Il blog con il giornale dentro

propaganda

Inserisci quello che vuoi cercare
propaganda - nei commenti
Sensibilità - 19 Aprile 2014 - 10:48
pubblicità progresso
Non basta fare, bisogna anche parlarne. La visita, l'intervista, il commento pubblico, sono un segno di responsabilità e presa di posizione rispetto ad un tema, e trovo non sia cosa da poco. Rispetto alla campagna elettorale, vista l'intolleranza e la cultura razzista ed egoista che dilaga in Italia, anche da noi, non so fino a che punto può essere considerata propaganda conveniente. Ma bisogna avere il coraggio di rivendicare e difendere i propri valori umanitari, di inclusione e di accoglienza coi fatti concreti da diffondere e far conoscere anche con le parole e .... qualche tiro a pallone
5 stelle un po' ritardatarie... - 4 Marzo 2014 - 12:48
Renato, non sei mai contento eh?
Beh, non c'è bisogno di continuare ad apparire per esserci se intanto incontri la gente e ci lavori.. O deve esser tutta solo propaganda? ;-)
Il PD a Verbania ha paura - 18 Dicembre 2013 - 13:20
...
davvero, non so di cosa stiamo parlando... a me sembra naturale che un Partito per partecipare a delle consultazioni Primarie ponga delle condizioni (ed è ciò che ha fatto il Comitato Cittadino del PD) e contemporaneamente indichi a chi si vuole candidare a suo nome le modalità per farlo (iscrizione e raccolta firme tra gli iscritti). Poi, penso, ci dovrà essere un organismo che stabilirà le regole delle Primarie a cui il PD parteciperà, senza la preclusione a candidati fuori dal PD (come lo stesso mandato del Comitato Cittadino di giugno che hai segnalato, indica), ma certo non contro le indicazioni del mandato ricevuto dai suoi iscritti. Ma il PD ha il diritto o no di avere una propria posizione e condizioni da porre per partecipare ad una consultazione Primaria o è solo l'utile strumento per allestire i seggi? Mi sembra che, come al solito, ci sia molto antagonismo conflittuale con il PD, e molto poco antagonismo collaborativo da chi ovviamente è più attento a rivolgere la propria propaganda innescando polemiche inutili e nella speranza più di raccattare consensi più nel campo alleato che in quello avverso. Non è certo un messaggio vincente, ma sembra che la storia non insegni mai nulla o a taluni vada proprio bene così.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti