Il blog con il giornale dentro

il

Inserisci quello che vuoi cercare
il - nei commenti

Quando si ha paura si diventa opachi - 26 Gennaio 2018 - 16:50

cosa è importante?
per Varini è importante che LUI non da il permesso di registrare, NON che un Consigliere venga insultato... punti di vista

Meno male che l'idea non é mia - 21 Gennaio 2018 - 10:46

polo del riuso
Grazie Renato e grazie al gruppo che rappresenti, per il sostegno, certamente non solo ideale, al polo del riuso. Per mani tese condividere è essenziale e fondativo del progetto stesso. E' importante ora collaborare affinché si realizzi e non si perda nei meandri delle discussioni elettorali.

Spett. Ufficio di Presidenza - 12 Gennaio 2018 - 16:10

DOMANDE SENZA RISPOSTA
Certo che da fastidio il continuo richiamo ai regolamenti ma, se danno così fastidio che ci sono a fare: basta annullarli ....!!!! Ma poi la "democrazia "dove va a finire. Allora se vogliamo essere democratici basta osservare i regolamenti con buona pace di tutti. Sarà poi la pace che tutti vogliono, certo che il "comandare" è meglio che f.........!!!! Giuseppe Federici

2 sole domande al PD - 11 Gennaio 2018 - 16:06

inquinamento
Possibile che ci siano voluti 30 anni per scoprire che l'area ex gasometro veniva inquinata ? Non esiste una vigilanza, specie per quelle attività a rischio inquinamento? Certo che un parcheggio in quella zona sarebbe vitale per il CEM, quindi finiamola con lo scaricabarile e datevi da fare (provincia ed Arpa, congiuntamente e non ognuno per proprio conto) a risolvere il problema e soprattutto i mezzi finanziari.. Giuseppe Federici

Centraline idroelettriche, ambiente come "gioco" e zero coinvolgimento - 28 Dicembre 2017 - 10:57

Piana del Toce
Approvo completamente Tiziano e condivido le sue preoccupazioni: a piano regolatore, l'area di progetto è un'area agricola, il fiume l'ha temporaneamente lasciata ma se la può riprendere facilmente in modo violento. Anche il Tecnoparco è stato costruito in condizioni simili: i progettisti hanno pensato che rialzando il piano di campagna di un metro si fosse al sicuro, ma dati i continui allagamenti così non è stato. Ora l'Autorità d'Ambito del Fiume Po per proteggerlo dalle esondazioni del Fiume Toce ha progettato, finanziato (con soldi pubblici) ed appaltato la realizzazione di un lungo argine che attraversa la Piana, opera non ancora realizzata. L'opera non sarà in ogni caso in grado di evitare gli allagamenti perchè quando il livello del Rio Stronetta si alza, le condutture di smaltimento delle acque meteoriche raccolte nella piana non scaricano più e l'acqua si accumula nei piazzali, nelle strade e al pian terreno dei capannoni presenti: il livello attuale del piano stradale è troppo basso. I danni prodotti dagli allagamenti periodici sono stati ad oggi minimi, se confrontati con quelli che potrebbe arrecare il Toce in piena che esonda nella piana. Italo
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti