Il blog con il giornale dentro

Ancora a vantarsi di un risultato che non c'è

Certo, hanno i numeri, fanno ciò che vogliono a prescindere dal buonsenso e dal dialogo, ma la cosa divertente (si fa per dire) è che si atteggiano continuamente a "fenomeni", a "statisti". Ancora ad annunciare come fatto ciò che non hanno ancora fatto (vedi odg su bando periferie).

Ancora a vantarsi di un risultato che non c'è
Immagine 1
Il PD ci dice che l'ex cinema diventerà hotel :
Il consiglio comunale, nella seduta di questa sera, darà il via libera alla riconversione dell' ex-cinema Sociale a Pallanza in hotel a tre stelle.
Lo anticipa Alessandro Papini (Pd), presidente della commissione Urbanistica.
(da La Prealpina)

Peccato che la Commissione che Papini presiede aveva chiesto di riesaminare il punto, peccato che il PD aveva chiesto 2500 €/mq di contropartita contro i 500 offerti, peccato che 200€/mq siano sufficienti per "comprarsi" il voto.

D'altra parte siamo sotto elezioni, la Regione fa promesse di soldi per il dopo referendum pro Lombardia, il PD finge coesione e si svende per pochi spicci, le dichiarazioni si sprecano.
Interessante poi vedere come anche in questo caso "vendano la pelle dell'orso prima della caccia" (una metafora un po' arcaica ma rende l'idea), infatti avevano già annunciato che sarebbe passato un ODG la volta scorsa sul bando periferie ma non è accaduto, oggi ancora annunciano qualcosa che sarebbe meglio aspettassero un po' prima di esultare per l'ennesima sconfitta del PD, perchè diciamolo chiaramente: SE TI OFFRONO 500 E TU CHIEDI 2500, POI CHIUDI LA TRATTATIVA A 700, HAI FATTO LA FIGURA DEL PAGLIACCIO, se poi ti va di gridare al mondo che sei un fenomeno, siamo certo ancora in un paese libero.




1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Alessandro Papini alcune precisazioni
Alessandro Papini
8 Ottobre 2018 - 17:50
 
questa è la mail che di corsa ho scritto alla redazione di "La Prealpina" per chiedere rettifica all'articolo non appena, finito di lavorare, ho letto il posto su FB che riportava la rassegna stampa:

Egregio Direttore,
ancora una volta leggo sulla vostra testata un articolo ove mi si cita, ove mi si accostano parole non dette e molte di quelle dette, mal capite o mal riportate.

mi riferisto al vostro articolo intitolato "L'ex cinema di pallanza diventa hotel a tre stelle" a firma Mauro Rampinini.

ancora una volta mi vedo costretto a censurare il "pezzo" e chiedere di rivedere le modalità di apprendimento o trascrizione delle parole ascoltate.
In un momento così delicato di un procedimento burocratico che altro non potrà che sfociare nel suo accoglimento o nel suo rigetto, mi appare deleterio pubblicare notizie inesatte, palesemente/volontariamente errate che altro non possono che destabilizzare il dialogo tra le parti soprattutto non potendo raggiungere i diretti interessati per tempo nel medesimo canale usato dalle informazioni distorte veicolate: la vostra testata.

Sono Alessandro Papini, Presidente della Commissione Urbanistica e Consigliere Comunale della Città di Verbania.
Ho parlato con Rampinini, da lui cercato, ho cercato di spiegare che non è volontà cassare il progetto, che come ribadito più volte nelle commissioni da me presiedute, esso andava articolato differentemente sotto alcuni aspetti, che la valorizzazione data agli sforzi che l'amministrazione riteneva possibili, era sottostimana e che (spesso da voi ribadito strano) questa volta il maggior partito di maggioranza, il PD, non intendeva rallentare l'amministrazione nemmeno, cosa fatta spesso in passato, nemmeno tentando di soccorrerla quando ravvisava delle pecche. il fine è quello di giungere al risultato da noi tutti condiviso.

Come mai tutto ciò non è apparso?
come mai si citano dati, cifre inesatti?
Come mai sempre con esito divisorio e di acreditudine?

spero mi venga concessa la possibilità di un incontro non telefonico ma "de visu" con il comunque sempre gentile Rampini, in modo da poter meglio articolare i concetti e sincerarmi della corretta comprensione delle mie non sempre agili espressioni.

Cordialmente, Alessandro Papini

questo ho scritto di getto e in maniera poco fruibile ma dopo una giornata di lavoro e dovendomi preparare per il CC di stasera non avevo voglia e tempo di rileggere e rivedere i concetti.

Un saluto ai lettori e un "a dopo al curatore"



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti