Il blog con il giornale dentro

Soldi, soldi , soldi e parcheggi... credo che a (Devero) Baceno abbiano perso il senso della misura

Gli amministratori vogliono "avvicinare le montagne" dicono, io dico speculare sul territorio. Vogliono talmente "avvicinare alle montagne" che vi racconto il trattamento per un disabile che voglia parcheggiare a Devero. Poi facciamo una riflessione su ciò che vale e quanto vale... PS forse hanno perso anche il senso della normativa...

Soldi, soldi , soldi e parcheggi... credo che a (Devero) Baceno abbiano perso il senso della misura
Immagine 1
Ho passato 2 giorni meravigliosi al Devero, posto che amo da sempre, il posto dove mio padre mi ha "avvicinato alle montagne". Ho portato mio figlio ai piani della Rossa, il primo Trekking che ricordo feci con papà. Oggi dai piani della Rossa si vedono gli impianti di San Domenico.
Ho pensato: quanto vale un bicchiere d'acqua ? A Devero probabilmente nulla , ce n'è tantissima e di qualità! Quanto vale un bicchiere d'acqua per uno che ha sete? Probabilmente molto! Quanto vale un bicchiere d'acqua per uno che sta morendo di sete? Certamente più dell'oro!
Ora , ci dicono che vogliono fare mega impianti per "avvicinare alle montagne", che è come dire : metto un po' di sale nell'acqua per farti sembrare sia acqua di mare... forse uno che ha sete la beve comunque, uno che muore di sete la berrà certamente (e la pagherà cara) , ma è acqua salata!
Con la "balla" dell'"avvicinare le montagne" si apprestano ad affollare un paradiso ( e a rovinarlo per sempre). Non hanno capito il valore dell'acqua pura Immagine 2 e hanno deciso di creare acqua di mare, non si spiega altrimenti l'incapacità di far fruttare la bellezza e di ripiegare sulla banalità per attirare gente.

Se davvero volessero avvicinare alle montagne , inizierebbero con il rispetto per i disabili, oggi, e non quando avranno messo cemento armato dappertutto. Sia chiaro, io non faccio parte di quelli che pretendono che ai disabili sia tutto concesso e tutto gratis, anzi, sono uno di quelli a favore del fatto che ognuno scopra i propri limiti e li rispetti, la natura non va devastata per rendere tutto accessibile, tutto semplice, tutto piatto. Ma cavoli , i parcheggi disabili a Devero, vogliamo parlarne?

Arrivi e prima della sbarra ci sono 3 parcheggi disabili, Immagine 3Immagine 4dopo di che è tutto a pagamento per tutti! Ma almeno il rispetto delle normative se proprio non volete rispettare le persone , questo è un articolo della gazzetta ufficiale , e dice cose chiare: 1. Nelle aree adibite a parcheggio... in aderenza di aree pedonali, deve essere riservato almeno un parcheggio, opportunamente segnalato, in aderenza alle aree pedonali... Forse che gli amministratori di Baceno pensano che 1,5 km dalla piana del Devero significhi "in aderenza"? Possiamo sorvolare sul fatto che i posti Disabili devono essere uno ogni 20 (anche se non dovremmo sorvolare) , ma possiamo accettare che un parcheggio pubblico (NON PRIVATO) , fatto con soldi pubblici, non preveda l'esenzione dal pagamento ai portatori di disabilità?

Vedete, essere disabili non è una figata, poter parcheggiare gratis , non è un lusso, e siccome siamo tutti cittadini e dobbiamo tutti rispettare le regole, chiariamo anche al Comune di Baceno che anche loro le devono rispettare e sui parcheggi disabili i disabili non pagano, che i parcheggi disabili devono essere un certo numero (1 ogni 20 posti) e che se tutto ciò è rispettato allora possono "mungere" anche i Disabili...

Arrivare a Devero, vedere parcheggi disabili a destra e dopo la sbarra tutto a pagamento, non trovare uno straccio di spiegazioneImmagine 5 , è tutto molto "medioevale" , molto scorretto e rende ancor più ridicola la favola dell'"avvicinare alle montagne" ... dite la verità cari amministratori siete talmente miopi che oggi va bene anche attaccarsi ai 4 soldi che potete spillare a chi ha già una vita sufficientemente difficile?

nel Luglio del 2018 già ve lo scrivevo, ma probabilmente non vi frega nulla... prendo atto e non demordo, vediamo se avete ragione voi a fare come fate o io a chiedere il rispetto di un diritto.




0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti