Il blog con il giornale dentro

Diciamolo: il PD con Scalfi è partito bene.

Dopo 2 anni finalmente il PD ha deciso di interagire con le altre forze politiche, almeno a sinistra per quanto mi è dato sapere. E' un ottimo punto di partenza del quale mi fa piacere dare merito al nuovo segretario. C'è un altro punto tutt'altro che secondario, ovvero la posizione sulla privatizzazione del forno crematorio... stai a vedere che finalmente, dopo 2 anni di silenzi arroganti, finalmente si può iniziare a fare discussioni di merito? Noi siamo pronti e desiderosi di iniziare.

Diciamolo: il PD con Scalfi è partito bene.
Immagine 1
Lo dico francamente, non me lo aspettavo, ormai dalla politica mi aspetto solo il peggio. E' stato invece un piacere avviare un tavolo di discussione con il nuovo segretario del PD, unico che in due anni abbia deciso di usare la linea del pragmatismo e del confronto. Dal mio punto di vista la sola cosa sensata da fare, e che sarebbe dovuta partire il giorno dopo il primo Consiglio Comunale, in cui si sono condivise buona parte delle linee programmatiche (salvo poi avere una giunta che ha fatto ben altro). Ma tant'è , abbiamo perso due anni.
Ottima anche l'uscita del PD allo scoperto sul forno crematorio, non che la posizione per il no sia condivisibile (dal sottoscritto), ma è finalmente una posizione chiara sulla quale si può discutere e far discutere, non è la posizione dell'astensionismo che i marchioniniani spacciano come partecipazione, non è una presa in giro dei tanti che hanno firmato per il referendum, è una posizione politicamente seria.
Insomma , Scalfi è partito in modo molto positivo, infatti lo faccio santo d'ufficio... poi vedremo :-)
I problemi restano tanti con una giunta come quella che ci ritroviamo, ultima questione calda in ordine di tempo è il porto turistico. Da "La Stampa" di oggi una frase resta particolarmente impressa: ...i giudici amministrativi, i quali nell' agire del Comune hanno ravvisato un vizio «da eccesso di potere per illogicità».
Insomma, non ci sarebbe stato senso nel revocare una concessione per totale inagibilità dei luoghi e contestualmente ri-assegnarne una porzione a un' altra società. Semmai la revoca avrebbe dovuto essere parziale.
Immagine 2
Insomma, abbiamo un Sindaco ne combina una al giorno e che quando va bene incolpa il PD di tutto ciò che di male accade, che ci prospetta già il secondo ricorso al Consiglio di Stato (dopo il canile ora per il porto), ma in tutto ciò fa piacere che il PD sia tornato... ora non si perda altro tempo.



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Rodik evviva il dialogo
Rodik
28 Marzo 2016 - 10:20
 
..finalmente si vede una luce in fondo al tunell. ma non vorrei che fossero i fari di un treno....ma se è come dice Renato tiro un sospiro di sollievo,dialogare con le altre forze politiche anche non necessariamente di sinistra è sempre una gran bella cosa,tutti ma proprio tutti, dobbiamo discutere su tutte quelle cose che servono alla ns comunità per far star meglio i cittadini..ordine, pulizia, sicurezza, tasse ecc e se la sindaca continua ad adottare il voglio,posso e comando tutti assieme possiamo rispedirla a Cossogno
Vedi il profilo di Livio Mah...
Livio
28 Marzo 2016 - 22:28
 
Mi sembra dì intravedere troppo ottimismo... Prima di tutto sarebbe opportuno che il PD dialoghi con tutta la minoranza e non soltanto con la sinistra. Se non lo facesse commetterebbe un altro grave errore, emulando i precedenti politicanti. Apprezzo la buona volontà di Scalfi ma credo che dovrebbe proprio eliminare la giunta che non sta facendo nulla di buono. Anche sul porto, come sul canile, il sindaco ha pontificato, dicendo che ricorre al consiglio di stato. A prescindere dal fatto che la sentenza di primo grado è esecutiva, e quindi deve essere eseguita senza ritardo, mi pare che la giunta non abbia le idee chiare e soprattutto non sappia fare buon uso del denaro pubblico. Anche su tali "uscite senza logica" del sindaco spero che Scalfi possa intervenire per riportarla alla ragilne, per salvaguardare l'interesse pubblico!!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti