Il blog con il giornale dentro

Mentre la cattiva amministrazione continua ed impera...

I problemi delle persone non attendono le vuote lamentele sugli aggettivi che usa il Consigliere di turno. Resta il fatto che questa Amministrazione ha un "udito selettivo" , si lamenta per certi aggettivi, ma nella sostanza è tutta una cortina di fumo per fare solo ciò che vuole indipendentemente da quella correttezza che pretenderebbero ma non praticano mai

Mentre la cattiva amministrazione continua ed impera...
Immagine 1
Questa è una lettera che ho ricevuto ieri, metterò delle "x" e "y" al posto dei nomi per la privacy, ma sono stato autorizzato a pubblicarla:

Ho un grosso problema (e sono sicuro di non averlo solo io) con la nuova iniziativa "Treno Chiama Bus" di Vco Trasporti, e volevo sottoportelo.

Ho una compagna, xxxxxxx, che fa l'OSS a ........................ di Omegna. Non ha la patente, perciò in questi anni di lavoro (lavora dieci giorni al mese, dalle 14 alle 22) ha sempre usufruito del pullman, soprattutto per tornare a casa alla sera, per la precisione l'ultimo che parta da piazza Beltrami alle 22.40.

Come tu ben saprai, l'iniziativa che hanno messo in piedi a Vco Trasporti prevede dal 1 Febbraio la cancellazione delle ultime 3 corse serali della tratta VB-Omegna, che verranno sostituite da corse a chiamata che però porteranno solo fino in stazione a Fondotoce (e viceversa). In pratica non faranno più la tratta completa. E io e xxxxxxxxx abitiamo di fianco al Tribunale a VB..

Questo per noi è un vero e proprio disagio: xxxxxxxx non ha altro mezzo di trasporto se non l'utilizzo del pullman. Così toccherà a me andarla a prendere a Omegna, ma dovrò portare con me anche nostro figlio yyyyyyyy .

Yyyyyyyyy è il nostro unico figlio e ha 4 anni e mezzo. È affetto da autismo. Portarlo fuori dalle 21.30 di sera fino alle 23 circa, per dieci giorni al mese, rappresenta non solo un'ingiustizia, perché perde un'ora e mezza di sonno prezioso, ma soprattutto lo espone a dei cambiamenti di routine che per un bimbo conclamata patologia possono essere molto disturbanti. La serenità e la tranquillità di mio figlio vengono prima di tutto.

D'altro canto non posso nemmeno far perdere il lavoro alla mia compagna, abbiamo delle.spese, come.tutti, fra cui le ingenti spese per le terapie domiciliari che yyyyyyyyy segue.

Abbiamo già interpellato Vco Trasporti, che ovviamente ci ha riferito che non ci può venire incontro in alcun modo. Abbiamo contattato la Sau, che però non ci ha concesso un appuntamento per parlare del nostro problema ma ci ha liquidato prima telefonicamente.e poi con un messaggio, in cui spiegava che la decisione era già stata presa (ahimè) e che stavano cercando di limitare i disagi (???) per i cittadini.

So che il tabaccaio di piazza Gramsci sta organizzando una raccolta firme ma da quello che ho capito manca ancora l'autorizzazione. Il consigliere Greta Moretti mi ha chiesto di capire quante persone siamo ad usufruire del pullman alla sera e che tipo di esigenze abbiamo, per poter affrontare il problema al meglio. Le ho risposto che io non ho né i mezzi né il tempo di verificare chi prende il pullman e a che ora, non è compito mio e non saprei nemmeno come fare.

Ora io sottopongo a te questo problema, consapevole che comunque le decisioni sono già state prese e calate su di noi dall'alto...quello che chiedo è una leggera modifica: una corsa serale sempre su chiamata ma almeno "intera", e non che termini per forza in stazione, a qualsiasi sovrapprezzo decidano di applicare va bene, basta che non mi lascino xxxxxxxx come un pacco postale in stazione.

Non se lo merita lei, che è una santa donna che prende il pullman per lavoro, non me lo merito io e non se lo merita il nostro bambino disabile, che ha diritto ad andare a letto ad un'ora decente come.i suoi coetanei.

Il trasporto pubblico dovrebbe esistere per fornire un servizio ai cittadini che x varie ragioni non possono guidare un mezzo proprio, non per creare loro disagi.
Oltre a quelli che già abbiamo di nostro, peraltro.

Scusa per il tempo chebti ho rubato ma è (credo) per una buona causa.
Mi piacerebbe se tu potessi porre questo problema in consiglio comunale (sempre se ti danno la parola 😊) o se in qualche modo riuscissi a dare visibilità al nostro problema in modo da toccare qualche coscienza.

Sono/siamo vittima di una tremenda ingiustizia.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

L'unica risposta seria che posso dare è interpellare l'Amministrazione, e questa è appunto l'interpellanza appena presentata:

Al Presidente del Consiglio Comunale.
Interpellanza presentata dai sottoscritti Consiglieri Comunali Brignone Renato (Sinistra & Ambiente) e Ludovico Martinella (Cittadini con Voi).
Oggetto: soppressione tratte bus di linea
Premesso
Che a far data dal 1 Febbraio 2018 sono state cancellate le corse numero 35,36,37 della linea 1 Omegna-Verbania-Omegna
Che il trasporto verrà garantito attraverso il nuovo servizio "TRENO CHIAMA BUS"
Constatato
Che la commissione competente non è stata informata
Che alcuni utenti della linea che lavorano a Omegna e risiedono a Verbania ci hanno contattati chiedendo lumi in quanto utilizzatori delle linee soppresse ed in particolare, avendo interpellato Vco Trasporti, gli è stato riferito che non gli potevano venire incontro in alcun modo. Hanno quindi contattato l’Assessore Sau, che però non ha concesso un appuntamento per parlare del loro problema ma ha liquidato la questione prima telefonicamente e poi con un messaggio, in cui spiegava che la decisione era già stata presa.

Sì interpella l'amministrazione per chiedere

Quali siano i motivi che hanno portato a questa decisione
Se sia a conoscenza del numero di fruitori abituali "colpiti" dalla decisione e se essi siano stati interpellati
Se è da intendersi il servizio "TRENO CHIAMA BUS" quale sperimentazione
In caso affermativo quale sia la sua durata e quali siano i risultati attesi
Stante il caso citato, e che gli utilizzatori delle linee soppresse sono anche Verbanesi che lavorano ad Omegna e probabilmente Omegnesi che lavorano a Verbania , se l’Amministrazione intende rispondere anche a chi utilizza la linea Omegna-Verbania, indipendentemente dallo stato di pendolare inteso come utilizzatore di treno.
Verbania 29 Gennaio 2018







0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti