Il blog con il giornale dentro

pulizia

Inserisci quello che vuoi cercare
pulizia - nei post
Varini si dimetta, Ponzio Pilato era Prefetto , non Presidente del Consiglio - 8 Febbraio 2017 - 09:18
L'incapacità della Presidenza di governare il Consiglio è ormai palese a tutti, ieri sera abbiamo (ri) visto l'incapacità di assumersi la responsabilità di decisioni politiche super partes, e per lavarsene le mani si va al voto... con un aggravante, ricordare che non è meno democratico della passata Amministrazione.
Ci sono cose che la sinistra dovrebbe dire prima che sia troppo tardi - 28 Luglio 2016 - 09:02
Un Sindaco che si nasconde con una "foglia di fico", una politica incapace di proporre strategie credibili e una cooperazione sociale che forse dovrebbe rivedere se stessa , pensare alla sua storia e fare un bilancio. Ingredienti di una miscela politica esplosiva che sta logorando molte persone e confondendone molte altre. E' forse tempo di una riflessione profonda e vera a sinistra.
Almeno Verbania è pulita... (forse) - 15 Gennaio 2015 - 11:32
Uno dei "cavalli di battaglia di questa amministrazione è pulizia, ordine e cura. Insomma tutte quelle cose di facciata che se poi fai anche una delibera malfatta, un incarico discutibile, la gente può sempre dire: "ma và cume l'è bela la città". E' proprio così?
Ricapitolando questi ultimi 2 mesi - 31 Luglio 2014 - 09:52
Siamo passati dalla "politica degli annunci" alla politica "epistolare con CON.SER."
Tutti a Bergamo per il gorgoglio leghista ops, orgoglio - 10 Aprile 2012 - 00:00

pulizia - nei commenti
Diciamolo: il PD con Scalfi è partito bene. - 28 Marzo 2016 - 10:20
evviva il dialogo
..finalmente si vede una luce in fondo al tunell. ma non vorrei che fossero i fari di un treno....ma se è come dice Renato tiro un sospiro di sollievo,dialogare con le altre forze politiche anche non necessariamente di sinistra è sempre una gran bella cosa,tutti ma proprio tutti, dobbiamo discutere su tutte quelle cose che servono alla ns comunità per far star meglio i cittadini..ordine, pulizia, sicurezza, tasse ecc e se la sindaca continua ad adottare il voglio,posso e comando tutti assieme possiamo rispedirla a Cossogno
Amministrazione trasparenete come un bicchiere di pertolio... - 14 Dicembre 2015 - 09:25
pulizia delle strade
Mi scusi se mi permetto di parlare di un argomento che non ha nulla a che fare con quello del suo post. Ma visto che lei siede in Consiglio Comunale le chiedo di farsi un giro partendo dal Circolo San Vittore e di arrivare fino al Cimitero. Posto che sui lati di quella via vi sono foglie accumulate da mesi che alle prime piogge potrebbero intasare i tombini di tutta quella via, e, alla luce della situazione tra Conser e l'Amministrazione Comunale lei cosa farebbe?
C'è da far chiarezza - 30 Agosto 2014 - 16:24
dubbi e perplessità
questa è una faccenda degna di una spy story bella e buona. Ed ora provo a tesserne un pochino la trama: 1) la onlus non pare sia stata campione di legalità, legittimità e piena trasparenza però l'altissimo numero dei suoi volontari se non altro dimostra la buona fede della maggioranza dell'associazione e l'enorme impegno affinché le cose per lo meno non peggiorassero. In giro per la città (bevendo molti caffè) più e più volte ho sentito la voce di oscuri personaggi che ripetutamente hanno lucrato sui servizi del canile, operando nei recuperi in "privato", intascando somme senza regolare fattura (e poi senza dichiarare alla onlus) o intascando direttamente donazioi che si scioglievano come neve al sole non passando per alcuna cassa (qualcuno vociferava di ammanchi superiori ai 25.000 €), messo a tacere per evitare in primis enormi imbarazzi (ai vari politici messi ai vertici della onlus) e poi pericolosi risvolti per il mancato controllo da parte dei vertici organizzativi. Si è sentito che i dipendenti fossero tardamente pagati (fino a 3 mesi) e che i loro TFR fossero spariti per coprire i buchi. 2) la Società che è stata presentata come vincitrice e da tale pretende di essere considerata, sembra sempre più lapalissianamente priva di requisiti formali per poter partecipare alla gara, quindi ai più appare come un affidamento inesistente e quindi da non dare ed ora più che mai da ritirare con estrema solerzia. In parte capisco la non operosità nei confronti di opere alle strutture da parte di un soggetto che potrebbe vedersi ritirare il prezioso "giochino" da un momento all'altro però non si può giustificare tuttu questo a scapito dei dipendenti (che si ammazzano di fatica nel vero senso della parola) e degli ospiti canini. 3) La parte dell'ente pubblico (e qui si scoprono le note più dolenti). Un coacervo di pressapochismo di superficialità e magari incompetenza (fin qui le parti più attenuate) poi magari anche connivenze e tornaconti (e sarebbe la prima volta in un ente pubblico italiano) o favori obbligati per chissà quali motivi. tutto non depone a favore dei primi passi del sindaco, mosso da bellissimo ardore di sana e proficua pulizia, peccato che sembra più rivolta a dirigenti forse meno colpevoli di servizi di questo genere...... forse la politica farebbe meglio a mirare verso vere colpe che a perpetrare vendette politiche.
Basito! - 30 Marzo 2013 - 19:42
commento
Prendiamone atto: è la dichiarazione di resa!!!!! Non possiamo fingere che non sia successo, non è giusto per noi che lo aspettavamo da tre anni, non è giusto per la città intera. Dobbiamo dare alle parole il loro giusto significato: Zacchera ha alzato le braccia e si è arreso, ha ammesso la sconfitta delle vacue parole, dei proclami e delle rivoluzioni di solo fumo. Ora dobbiamo dare la possibilità ai suoi compari di brigata di negoziare la resa e dare corpo alla possibilità di smobilitare prima dell'inverno e non trasformare Verbania in una Stalingrado sociale. I consiglieri comunali di minoranza hanno il dovere di ascoltare le parole di Zacchera e DEVONO porre la sfiducia al Sindaco, argomentandola, sostenendola a più non posso e dando modo anche a qualcuno della maggioranza dal collare ancora non troppo stretto di poterla votare. Oppure anche la minoranza ha paura di affrontare il discorso per paura che poi davvero si dia l'opportunità di cambiare registro? Abbiamo preso gusto all'opposizione tanto da temere di tornare maggioranza? Temiamo di dover anche noi dare seguito alle ricette miracolose prospettate qualche volta? abbiamo paura di non essere all'altezza? Allora via, pulizia, lasciamo il campo a persone nuove, almeno hanno la scusante dell'inesperienza e del non aver magari mai profetizzato altro che la formazione della nazionale davanti ad un caffè, non la cura dell'universo partendo da un teatro o da una capitale.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti