Il blog con il giornale dentro

La buona Amministrazione e la buona Politica, da Pisapia a Marchionini

Ieri sono andato a sentire Pisapia , e ho sentito tante cose condivisibili, ragionevoli , tranne una. Poi oggi apro i social in cerca di politica locale e cosa trovo? ...

La buona Amministrazione e la buona Politica, da Pisapia a Marchionini
Immagine 1
Pisapia, mi è sempre piaciuto molto, un uomo determinato , pacato e molto chiaro. Ieri al Flaim ha detto cose di buon senso (non mi aspettavo niente di meno) , temo però non conoscesse Marchionini. Ha parlato di civismo , di Europa, di valori e del fatto che solo 2 volte ha votato PD , e che ci sono valori e momenti, oggi lui è contento di essere candidato in Europa per il PD. Fin qui tutto bene. Poi però arriva Grieco , il segretario provinciale , che rivendica un percorso amministrativo sempre sostanzialmente buono del PD, da sempre e fino ad oggi. E qui iniziano le mie obiezioni. In linea di massima , in passato Verbania è stata amministrata bene dalle amministrazioni di centrosinistra, ha gestito un difficile transizione dal periodo industriale, ma mettere nel "sostanzialmente buono" gli ultimi 5 anni di Marchionini è folle! Un CEM aperto in deroga e con 1000 criticità delle quali questa amministrazione, pur potendo, non chiede conto a progettisti ed esecutori , NON E' UNA BUONA AMMINISTRAZIONE. Una amministrazione che progetta opere per rifare costosissimi parcheggi in centro senza nemmeno nuovi posti auto, NON E' UNA BUONA AMMINISTRAZIONE.Una amministrazione che progetta opere in 16 ettari di città (Acetati) senza aprire un serio dibattito sul futuro della città, NON E' UNA BUONA AMMINISTRAZIONE.

Si potrebbe continuare, ma questa strada è un vicolo cieco. Si avvicinano le amministrative e il vero problema della sinistra è l'aver sbagliato il candidato, per questo UNA VERBANIA POSSIBILE ha fatto la proposta del voto disgiunto (ovvero votate chi volete ma come Sindaco l'unica vera alternativa a Marchionini ) e ha messo a disposizione il suo progetto

Ma guardiamoci in giro, quando cerchiamo elementi di progetto e politica locale , troviamo i "BIG" che litigano sui loro enormi e costosissimi manifesti 6x3 ... uno dice "non metti il nome non sei nessuno" , l'altro risponde "non metti i simboli di chi ti sostiene , sei da sola al comando"... io dico semplicemente : chi paga? qual è il livello della discussione politica?

A tutto ciò, noi rispondiamo con un manifesto elettorale con nome e simbolo, un progetto elettorale già disponibile e la presentazione del primo assessore che proponiamo, ad ambiente e qualità (della vita) Marzio Cabassa. Date un occhiata ai contenuti, non fatevi fregare dai manifesti.

Per chiudere in leggerezza vi lascio con queste due immagini scattate ieri sera al Flaim... durante il discorso di Marchionini , anche il suo manifesto ha deciso di andarsene ... :)Immagine 2Immagine 3 speriamo sia un segno del destino.




0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti