Il blog con il giornale dentro

C'è differenza tra "sicurezza" e "carte a posto" ... siamo seri

La serietà non è il tratto distintivo di questa Amministrazione. Ancora una volta si gioca con le parole e qualcuno mette una firma al posto giusto, ma questo cosa significa in realtà? Che chi deve pagare non paga e che i "furbi" vincono ... siamo in Italia, il paese della "grande bellezza".

C'è differenza tra "sicurezza" e "carte a posto" ... siamo seri
Immagine 1

Se non avessero concesso l'ennesima proroga della deroga , oggi tutti a Verbania ci chiederemmo: "ma come è possibile che una struttura costata più di 20 MILIONI non abbia i requisiti minimi di sicurezza?"
Invece no, tardi, sul "filo di lana " l'amministrazione racconta che il CEM è in sicurezza, ma è davvero così?

Due lati della stessa medaglia, da una parte c'è chi si assume una chiara responsabilità essendo conscio che OGGI in 15 min. durante un incendio (che potrebbe essere doloso quindi decisamente possibile come eventualità) , il "guscio" del CEM collasserebbe bloccando diverse uscite di sicurezza; dall'altra una stagione culturale che può "tranquillamente" proseguire perchè qualcuno quelle carte le ha firmate.

Ma in mezzo cosa c'è? Un progetto fatto male? un esecuzione lavori fatta non come da capitolato? una direzione lavori discutibile? una catena di controlli latitante?
Sarebbe importante saperlo perchè tutto ciò ci costa, ci è costato e ci costerà una montagna di soldi, e se ci fidiamo del semplicistico: "è tutto a posto, ghe pensi mi", non chiederemo mai conto a chi ha sbagliato, ed evidentemente qualcuno ha sbagliato, altrimenti non saremmo in proroga di deroga... o no?

Ma chi ha interesse a fare chiarezza? La maggioranza (non credo, avrebbero il potere di pretenderla)? La minoranza (certamente sì, ma non ha i numeri per fare nulla)? La Giunta (credo proprio di no, verrebbero a galla troppe cose strane, credo)? La città (dorme)?

La verità è che ormai siamo un po' tutti rassegnati , anzi permettetemi di chiamarmi fuori, siete un po' tutti rassegnati e non ve ne frega niente. Se in politica restano le persone peggiori, gli affaristi dietro le quinte e gli incapaci e i codardi sul palcoscenico, è facile per furbi e prepotenti farsi strada... e di chi sarà mai la responsabilità? siamo in Italia, la responsabilità non è mai di nessuno... ma a pagare siamo noi, e speriamo di pagare "solo" denari, perchè pagare in vite i colpevoli ritardi e le colpevoli inosservanze delle norme sarebbe eccessivo





4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Aston Nei lavori pubblici finisce spesso così
Aston
3 Luglio 2017 - 14:48
 
Sembra che la burocrazia che persegue anche le più minuscole infrazioni nel privato, con multe e denunce anche penali, sia totalmente assente quando la committenza è pubblica.
Senza allontanarci troppo da Verbania il disastro della "Sede unica della Regione Piemonte", ad oggi in ritardo di più di 3 anni e con tutte le vetrate difettose, continua a passare sotto traccia. Eppure anche li i milioni di euro sprecati sono di tutti i cittadini.
Vediamo il lato positivo; quando costruiranno il nuovo ospedale staranno attenti ai materiali ignifughi (!).
Vedi il profilo di lucrezia borgia aston...
lucrezia borgia
3 Luglio 2017 - 15:55
 
come sono stati attenti alla ristrutturazione della Grenfell Tower?
Vedi il profilo di Giuseppe Federici Proroga CEM
Giuseppe Federici
5 Luglio 2017 - 15:10
 
Ringrazio il promotore dell'articolo che ci fa conoscere l'incertezza del presente cui viviamo. Ma cosa vuole che la città faccia? scendere ogni volta in piazza per manifestare o per .....menare?
Dice che l'opposizione c'è e ....non c'è, Beh, allora che andate a fare, statevene a casa e vivete tranquilli!
A mio parere, invece, è proprio l'opposizione che dovrebbe contrastare le irregolarità commesse e, in ipotesi di reati segnalare i fatti all'Autorità giudiziaria.
Non avete il coraggio o la capacità di farlo ? nell'ambito del vs partito ci sarà pure una persona esperta capace di dare una mano e controllare l'esatta stesura del capitolato di appalto e se questo prevedeva la consegna del manufatto munito dei prescritti certificati antincendio, oppure di vedere le prescrizioni dei vigili del fuoco e controllare se sono stati eseguite a regola d'arte. Perchè la proroga, in cosa consiste il deficit funzionale? O dobbiamo aspettare che accada l'irreparabile per accertare cosa non ha funzionato e chi ne era responsabile?
Che poi il CEM fosse un flop sotto l'aspetto finanziario, si sapeva ancor prima di iniziare, ora dobbiamo tenercelo: bisognerebbe fare una legge per addebitare ai promotori le perdite di gestione, allora ci peserebbero bene prima di avviare simili c....te.
Giuseppe Federici
Vedi il profilo di renato brignone tutti bravi a dire cosa fare e come...
renato brignone
5 Luglio 2017 - 15:31
 
Caro Sig. Federici, io faccio la mia "fotografia" e la mia analisi, in tanti mi dicono cosa dovrei fare e come, sono umano, ho il tempo che ho e faccio il possibile, sicuramente non sono rassegnato è ho le mie "cartucce" da sparare, anche se il contesto politico verbanese è deprimente.
PS guardi che anche stavolta ha postato il commento con i numerini di verifica sbagliati, ho sistemato io, ma poi non mi dica che la censuro ;)



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti