Il blog con il giornale dentro

AAA avvocato cercasi per fare causa alla commissione medica per le patenti speciali

Siccome hanno sbagliato LORO, adesso vogliono togliermi la patente della moto. Qualcuno mi suggerisce un bravo avvocato ( ora non ho soldi per pagarlo) per fargli almeno un "cuBo così " ?!

AAA avvocato cercasi per fare causa alla commissione medica per le patenti speciali
Immagine 1

...quindi scopro (il mese scorso) che nel 2004 , quando mi danno la patente di plastica , che hanno fatto un errore , hanno messo (per non saper ne leggere ne scrivere) le stesse limitazioni che avevo per la macchina anche sulla moto : acceleratore a sinistra e cambio automatico ! Leggi come ho fatto a scoprirlo
Inizialmente penso: "chissenefrega, é evidente che é un errore". Poi penso di chiedere alla mia assicurazione cosa potrebbe succedere, e mi viene detto che da un punto di vista pratico, se la moto non ha le caratteristiche che dice la patente, l'assicurazione potrebbe non rispondere. Allora contatto la motorizzazione e gli racconto dell'errore, e mi dicono che devo rivolgermi alla commissione medica. Ovviamente dico che é la commissione medica che mi dice di rivolgermi a loro, ma non c'è soluzione, devo fare altra visita medica per correggere le prescrizioni sbagliate confermate dalla stessa commissione il mese prima. Potete immaginare la mia incazzatura, ma poi penso che tanto piove sempre in sto schifo di estate e che la moto é ancora ferma per il tagliando... Prendo appuntamento per la nuova visita che era oggi. Entro e l'ingegnere mi dice che io non posso cambiare quella prescrizione perché la mia patente della moto é legata a quella della macchina e che non ho fatto alcun esame. Gli dico di no, che ho fatto l'esame a 16 anni , che non era richiesto un esame pratico e che avevo solo una limitazione di cilindrata... Lui dice che non é possibile (quindi mi prendo pure del bugiardo) e che le modifiche non si possono cambiare. Gli chiedo allora che senso abbia che sia prescritto l'acceleratore a sinistra? Francamente non ho ancora adesso capito la risposta... Anzi, visto che ormai ero alterato mi ha detto che mi avrebbe tolto la patente della moto. A sto punto mi sono alzato, l'ho mandato quasi educatamente a quel paese e me ne sono andato sbattendo la porta.
La domanda che faccio é : perché dal 1987 al 2004 ho potuto guidare una moto normale con limitazione solo di cilindrata (500cc)? Perché quando la patente é divenuta di plastica nessuno mi ha avvisato che le prescrizioni erano cambiate (illogicamente ) d'ufficio? Perché nel 2009 mi hanno fatto il rinnovo senza problemi e nel 2014 mi hanno fatto il rinnovo senza problemi e ora che ho scoperto che LORO hanno fatto un errore mi vogliono togliere la patente della moto anziché correggere l'errore?
Fermo restando che so che lo stato con i deboli é fortissimo, e che non ho possibilità di batterli, posso chiedere i danni per il rischio corso in questi 10 anni di uso della moto evidentemente in condizione di pericolo ( mio é di chi ho trasportato visto che sono cambiate le prescrizioni senza che lo sapessi)? Posso chiedere i danni psicologici perché sti figli di buona donna sono finalmente riusciti a farmi sentire DISABILE?



7 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Doctor J Non sono avvocato ...
Doctor J
28 Luglio 2014 - 20:03
 
Non sono avvocato, non ti posso difendere per questa "vergona", l'unica cosa che posso fare è indicarti la lettura di un classico "consolatorio" http://it.wikipedia.org/wiki/Il_castello
Beh, che sia poi così consolatorio non ci giurerei!
Vedi il profilo di silvia solidarietà
silvia
28 Luglio 2014 - 21:20
 
ciao Renato, massima solidarietà. Ne approfitto anche per esprimerti la mia stima per l'opera costante di informazione ed educazione civile e politica. Vedo con profonda tristezza e indignazione le assurdità messe in atto da una burocrazia ottusa e disumana, e nello stesso tempo mi chiedo come mai, avendone la possibilità, ci si lascia sfuggire l'occasione di affidare quantomeno l'amministrazione della città a persone oneste, capaci e dotate di quel sano pragmatismo che la politica ha perso del tutto. un caro saluto, silvia
Vedi il profilo di Luca Bergamin Dai Renato !!
Luca Bergamin
29 Luglio 2014 - 09:16
 
Forza Renato, non ti sei mai arreso, sono sicuro non lo farai nemmeno questa volta !!
Luca
Vedi il profilo di renato brignone stavolta no
renato brignone
29 Luglio 2014 - 09:34
 
mai arreso certo, ma ora scelgo le mie battaglie e le combatto solo dove ha senso. Qualcuno mi ha ricordato che sono andato a Roma a piedi per difendere i principi e le ragioni di un mio "vecchio progetto", vero. mi feci 726 km a piedi in 26 gg e mi diedero ragione, avevo ragione. Purtroppo avere ragione in Italia non serve a una cazzo, non mi diedero ciò che mi spettava e 7 posti di lavoro divennero 2 e il progetto sociale da noi creato si svuotò di contenuti... potrei fare mille esempi, non ultimo il fatto che per fare il mio progetto con le TOMPOMA (http://www.corriere.it/salute/disabilita/14_maggio_26/rivoluzione-stampella-9608ef84-e4a5-11e3-8e3e-8f5de4ddd12f.shtml) me ne devo andare in Germania. Insomma sono stanco, molto stanco, troppo stanco. Non voglio fare altro che denunciare questa porcata, far girare questa notizia e sperare che altri raccolgano il testimone. La delusione in questo paese è troppo grande... e la cosa più assurda è che ho sempre combattuto con i denti per tutto, ma la moto no, con quella mi hanno portato via un senso profondo di libertà che avevo parcheggiato in garage per quando non avrei più retto un paese stupido, arrogante e presuntuoso, è stato come dirmi che io non avrei più potuto evadere da questa situazione... mi hanno portato via il mio sogno di bambino. Non ho più voglia di combattere per questo. denunciare l'accaduto sì, ma non ho più l'età per le barricate. metterò anche questa delusione nello zaino... e via.
Vedi il profilo di Luca Bergamin Parole vere..
Luca Bergamin
29 Luglio 2014 - 11:03
 
Parole vere e sagge le tue: per quel che vale, hai tutta la mia comprensione ed il mio sostegno.
Provando a sorridere comunque, dalla foto si evince che la mitica Guzzi perde o meglio rilascia (che si addice maggiormente ad così nobile "signora") un pochino d'olio...
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti non penso...
Emanuele Pedretti
29 Luglio 2014 - 15:44
 
Non penso che si possa chiedere un risarcimento per "rischio" ma solamente per i danni. Col solo rischio non ci sono danni.
Vedi il profilo di antonio patente Moto
antonio
21 Agosto 2014 - 19:36
 
Caro Renato, Le dico da guzzista e da avvocato che ha mille ragioni di contestare quell'assurda decisione di non voler correggere la patente di guida. Lei non deve rifare una visita per accertare l'idoneità psicofisica avanti la C.M.L. . Semplicemente domanda di correggere un errore nei dati portati dal documento.
Credo che la Motorizzazione avrebbe dovuto immediatamente porre rimedio ad un errore commesso da qualcuno di Loro. Ma siamo in Italia... e là - penso - vuole avere il coraggio della serietà e dell'onestà di rimediare all'errore materiale.
Le faccio tanti auguri e Le do la mia solidarietà



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti