Il blog con il giornale dentro

C'era una volta un PD con cui si poteva ragionare...

Chi non ricorda il PD, un partito con cui potevi non essere d'accordo su molti temi, ma con cui si poteva ragionare, un partito che ha dato amministratori capaci al territorio, innovatori. Oggi c'è un "pd", che si allinea sempre , sul "Muller", su "Astor", su "Casa Squassoni", sul "CEM", su "piazza mercato", su "Acetati" e oggi anche sulla "Dormellettizzazione" del territorio (ecc ecc).

C'era una volta un PD con cui si poteva ragionare...
Immagine 1
Ops, hanno aggiunto un punto al prossimo Consiglio Comunale, faranno diventare uffici una zona esondabile di Fondotoce. Lo farà il "pd" insieme a quella destra che volle fare questa scellerata scelta nei suoi pochi anni di amministrazione, lo farà in continuità con quella decisione senza visione, ovvero con una visione d'insieme lacunosa e sbagliata.
Vediamo invece cosa diceva il PD , quello che aveva persone in grado di reggere un confronto, di argomentare tesi, di insegnare che la politica è anzitutto "visione" , basta andare al link di verbaniasettanta..
Ieri in Commissione , vedere il Consigliere Colombo che prendeva atto con grande soddisfazione (e tra le righe dileggiando divertito il capogruppo pd), della "rivoluzione culturale" (al contrario) che porta oggi il pd a disattendere completamente le idee del PD di solo pochi anni fa, mi ha messo molta tristezza. Certo ho anche molto riso quando ho sentito le argomentazioni (inesistenti) per giustificare questa assurda decisione.
Certo, per chi ha un senso della politica ed è rivolto a sinistra , arrivati a questo punto del post ha già il nervoso, per quelli a digiuno di certi temi urge una breve spiegazione:

La sinistra del territorio, ha sempre sostenuto che i servizi debbano stare in zone centrali, per facilitare i fruitori dei servizi e per alimentare anche una economia locale che certi servizi muovono. Svuotare i centri a favore delle periferie senza valide argomentazioni , non ha senso, impoverisce i centri e dirotta in altri luoghi delle risorse , delle economie, in questo caso specifico , anche in zone potenzialmente allagabili.

Al pd di oggi pare la cosa importi poco, digerita una possono digerirle tutte, il fatto che la regione abbia dichiarato la zona allagabile pare non fermarli. I più infastiditi dei miei lettori, quelli a cui sto sulle scatole (che tendenzialmente credono di essere di sinistra) già li sento che si lamentano: ecco il solito Brignone che viene a farci la morale , chissà lui cosa avrebbe fatto ecc ecc. Facendo finta che questa sia una reale obiezione non vi dico cosa avrei fatto io, ma quale ragionamento avrei messo sul tavolo della discussione. A Verbania gli immobili pubblici in disuso sono parecchi, anche di pregio, perchè andare a Fondotoce da un privato a mettere il Catasto? non c'è un immobile comunale ? chessò , villa Simonetta (che non ha destinazione d'uso)? Non si potevano usare i 2'500'000€ del parcheggio (inutile) di piazza mercato per l'operazione? ... insomma, la politica (da quelli di sinistra me lo aspetterei), non potrebbe provare a portare sui tavoli di discussioni temi da affrontare anzichè risposte sbagliate?

Poi se magari si volesse alzare un po' lo sguardo e decidere che nel nostro piccolo possiamo anche dare un senso al fare politica , vi invito a leggere il comunicato di "Una Verbania Possibile".



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti