Il blog con il giornale dentro

A Verbania si può! Voi siete contenti?

Torniamo sulle troppe domande inevase ieri sera in Consiglio Comunale. Questa mattina sono stato in Comune e ho preteso alcune delle risposte che ieri non sono state date... Per le altre , dovrete accontentarvi delle risposte che mi inventerò, ma che tanto avrei voluto ascoltare.

A Verbania si può! Voi siete contenti?
Immagine 1
Innanzitutto, sappiate che l'associazione "E 20 VB" ( quella che si occupa del Capodanno 2015/16 che costerà 16500 € ) si é costituita il 30 Settembre 2015, é composta da 3 persone ( Comoli Giorgio, Comoli Francesca e Scalia Dario) e non é iscritta all'albo regionale delle Associazioni di promozione sociale.
Sia chiaro che in ciò non sussiste alcun illecito, i tre soggetti potrebbero conoscersi appena o essere padre figlia e fidanzato della figlia e nulla cambierebbe e nulla sarebbe illecito.

Ma subito la prima domanda: Perché non lo ha detto ieri il Sindaco rispondendo a interpellanza specifica?
Seconda domanda (strettamente tecnico/procedurale), per la quale attendo la documentazione: come é possibile fare gestire una così ingente cifra a una Associazione neo costituita? Poi farei una domanda più politica: perché loro? Con che criterio, sulla base di quale confronto/progetto sono stati ritenuti i "migliori" per la gestione del Capodanno?

Ad alcune di queste domande, quelle tecniche, confido di avere a breve una risposta, per quelle più politiche credo di non avere un "buon ascendente" su Sindaco e maggioranza e quindi mi contenterò delle mie congetture... Che se conosco un po' i miei lettori, probabilmente sono simili alle vostre.

Veniamo ora alle altre domande inevase poste al l'assessore Vallone:

- Perché nelle varie deliberazioni sul CEM non si sono mai coinvolte le Commissioni?
- Da quale riflessione nasce la necessità di un integrazione degli "indirizzi dirigenziali" in una data così a ridosso della fine lavori?
Credo, che se ci fosse stata un po' di onestà mi sarei potuto sentir dire più o meno così : Spett. Consigliere Brignone, io avrei voluto discutere di più e meglio in Commissione, ma non mi é stato possibile per svariate ragioni, in primis perché per poter reggere un confronto onesto e leale , avrei dovuto portare una elaborazione molto seria, forte e condivisa, e ciò con questa Giunta é impossibile. La giusta osservazione che ha posto sulla "sala da ballo" dovrebbe suggerirle quanta approssimazione mi tocca difendere. Ci é stato più comodo nel breve periodo ignorare le Commissioni sperando e lavorando per costruire una unità che ci é riuscita solo parzialmente. Non posso negare il dispiacere per il mancato confronto e mi riprometto che farò il possibile per modificare questa situazione di incomunicabilità, anche aiutata dal nuovo Presidente di Commissione che ha tutte le intenzioni di svolgere il proprio compito più seriamente, non come ha fatto Marinoni.

Poi veniamo alle domande che il Sindaco ha glissato, per non dire completamente ignorato:

-Se i conti dell'Amministrazione sono davvero così mal messi da rendere necessaria la vendita di parte di palazzo pretorio?
-Se la decisone di vendere malgrado la diffusa contrarietà in Consiglio Comunale sia infine, per quanto conosciuto dalla giunta, una decisione condivisa dalla maggioranza.

Qui il Sindaco ha fatto un capolavoro Machiavellico, ha evitato di rispondere lasciando intendere ai suoi ( che così hanno inteso perché hanno una fottuta paura della verità e di uno scontro col Sindaco) che é possibile un ripensamento. Ma una dichiarazione di intenti nulla vale. Se oggi arriva una proposta di acquisto cosa credete che farà il Sindaco? Serietà avrebbe voluto, che i 13 Consiglieri del PD che hanno messo nero su bianco la loro richiesta al Sindaco di non vendere le "prigioni" di palazzo pretorio, avessero richiesto (preteso) il ritiro dell'atto che consente la vendita. In verità nulla di tutto ciò é accaduto e Marchionini nemmeno ha risposto sulla coesione della maggioranza (sapendo che noi sappiamo).
Eppure sarebbe stato così semplice dire che effettivamente la scelta di questa vendita é stata presa in modo affrettato e che su sollecitazione della maggioranza questo atto é stato ritirato. Quel minimo di umiltà , quel tanto di riconoscimento a chi l'ha messa lì... Invece nulla.

Quindi sappiatelo cari concittadini, oggi se in 3 vi trovate al bar e volete fare una associazione, a verbania si può ed è pure possibile che in poche settimane sarete accreditati per gestire eventi notevoli, ma non iscrivetevi al PD , perché a prescindere dalle vostre intenzioni e dalle vostre capacità , non c'é speranza che veniate ascoltati , manco se siete la maggioranza...

Che figura pietosa, un partito con questa storia amministrativa che a Verbania oltre qualche ombra fino all'altro giorno aveva parecchie luci... Che figura pietosa!



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di livio Concordo...
livio
22 Dicembre 2015 - 21:37
 
figura pietosa di sindaco e giunta, per non parlare della maggioranza che dimostra di non avere gli attributi...



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti