Il blog con il giornale dentro

L'ironia e il PD di Verbania

La situazione è grottesca, un blogger che siede in consiglio comunale con 24 voti , dileggia l'unico partito rimasto in consiglio (o quasi), reitera continuamente le questioni politiche che vorrebbero risposte, e non succede niente. La politica è paralizzata. Ma da cosa? Da chi?

L'ironia e il PD di Verbania
Immagine 1
Questa immagine è un particolare della "pericolosissima" Friburgo

Un tema che mi sta particolarmente a cuore sono i luoghi deputati all'analisi dei problemi, le Commissioni. Verificato che a Verbania queste nei fatti lavorano poco o nulla si è chiesto che il "sistema di confronto" iniziasse a funzionare... il PD , per voce del suo segretario cittadino e del capogruppo risponde un generico: siamo aperti al confronto.
Fatto sta, che in mancanza delle commissioni deputate le domande politiche si pongono comunque, a mezzo stampa, internet, il dibattito politico ha mille forme. Lo dimostra il fatto che alcuni rilievi fatti da alcuni consiglieri (mi riferisco per esempio a rilievi fatti dal consigliere Immovilli) , trovano una pronta interlocuzione e risposta.
La domanda che pongo quindi, è come mai ad alcuni si risponde e ad altri no? Due liste che si sono presentate alle scorse elezioni raccogliendo il 12% dei voti hanno fatto una domanda politica molto precisa alla maggioranza che sostiene la giunta già 10 giorni fa e il silenzio viene rotto solo da nuove iniziative del Sindaco e da nuove domande alla maggioranza.

Ad oggi le domande politiche più "scottanti" inevase sono:
1-la maggioranza, il PD , come si pone nei confronti della querela messa sul tavolo dalla giunta nei confronti del Presidente dell’Associazione Amici degli animali ? La trovano corretta e doverosa ? Davvero a tutela del “buon nome” della città?
2-la maggioranza, il PD ,cosa pensa della proposta concreta fatta dall' Associazione Amici degli Animali per risolvere il problema canile?
3-la maggioranza, il PD ,cosa pensa dell' ordinanza sindacale con cui si sancisce la chiusura della roggia di Intra?

Trovo imbarazzante, francamente pure ironico, che un partito grande e forte come il PD accetti di essere quotidianamente dileggiato da una nullità come il sottoscritto che non fa altro che mettere di fronta l'elefante PD alla paura delle sue stesse prese di posizione (che non prende).
Per venir fuori da una situazione paludata, di politica da prima repubblica, dove non si ha nemmeno il coraggio di dire apertamente ciò che si pensa per paura di "disturbare il manovratore", provo a interpretare la situazione... chissà che ciò non aiuti a uscire dall'ipocrisia del momento:
Credo che il PD non apprezzi che la giunta sia passata alle vie legali, preferendole alla trasparenza. Voglio pensare che la proposta fatta dall'Associazione per risolvere la questione canile sia valutata positivamente, come la meno onerosa e più efficace, ma il PD sa che il tema non è più tecnico ma è oggi su un altro piano. Sulla roggia poi il PD non può condividere la presa di posizione del Sindaco, e palesa con l'immobilismo tutta la sua inadeguatezza al momento.
Credo siano queste delle risposte verosimili, attendo smentite.



5 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di gianluca La logica
gianluca
27 Febbraio 2015 - 00:19
 
vorrebbe che x sistemare la roggia basterebbe collocare delle griglie o dei vetri, magari con delle luci, al fine di abbellire il percorso.
In relazione alla questione "canile" non credo che il comune possa assegnare la gestione ad un privato, con conseguente aumento dei costi x la collettività. Se venisse accettata la proposta, generosamente inviata dall'associazione, il comune di verbania dovrebbe versare soltanto € 45.000 circa. In caso contrario chi lo sa, ma la corte dei conti è in agguato....
La questione "querela" è davvero al limite del ridicolo... Se qualcuno sta ledendo il buon nome del comune, quello non è certo il presidente dell'associazione. Questi ha semplicemente segnalato delle illegittimità e non poteva fare diversamente... Secondo L'opinione comune di tante persone che conosco, tale sorta di minaccia viene considerata come uno pseudo atto intimidatorio, privo di consistenza.
Forse è vero: il PD si trova imbrigliato e non ha voce in capitolo. Ciò è veramente inaudito....chissà se qualcuno uscirà dal letargo e si renderà conto che, a volte, è bene disturbare il manovratore, soprattutto quando imbocca strade pericolose!
Vedi il profilo di Massimiliano Forse...
Massimiliano
27 Febbraio 2015 - 12:08
 
partiamo dal fondo: il PD ha eccome un'opinione sulla roggia pericolosa, il suo ideatore politico è la principale parte integrante della segreteria verbanese.... ma purtroppo il PD ha come credo la sudditanza e il silenzio verso i suoi veri reggenti.
Proposta dell'associazione: se fosse così semplice dimezzare ed ancora dimezzare i soldi pubblici richiesti (rispetto il bando insabbiato per non ledere i dolci sonni dei dipendenti amicia?) sarebbe veramente bello, però ci vorrebbe un vero confronto con l'associazione e rassicurazioni, perchè non risulta fossero così limpidi nella gestione (ammanchi strani, stipendi in ritardo tfr e bonus "smarriti").
Querela: Se l'amministrazione ritiene che si sia lesa la propria immagine (e non solo scusa per ricompensare i servigi legali) fa bene, però deve essere disposta a metterci la pecunia di tasca sua e chedere scusa se verrà provato che sono solo baggianate in testa a qualcuno. il PD deve stare fermo e zitto perchè se vincerà l'amministrazione non dovrà chiedere scusa ma se (a Dio piacendo) l'amministrazione dovesse perdere, allora si vedrà come i sassolini inizieranno ad uscire dalle scarpe.......
Vedi il profilo di Massimiliano Forse...
Massimiliano
27 Febbraio 2015 - 12:08
 
partiamo dal fondo: il PD ha eccome un'opinione sulla roggia pericolosa, il suo ideatore politico è la principale parte integrante della segreteria verbanese.... ma purtroppo il PD ha come credo la sudditanza e il silenzio verso i suoi veri reggenti.
Proposta dell'associazione: se fosse così semplice dimezzare ed ancora dimezzare i soldi pubblici richiesti (rispetto il bando insabbiato per non ledere i dolci sonni dei dipendenti amicia?) sarebbe veramente bello, però ci vorrebbe un vero confronto con l'associazione e rassicurazioni, perchè non risulta fossero così limpidi nella gestione (ammanchi strani, stipendi in ritardo tfr e bonus "smarriti").
Querela: Se l'amministrazione ritiene che si sia lesa la propria immagine (e non solo scusa per ricompensare i servigi legali) fa bene, però deve essere disposta a metterci la pecunia di tasca sua e chedere scusa se verrà provato che sono solo baggianate in testa a qualcuno. il PD deve stare fermo e zitto perchè se vincerà l'amministrazione non dovrà chiedere scusa ma se (a Dio piacendo) l'amministrazione dovesse perdere, allora si vedrà come i sassolini inizieranno ad uscire dalle scarpe.......
Vedi il profilo di Massimo Illazioni
Massimo
27 Febbraio 2015 - 12:30
 
Concordo con massimiliano su alcuni punti ma non mi pare corretto che venga ipotizzata poca chiarezza sull'associazione. Infatti il bilancio è più che regolare, depositato in comune. Non vi sono ammanchi, chiunque può verificare. L'associazione vive ed opera grazie au contributi ed alle donazioni, tutte regolarmente registrate.
Vedi il profilo di gabriele quesiti...
gabriele
27 Febbraio 2015 - 14:54
 
Sarebbe bello vedere il comune e l'associazione che finalmente si confrontino, nell'interesse di tutti. L'associazione ha svolto attività davvero esemplari nell'interesse dei cani, dei dipendenti e della collettività, eliminando completamente quel fenomeno assai diffuso in altre zone e cioè il randagismo. Non mi pare che si possa parlare di rapporti non limpidi, non ho mai sentito parlare di ammanchi strani od altro. Gli stipendi ai dipendenti, a differenza di Adigest, erano stati sempre puntualmente versati, per cui non vedo che cosa si possa rimproverare ai volontari che si sono fatti carico di un problema che spettava alle istituzioni pubbliche. In relazione alla querela non vedo quale danno di immagine possa essere stato arrecato da chi si è premurato di denunciare illegittimità, nell'interesse collettivo. In ogni caso il sindaco è libero di fare ciò che vuole con i suoi soldi, ma certamente non con i soldi di tutti noi. Alla fine se dovrà pagare i danni per una eventuale calunnia, spero e mi auguro che sborserà denaro proprio e non quello di noi poveri cittadini. Per fortuna esiste la Corte dei conti che sta vagliando tutto e certamente - finalmente - chi ha sbagliato PAGHERA'!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti