Il blog con il giornale dentro

Cara Silvia, se è sempre colpa degli altri, perché non chiedi i danni?

Siamo abituati al Sindaco in "pompa magna" , lei è sempre bravissima, sempre "sul pezzo" e se qualcosa non funziona non è mai colpa sua... colpa degli assessori, colpa dei governi precedenti, colpa delle cavallette o della fase d'antani.

Cara Silvia, se è sempre colpa degli altri, perché non chiedi i danni?
Immagine 1
Questo l'articolo sul La Stampa di oggi, in cui a chiare lettere è scritto che il CEM è aperto ancora con una proroga - la quarta - ha quindi una agibilità temporanea.
Ma come, si chiede un comune cittadino, abbiamo speso 18 MILIONI DI EURO (mal contati perché credo siano un po' di più) e il teatro non è a norma????
Questo il virgolettato, le parole del Sindaco nell'articolo:
«Mi sono trovata a far fronte a carenze ereditate da altri» ribatte il sindaco che nel 2016 ha fatto di tutto per rendicontare in tempo l' opera da 18 milioni prima che l' Europa richiedesse indietro parte del finanziamento. Però alla verifica dei vigili del fuoco non tutto era stato progettato e realizzato in modo adeguato.

E ALLORA DICO IO, PAGA LA CITTA'? Però alla verifica dei vigili del fuoco non tutto era stato progettato e realizzato in modo adeguato. E NON FACCIAMO NIENTE PER CAPIRE CHI E PERCHE'? PER RECUPERARE I SOLDI PUBBLICI, NOSTRI?

Ora, parte la campagna elettorale e si inaugurano opere , il lungolago di Pallanza, il social market (che veniva virtualmente inaugurato ogni 2 settimane) e ci si vanta del CEM... ma alla prova dei fatti chi controlla? Chi persegue le scorrettezze? Il CEM non è a norma e spendiamo un sacco di soldi pubblici, la piazza diffusa a 10 ore dall'inaugurazione è un parcheggio, i parcheggi in centro su cui il sindaco ha fatto campagna elettorale sono una costosa assurdità (zona padana gas e piazza mercato)... ma noi si balla sul Titanic e a Verbania non si guarda dove ma si fa "un passo avanti", complimenti , ci vuole coraggio a sostenere un sindaco così! Bel passo avanti.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti