Il blog con il giornale dentro

Ieri sera la conferma: ERA UNA DECISIONE POLITICA

Come fidarsi di questa politica? Il Sindaco osteggia ogni proposta delle minoranze, la Vallone dice che il progetto di orti civici per il bilancio partecipato è stato escluso per ragioni tecnicho/politiche, la Sau dice che gli orti a S.Anna vicino al cimitero non si possono fare per ragioni politiche

Ieri sera la conferma: ERA UNA DECISIONE POLITICA
Immagine 1

Ieri sera la seconda commissione si è riunita per parlare di "orti civici". L'assessore Sau ha presentato 2 proposte di luoghi per gli orti, la più interessante è di un privato. Quando il Presidente del quartiere Pallanza ha chiesto perchè non si potessero fare gli orti vicino al cimitero di Pallanza nell'area in degrado proposta da alcuni cittadini, la risposta è stata: "è una decisione politica". Hanno poi provato a vestire la decisione con argomentazioni pseudo tecniche, e vi racconto quali perchè quando "il re nudo si arrampica sugli specchi" è sempre una scena memorabile:

TESI: c'è il vincolo cimiteriale
RISPOSTA: il vincolo cimiteriale permette di fare praticamente solo gli orti
TESI: potremmo dover allargare il cimitero
RISPOSTA: il piano cimiteriale non prevede allargamenti fino al 2023 e comunque un orto non ostacola il futuro ampliamento
TESI: ma c'è il pericolo ambientale del forno crematorio
RISPOSTA: ma non c'è una analisi che dica che il terreno è inquinato

A questo punto l'assessore Sau, convinta di avere un asso nella manica, con lo sguardo del gatto furbo col sorcio in bocca argomenta che eravamo noi a dire che il forno inquinava e che quindi ora non possiamo volere gli orti civici in quella zona...
Cara Assessore, lei che è "l'Assessore competente", dovrebbe esprimersi con cognizione e non con livore. Se afferma che c'è un rischio ambientale LO DEVE VALUTARE/MISURARE. Teme l'area sia inquinata? cosa aspetta ad avvisare tutte le persone che hanno in quella zona degli orti? Fa fare analisi e verifica che non è inquinata? Perchè il Comune dovrebbe pagare il terreno di un privato per ciò che può meglio fare su un terreno proprio?

Ieri sera ci hanno solo dimostrato di essere dei livorosi, si stanno "vendicando" perchè tra chi propone gli orti civici vicino al cimitero c'è chi gli ha impedito (per fortuna) di fare una seconda linea al forno crematorio... ne prendiamo atto.
Comunque li lascio tranquilli, procedano con il "loro" modello di orto civico, facciano il "loro" regolamento, paghino l'affitto del terreno che preferiscono, no problem, io continuo a lavorare per la città, "loro" continuino a lavorare pensando di fare dispetti e ripicche a chicchessia, la qualità delle persone non la stabiliscono i voti, è semplicemente evidente alle persone intelligenti.

Ora però una ricapitolazione di quanto accaduto nella farsa del bilancio partecipato e un ultima proposta, questa sì provocatoria:
Hanno fatto raccontare una "balla" da un funzionario "prestanome" (e prestafaccia) che ha motivato informalmente e non attraverso un provvedimento amministrativo che il progetto Orticivici e acquaponica non poteva passare alla fase di voto.

Ancora una volta allora facciamo un gesto di buona volontà e andiamo su un terreno più consono alle inclinazione del nostro Sincaco, quello della navigazione sul lago, ricordate la vicenda dei "Frontalieri con le ali" (e il relativo conto pagato dal contribuente?).

Proponiamo dunque al Sindaco Marchionini questa esperienza realizzata a New York , magari allestendo a orto civico un vecchio traghetto e ancorandolo davanti al "Maggiore". Per giunta la spesa potrebbe essere camuffata agevolmente con una voce del tipo "Allestimenti esterni a completamento della funzionalità estetico - culturale del nuovo centro eventi, polo attrattivo di risonanza internazionale", ora "Il Maggiore"

Forza Sindaco ce la possiamo fare!

Altrimenti non ci resta che FIRMARE LA PETIZIONE



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Rodik nun se regghe più..
Rodik
6 Maggio 2017 - 09:56
 
..ma porca di una miseria, ma ci sarà qualcosa di accettabile che viene proposto dalla "non maggioranza" che vada bene per questi "competenti",possibile che proprio niente di niente vada loro bene? perchè se cosi fosse ( e lo è..) beh allora non siamo in democrazia e quello che fa sorridere,si fa per dire, è la sudditanza anche psicologica dei suoi accoliti...durerà a lungo questa asfisia?



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti