Il blog con il giornale dentro

Sindaco: anche basta prendere in giro i verbanesi ... forse anche la stampa dovrebbe riflettere...

Oggi , dopo aver letto l'articolo de "La Stampa", sono sceso apposta dalla montagna per scattare una foto. Non è tollerabile questa continua presa in giro!

Sindaco: anche basta prendere in giro i verbanesi ... forse anche la stampa dovrebbe riflettere...
Immagine 1
Nelll'immagine quì sopra, si vede una lunga cancellata, mi risulta che sia ancora abusiva, ma potrei sbagliare. Non c'è un cartello, un informazione, eppure li si sono spesi centinaia di migliaia di euro di soldi pubblici: lì c'è una spiaggia pubblica, chi lo direbbe mai?

Leggendo questo articolo su "La Stampa" Immagine 2 uno potrebbe anche pensare che il Sindaco abbia avuto ragione ad accettare la concessione di una spiaggia che nessuno usa per quattro soldi ad un privato... ma forse la realtà è un po' diversa, forse un giornalista dovrebbe proporre una analisi un po' più completa, forse avrebbe potuto chiedere il parere a qualcono che si è speso perchè un patrimonio pubblico rimanesse pubblico...

Insomma, qui ci continuano a prendere in giro, con il CEM, il parcheggio del CEM, il pontile del CEM , il porto turistico, il Movicentro, la roggia di Intra, i "frontalieri con le ali", casa Squassoni e mille altre questioni in cui una Amministrazione incapace butta soldi pubblici, ma nel caso specifico, si guardi semplicemente la foto: una lunga cancellata e un cancello chiuso! chi mai dovrebbe ritenere che lì c'è una spiaggia pubblica?

Poi quando la maggioranza dovesse decidere di fare politica e di mettere un freno a questa assurda Amministrazione, noi saremo più che pronti e disponibili, magari proprio a partire dall'idea di "smart city" che tanto potrebbe servire ad un futuro diverso, politico ed economico per Verbania.




2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Gabriele La disinformazione...
Gabriele
18 Agosto 2015 - 22:42
 
effettivamente questa assurda amministrazione continua ancora a sorprendermi... tanto riesce a mistificare la realtà, allo scopo di far credere ciò che è incredibile... Spero e mi auguro che i consiglieri di maggioranza abbiano un rigurgito di dignità e pongano fine a questa assurda farsa che sta recitando la sindaca, prima che i danni provocati siano irreversibili per la cittadinanza...
Vedi il profilo di Alessandro Papini Forse il caldo o l'aria rarefatta della montagna
Alessandro Papini
19 Agosto 2015 - 18:14
 
Renato, lo sai che ti leggo sempre e spesso ti critico benevolmente, come oggi. Sei davvero sicuro che la colpa della spiaggia deserta sia il frutto di una segreta cospirazione del sindaco con la giunta tutta per poter ridare il luogo in concessione?????? Credi veramente che sia così fanciullescamente sprovveduta (la combricola carbonara di cui sopra) da combinare tutto questo pastrocchio??? Hai sempre detto che il potere se ne infischia pienamente della voce del mondo intero e per poter rimettere tutto come prima avrebbe fatto tutto questo pasticcio???? Ma dai! Avrebbe semplicemente ignorato il mondo, stando ai tuoi post precedenti e tirato dritto. Piuttosto, a mio modesto parere, è stato solo il frutto della disattenzione dell'apparato, chi doveva vigilare (i dipendenti comunali preposti, per inciso), non l'ha fatto. chi doveva imporre l'eventuale ripristino del luogo (togliendo recinzioni e barriere, se dovuto) non l'ha fatto. Il dirigente preposto doveva vigilare sulle disposizioni, i sottoposti preposti dovevano vigilare sull'applicazione degli ordini. quini, in buona sostanza, se grida devono essere levate, si alzino verso i giusti bersagli (se ci sono). Troppo facile prendersela sempre con il bersaglio grosso ed evitare l'apparato stipendiato perché magari se in un universo parallelo si sarà al governo, con loro bisognerà avere a che fare..... E, tu che puoi, magari torna al fresco e goditi gli ultimi scampoli d'estate cercando qualche buon fungo.... ricordandoti degli amici.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti