di opere di contenimento che non inciderebbero sulla carreggiata? Quindi stamattina sono andato a verificare, giudicate voi:Immagine 2Immagine 3Immagine 4 faccio notare come il canale dell'acqua sia completamente intasato, ovviamente.



5 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di sibilla cumana Brignone.......
sibilla cumana
13 Ottobre 2015 - 11:20
 
ogni tanto noi battibecchiamo e....può anche non crederci.....ma quando fa queste cose........la adoro|!
Perchè non viene rimessa la barriera che divideva la sede stradale da quella ciclabile, rimossa per il passaggio del Giro d'Italia?
Vedi il profilo di renato brignone quello che è stato detto
renato brignone
13 Ottobre 2015 - 11:27
 
ci è stato detto che quelle barriere non erano a norma. Di sicuro mi piace l'idea (la proposi da subito) di restringere la carreggiata x auto e allargare la ciclabile. Per il resto io posso solo far circolare le info che ho, il perchè di molte decisioni ci resta ignoto ;)
Vedi il profilo di sibilla cumana ho bella!
sibilla cumana
13 Ottobre 2015 - 12:18
 
Ci voleva il Giro d'Italia per scoprire che le barriere non erano a norma?
Sig.Brignone, è nei suoi poteri chiedere di visionare il documento in cui si dichiara ciò?
Non credo possano opporsi.
Saluti.
Vedi il profilo di renato brignone consiglio comunale
renato brignone
13 Ottobre 2015 - 13:09
 
è stato detto dall'assessore Alba durante un passato consiglio comunale. mi perdoni ma non vado a riascoltarmeli per trovare la frase.
Vedi il profilo di Gabriele Dilettanti...
Gabriele
13 Ottobre 2015 - 23:49
 
... allo sbaraglio questi amministratori! Incredibile il comportamento del presidente del consiglio che non esige il rispetto delle normative! Se non erro, sempre per quel flop che è stato il giro d'Italia, erano stati versati circa € 25.000 all'impresa x togliere e poi ripristinare le barriere che dividevano la carreggiata. Quindi come mai questa novità, che imporrà ai cittadini ulteriori esborsi di denaro pubblico? A proposito Brignone e' riuscito a sapere cosa ci è costato il flop cioè il giro d'italia??



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti