Il blog con il giornale dentro

Una Verbania diversa è possibile se partiamo dal fare chiarezza.

In Italia la confusione regna sovrana, a Verbania la retorica "renziana" sta facendo proseliti. Non nego che tal volta pure io ne resto affascinato, ma poi prendo atto di una oggettiva realtà: siamo in campagna elettorale, e almeno sui temi "grossi" non si può essere sfuggenti.

Una Verbania diversa è possibile se partiamo dal fare chiarezza.
Immagine 1
Ieri sera al Kantiere un interessante serata sul tema lavoro, sono tornato a casa con questo input: "PER INNOVARA DEVI VEDERE CON OCCHI DIVERSI CIò CHE ESISTE GIà".

Ho una convinzione, essendo una "mia" convinzione magari è errata, ma verifico che è piuttosto diffusa: ci sarà un ballottaggio Carlo Bava - Silvia Marchionini e mi chiedo su quali elementi decideranno i cittadini, quale riterranno sia la proposta migliore? La domanda non è scontata, perchè i "TITOLI" di molti temi che i due affrontano sono analoghi, è lo sviluppo dei temi che spesso è diverso. Per analogia è come andare in montagna: stessa montagna, scarpe diverse, sentieri diversi, passo diverso, compagnie diverse...(questo esempio l'ho "rubato" a Carlo) si tornerà a casa con esperienze ovviamente diverse. Eppure era la stessa montagna con panorami analoghi...

Questo per dire cosa? per dire che se si tratta di una gita vale tutto, ma se dobbiamo consegnare del siero antivipera a un moribondo (Verbania) è bene essere certi che nello zaino il siero ci sia, quale che sia il percorso, le scarpe, la compagnia ecc.

In Italia gli slogan funzionano sempre bene, la gente raramente vuole approfondire, oggi siamo tutti presi dagli slogan "abolizione del senato" e "abolizione delle province" ma sentiamo la campana di Travaglio (link), è interessante.

Poi veniamo a Verbania e leggiamo questo condivisibile intervento di Marchionini (link) ed analizziamo questa frase: "La storia di Verbania, davvero, è la storia di tanti progetti mai avviati oppure trasformati, come quello del nuovo teatro, in campi di battaglia pieni di morti e feriti politici nei quali è difficile riconoscere vinti e vincitori."
Cosa voleva dirci? quale sarà la posizione ultima di Marchionini, PD, SEL, PdCI, Socialisti, UDC, montiani ecc. sul CEM?
Ha davvero senso che su questo tema, tema su cui si rischia il "dafault" della città, i candidati si prendano tempo a dopo le elezioni per decidere? Non dovrebbero aver analizzato già oggi il piano di gestione, i tempi e i costi dell'opera per dire con chiarezza cosa accadrà?
Non vado molto oltre perchè i post lunghi non li legge nessuno :) , tanto tornerò sull'argomento, è ovvio. La mia speranza è che su questo tema ci sia una posizione chiara e definitiva, serve per capire se nello zaino c'è il siero antivipera o dell'aspirina... perchè Verbania sta morendo e non è facendogli la manicure che la salveremo, ma con decisioni forti che sgobrino il campo da possibili "inciuci". Il CEM è una decisione qualificante che deve essere comunicata con chiarezza alla città prima delle elezioni, altrimenti è la solita logica del "prima prendo la poltrona" e poi in qualche modo l'aggiustiamo.
La Proposta del comitato "Carlo Bava Sindaco" è: Si bloccano i lavori del CEM, si apre un tavolo di "progettazione partecipata" e si chiede alla città quale destinazione preferisce per quello spazio, dopodichè si procede per riconvertire le opere fino a quel punto eseguite ad altro utilizzo. In concreto: se la città pensasse che quell'area debba essere il "LIDO" di Verbania, i volumi edificati verranno convertiti allo scopo (EX. bar, spogliatoi , bagni ecc.) ; se si pensasse di adibire quei volumi a servizio della biblioteca, si agirà in tal senso ... ma mille possono essere le proposte. meglio spendere meno e spendere soldi comunali per una struttura condivisa con la città che spendere soldi di un finanziamento per un opera che la città non vuole e non potà sostenere economivamente.
Attendiamo una parola di chiarezza dall'altro centrosinistra, la destra sappiamo già cosa vuole...



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti