Il blog con il giornale dentro

La supposta linea politica del PD che sia l'ignavia?

Ancora una volta la maggioranza è assente, ancora una volta il Sindaco dribla le questioni di fondo vaneggiando una "lesa maestà" e di conseguenza il PD non si esprime. Il dubbio è se sia meglio non esprimersi o esprimersi per poi cambiare idea per "ordini superiori"? E' una scena già vista in Consiglio e che pesa politicamente questa dirigenza.

La supposta linea politica del PD che sia l'ignavia?
Immagine 1
Il 13 Febbraio rendavamo pubbliche le nostre lamentele rispetto la mancanza di confronto e il non rispetto istituzionale, ancora oggi lo facciamo, ci sono Presidenti di commissione come Marinoni che non mettono in ODG temi fondamentali per la città malgrado siano stati sollecitati e malgrado sia loro dovere farlo.
Eravamo intorno al 20 di Febbraio, e al netto di tutte le questioni tecniche o personali che fossero, veniva presentata una proposta formale per risolvere la questione canile, veniva richiesto alla maggioranza più volte di esprimersi ma l'unica risposta di merito è stata il silenzio.
Il 6 Marzo pubblicavo una breve favola che voleva tentare di spiegare le dinamiche in consiglio comunale: anche se c'è un accordo di merito e contenuti, se il Sindaco cambia di umore la maggioranza cambia di voto.

Oggi con avvisi di garanzia che piovono su amministratori e dirigenti, il colpevole silenzio della maggioranza prosegue come fosse una chiara linea politica, mi domando quale sia il significato e le ipotesi sono 2:
1- La maggioranza tace perchè è in evidente imbarazzo e non saprebbe come esprimersi.
2- La maggioranza tace perchè pensa che il Sindaco se la cavi bene da sola.

Nel primo caso mi sentirei di evidenziare che quando i personalismi, l'arroganza, le spese "a cazzum", le bugie saranno tutte evidenti (più di quanto già non lo siano), non si potranno dire "innocenti" o estranei a quanto sta oggi avvenendo in città, quindi chi pensa di fare cariera politica non prendendo mai posizione o prendendola solo quando è facile farlo, forse è meglio che riconsideri il suo agire.

Nel secondo caso, ovvero se pensano che Sindaco e C. siano sulla strada giusta, mi sentirei di suggerire maggiore sostegno ai loro "paladini", che paiono in affanno e in procinto di ingarbugliare ulteriormente una situazione, assurdamente, stupidamente, inutilmente già troppo ingarbugliata.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Luigi Ignavia!
Luigi
23 Marzo 2015 - 11:18
 
L'ignavia non è un peccato ? A fronte di quanto leggo, tutti gli amministratori di maggioranza, assessori compresi, dovrebbero rivolgersi ad un buon prelato!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti