Il blog con il giornale dentro

2 mesi

Inserisci quello che vuoi cercare
2 mesi - nei post
Ma perchè ci credono così facilmente "fregabili"? - 19 Settembre 2018 - 16:00
Slogan , mancette, contentini... ma la politica può andare avanti così? Ma davvero a sinistra si può avere un partito che fino a qualche anno fa era al 40% , senza segretario da mesi e che sul territorio propone il nulla? Ma vi ricordate che Marchionini aveva praticamente venduto Palazzo Pretorio e ora si pavoneggia per non averlo fatto?
Un'Amministrazione penosa campa anche grazie all'inconsistenza di certe minoranze - 17 Luglio 2018 - 16:42
mesi e mesi di nulla in una Commissione molto importante presieduta dalle minoranze (Scarpinato F.I.) e oggi arriva una convocazione che mi permetto di paragonare a una presa in giro.
Ma anche certe minoranze che valore danno alla politica cittadina? - 15 Giugno 2018 - 12:29
La maggioranza è certamente di un livello molto basso, ma dobbiamo dire che anche certe minoranze non è che brillino. La speranza è solo che le persone decidano di essere più attente (anche al voto che esprimono). Un paio di esempi su tutti... e speriamo nelle prossime elezioni
La legge è uguale per tutti? e la stampa? - 16 Marzo 2018 - 14:11
Interessante e inquietante vedere gli esiti di certe dinamiche politiche e mediatiche. Il caso Borghi è umanamente molto drammatico, ma ci racconta anche molte cose su come funziona il "nostro" mondo, basta considerare i punti di vista...
Vorrei parlarvi di una cosa bella programmata da questa amministrazione - 15 Marzo 2018 - 20:53
Vorrei... e in fondo una l'ho trovata. Vorrei tornare sul caso Borghi... e tanto c'è da dire. Ma oggi condivido con voi questa lettera che ho inviato alla Commissione Finanze, al suo Presidente, a tutti i Commissari ed esperti e al Presidente Varini.
2 mesi - nei commenti
Se il PD si vergogna d'essere di sinistra tace... e sui migranti è un silenzio pesante - 22 Novembre 2016 - 09:51
la scusa non regge 2
certo che bisogna avere dignità e capacità di manifestare concretamente ciò che dicono nelle segrete stanze. Infatti, un commissario per pochi mesi non può fare nulla (vedi Cossogno quando la zarina aveva dato le dimissioni) ma solo reggere il comune fino a nuove elezioni. Francamente io penso e come me migliaia di persone, è meglio un commissario che un sindaco che fa solo danni e procura danni erariali a gò gò.
C'è da far chiarezza - 30 Agosto 2014 - 16:24
dubbi e perplessità
questa è una faccenda degna di una spy story bella e buona. Ed ora provo a tesserne un pochino la trama: 1) la onlus non pare sia stata campione di legalità, legittimità e piena trasparenza però l'altissimo numero dei suoi volontari se non altro dimostra la buona fede della maggioranza dell'associazione e l'enorme impegno affinché le cose per lo meno non peggiorassero. In giro per la città (bevendo molti caffè) più e più volte ho sentito la voce di oscuri personaggi che ripetutamente hanno lucrato sui servizi del canile, operando nei recuperi in "privato", intascando somme senza regolare fattura (e poi senza dichiarare alla onlus) o intascando direttamente donazioi che si scioglievano come neve al sole non passando per alcuna cassa (qualcuno vociferava di ammanchi superiori ai 25.000 €), messo a tacere per evitare in primis enormi imbarazzi (ai vari politici messi ai vertici della onlus) e poi pericolosi risvolti per il mancato controllo da parte dei vertici organizzativi. Si è sentito che i dipendenti fossero tardamente pagati (fino a 3 mesi) e che i loro TFR fossero spariti per coprire i buchi. 2) la Società che è stata presentata come vincitrice e da tale pretende di essere considerata, sembra sempre più lapalissianamente priva di requisiti formali per poter partecipare alla gara, quindi ai più appare come un affidamento inesistente e quindi da non dare ed ora più che mai da ritirare con estrema solerzia. In parte capisco la non operosità nei confronti di opere alle strutture da parte di un soggetto che potrebbe vedersi ritirare il prezioso "giochino" da un momento all'altro però non si può giustificare tuttu questo a scapito dei dipendenti (che si ammazzano di fatica nel vero senso della parola) e degli ospiti canini. 3) La parte dell'ente pubblico (e qui si scoprono le note più dolenti). Un coacervo di pressapochismo di superficialità e magari incompetenza (fin qui le parti più attenuate) poi magari anche connivenze e tornaconti (e sarebbe la prima volta in un ente pubblico italiano) o favori obbligati per chissà quali motivi. tutto non depone a favore dei primi passi del sindaco, mosso da bellissimo ardore di sana e proficua pulizia, peccato che sembra più rivolta a dirigenti forse meno colpevoli di servizi di questo genere...... forse la politica farebbe meglio a mirare verso vere colpe che a perpetrare vendette politiche.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti