Il blog con il giornale dentro

Finalmente il PD parla ancora di Verbania, peccato che non centra la "questione" vera.

E' un piacere vedere che a Verbania ogni tanto il PD comunica le sue idee, oramai eravamo rassegnati a sentire solo il Sindaco. Peccato che sul tema che prende in esame oggi ci siano una marea di lacune e non dica nulla sui rilievi che riguardano le tempistiche da loro decise. Ci aspettiamo nuovi chiarimenti su altri temi... grazie per averci provato.

Finalmente il PD parla ancora di Verbania, peccato che non centra la "questione" vera.
Immagine 1
questo il PD pensiero sul forno crematorio. Questo lungo pensiero dice in sintesi che il comune non ha soldi da investire e loro vogliono che sia fatto un investimento, è però molto lacunoso.
Da un punto di vista delle criticità ambientali diceva molto bene il Dott. Carlo Bava: “arriveranno cadaveri da ovunque in un'area che è già critica per l’ambiente”… “la combustione di cadaveri libera anche diossina e composti che non conosciamo perché le persone non sono più carne e ossa. Pensiamo ad esempio ai farmaci e ai prodotti chemioterapici che andranno a volatilizzarsi”. Da un punto di vista economico progettuale la posizione dei 5 stelle mi sembra la più ragionevole e la potete rileggere quì.
Per quanto mi riguarda, mi sono già espresso ma voglio ripetermi, credo che il problema posto come è stato posto sottenda più domande che risposte.

Alcune delle questioni inevase che avrebbero meritatato approfondimento in Commissione (magari da tecnici che avrebbero potuto arricchire di elementi i ragionamenti):

-A Domodossola con una linea di incenerimento fanno più del doppio del lavoro di Verbania, dobbiamo aspettarci gli stessi numeri? raddoppio dei fumi?
-C'è confusione sulla seconda linea, sostituisce davvero l'esistente o alla fine l' affiancherà e vorrà significare quadruplicare i numeri?
-Siamo davvero sicuri che non esista una deroga per spostare il forno in una zona meno densamente abitata?
-Perchè non è possibile discutere insieme sui desiderata della città e su quella base verificare manifestazioni di interesse , anche con progetto di finanziamento? ...o leasing?
-Perchè non affrontare il progetto in maniera più complessiva e discutere anche di servizi cimiteriali?
-Perchè non tentare di avviare un percorso di gestione consortile con altri Comuni al fine di confrontare possibilità differenti?

Il forno è un evidente buisness per qualcuno, ed un evidente servizio per la città, sono convinto, visto che non c'era alcuna necessità di decidere in fretta (qualche mese era possibile attendere visto che ci sono almeno 3 anni di tempo), che si sarebbe potuto lavorare di gran lunga meglio.
Il PD ha dato l'ennesima delega sostanzialmente in bianco a questa Amministrazione, forse esagera nella fiducia... L'ultimo esempio di fiducia mal riposta riguarda il progetto di parcheggio in piazza fratelli Bandiera (anche se confligge concettualmente con il progetto PAES per cui il Comune ha speso 20'000 euro), il progetto costerà 72'500 euro, difficilmente verrà cantierato, contemporaneamente si tolgono soldi da ristrutturazioni e manutenzioni ma si progetta di comprare casa Ceretti...
Insomma, fa piacere leggere le motivazioni che inducono il PD a prendere certe decisioni, peccato che dopo la lettura i dubbi sul buon senso delle stesse siano maggiori di prima.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti