Il blog con il giornale dentro

Non è giusto che Marchionini umili Tartari e Marinoni

Francamente, la faccia di brinzo di Marchionini è clamorosa! E' evidente a tutti che il clima di tensione e le scorrettezze tentate ai danni delle minoranze sono frutto di decisioni che fanno capo a lei, ma con candida ingenuità , vuole ancora apparire come ciò che evidentemente non è mai stata, ovvero "democratica" (in senso stretto e in senso di partito). Tartari e Marinoni, che ancora non so se hanno ben compreso il "casino" suscitato, diventano i capri espiatori di un Sindaco senza scrupoli.

Non è giusto che Marchionini umili Tartari e Marinoni
Immagine 1
Sono basito dal comunicato del Sindaco che ora chiede si parli di CEM. Ma con che coraggio manda le sue "marionette" a sostenere in capigruppo l'insostenibile e oggi li scarica senza un minimo di decenza? Nessuno potrà mai convincermi che Marinoni e Tartari siano venuti in capigruppo con una posizione (almeno per Tartari) differente da quanto deciso dal partito per una scelta autonoma e personale. Mi pare di tutta evidenza che qualcuno gli abbia detto quale posizione tenere, e chi potrebbe essere stato se non il Sindaco?
Certo , i due malcapitati (Tartari e Marinoni) hanno accettato (più o meno consapevolmente) di tenere una linea di condotta assurda che ci ha portati ai "casini" odierni, ma che sia stata una loro scelta deliberata mi viene difficile da credere.

Il PD ha finalmente preso una posizione coraggiosa (anche se tardiva e che mi limiterei a definire oggi il minimo della decenza) e ha detto basta a questa arroganza amministrativa. a cosa porterà questa tardiva ma necessaria presa di posizione non lo so, ma sono lieto che sia avvenuto.

Non ho invece capito il distinguo dei 5 stelle, è ovvio che le opposizioni siano diverse politicamente , per modalità di azione e per contenuti, ma questo volersi distinguere in un momento di così "alta tensione" mi è sembrato fuori luogo e da "primi della classe" ... ma solo con un "supplente", perchè poi, sarà la coerenza di azione politica che verrà giudicato dai verbanesi e non il fatto che uno abbia saputo distinguersi in una serie di attacchi a una amministrazione così scombinata che da qualunque parte la si guardi è difficile salvare qualcosa.

E poi arriviamo al clamoroso: Martedì confronto presso la sede de "La Stampa" tra capigruppo e Sindaco, Rapetti, Guazzotti e Show Bees... ma non si poteva fare 2 anni fa un lavoro decente in Commissione? Per carità, io parteciperò, ma che dopo tutto sto cinema per evitare il confronto oggi la cosa passi dai giornali prima che dalle sedi istituzionali mi pare di una tristezza infinita.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Livio Pazzesco...
Livio
28 Maggio 2016 - 20:20
 
Ciò che sta avvenendo a Verbania. È pure pazzesco che le marionette del potere si facciano pure calpestare dal sindaco . Un minimo di dignità occorrerebbe ed il PD di fronte a questa ennesima figuraccia perché non ha il coraggio di togliere la spina a questa amministrazione dannosa per la città? L'ultimo paragrafo mi lascia molto perplesso . Non è che questo fantomatico confronto, richiesto dalla stampa, sottenda un implicito benestare a quanto fatto in tutto questo tempo dall'amministrazione, senza condivisione e confronto?? Mah... Pensiamoci...



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti