Il blog con il giornale dentro

Pudore, questo sconosciuto: tutto lecito se sei un politico!


Pudore, questo sconosciuto: tutto lecito se sei un politico!

Tempo fa, mi trovai a definire "avvoltoi" alcuni "illustri" politici. Oggi é con piacere che faccio mio il pensiero di una persona assolutamente stimabile (comparsa sulla posta dei lettori de "La Stampa" di oggi), che senza alcun timore prende una chiara posizione su alcune esternazioni retoriche che in bocca a certi personaggi creano come minimo un po' di orticaria ai più sensibili.


Immagine 1

Ecco dunque un pensiero condivisibilissimo , che copio e incollo così come lo ricevo e che prende posizione su due dichiarazioni di due incontenibili "dichiaratori" Che ogni tanto potrebbero, a mio modestissimo avviso, essere meno "incontinenti".


aggiungerei a : "Dolore per la morte di Vittorio Beltrami " (su "La Stampa" ) : un impegno votato alla sobrietà.

A ricordare Vittorio Beltrami,sulle pagine della Stampa,è anche il Presidente della Provincia del VCO (Massimo Nobili ndr) che ricorda Beltrami,in uomo che"si è nutrito in oltre sessant'anni quei valori di sobrietà,rettitudine e semplicità ..omissis". Elenco di seguito gli incarichi,desunti da Wikipedia,dell'attuale Presidente della provincia.Presidente Unione Provincie Piemontesi;Consigliere della Fondazione delle Provincie del Nord-Ovest;Consigliere della Fondazione Minoprio da 2009;Presidente del Consiglio di Amministrazione Azienda servizi ambientali 3G;Consigliere Centro Ortopedico di quadrante;PresidenteEurofidi;Presidente Eurocons consulenze per le imprese;Consigliere Minoprio analisi e certificazione s.r.l.;Presidente Consiglio di Amministrazione.Ho tralasciato gli emolumenti,alcuni dei quali si possono trovare su Internet.Anche il Suo è "un assiduo lavoro al servizio della nostra comunità"certamente denso di appuntamenti e sicuramente ben retribuito,ma sicuramente "non votato alla sobrietà" .

Tiziano Auguadro


Continuiamo questo "gioco" a stigmatizzare la brutta retorica


20121203-194858.jpg


"dolore per la morte di Vittorio Beltrami" Mi associo a questo dolore anche se non ho conosciuto il Presidente,ma leggo che :viaggiava in treno e non usava la macchina istituzionale,dormiva in convento e mangiava alla mensa.A ricordarlo il presidente del Consiglio regionale della regione Piemonte Valerio Cattaneo che recentemente è stato al centro di polemiche per un rimborso di 18000 euro annui per viaggi da e per Torino.Ma perché Cattaneo non prende il treno o quanto meno si esime dal commemorare un uomo dai valori e dai comportamenti così diversi dai suoi?

Tiziano Auguadro


 Fonte di questo post



2 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti