Il blog con il giornale dentro

fare politica

Inserisci quello che vuoi cercare
fare politica - nei commenti

Quali sono gli spazi di confronto politico? che fine ha fatto la sinistra? - 23 Luglio 2014 - 16:52

Candore
E secondo Lei, se gli "eletti" avessro avuto e fatto risaltare le qualità che lei giustamente elenca ed auspica, avrebbero potuto fare strada nel PD e, perlomeno, essere inseriti in lista? Lei sta aggiungeno candore ad ingenuità, per questo anche se non condivido la Sua teoria politica La stimo.Tra loro c'è anche chi era partito da "rivoluzionario2 ma ben presto è diventato sedentario; un po' come i grillini che avevano promesso di aprire i palazzi come una scatoletta di tonno, ma ormai mi pare stiano, putroppo, adugaundosi ai riti ed alle liturgie romane. Ha ragione Sibilla, in politica le schiene dritte sono merce rarissima e,per contro, se hai la schiena dritta non scendi in politica, almeno in questa politica italiana.

CEM, cambierà qualcosa? - 14 Luglio 2014 - 12:53

la differenza?
Che differenza farebbe se io fossi un ingenuo "vero" o "falso"? Vede Sig. Lupus, se ha letto la nostra MOZIONE io mi rifaccio al loro programma. Il mio compito, oggi più di ieri, è che il "potere" non se ne fotta bellamente dei normali cittadini che sanno che fingere che il CEM vada bene così è una porcata etica, economica e politica. Sono all'opposizione di un PD "gattopardo" che nel caso specifico è frequentato anche da ottime persone e continuo a sperare in un sussulto di dignità dei singoli. Il partito "Democratico" ha da solo la maggioranza, ma saprà assumersi questa responsabilità o farà ciò che è meno rischioso e più conveniente nel breve periodo? Per fortuna mia, io ho scelto da tempo di non fare la pecora, oggi vedremo cosa sceglieranno "loro" .

Le segrete segreterie - 28 Aprile 2014 - 16:05

ma quanto ti piacciono le frittate rigirate????
Caro Renato, a fare le letture politiche come le tue siamo capaci in molti. Ad esempio io potrei anche dire: mi ricordo, durante l'ultimo anno e mezzo, nel quale abbiamo iniziato , condotto e fortunatamente per il momento concluso (con la pubblicazione del programma) tanti e tanti aderenti alle attuali liste bava partecipare agli incontri proposti. Li abbiamo visti interessati, li abbiamo visti più volte convergere alle nostre linee di pensiero ed alle nostre visioni. Poi ad un tratto il deserto, tutti spariti sull'aventino a pontificare, a programmare, a distinguere. Però guarda caso alla fine le distanze non sono poi così siderali le orme in quel deserto che ci separa non sono poi così divergenti, anzi a più e più riprese vanno a braccetto financo sovrapporsi in alcuni istanti. Allora, io politicamente potre leggere un'abilissima strategia di suzione delle idee, di plagio di strategie con l'unico sforzo di trovare un grafico, un tipografo ed un correttore di bozze più veloci dei nostri. Ma siccome ora non voglio abbracciare l'andreottiano detto del "pensar male si fa peccato..." ti dico che la mia lettura politica delle similitudini sta nel fatto che le buone idee non vengono ad un "genio" solo e che se sono veramente buone non possono poi essere così differenti tra loro su medesimi temi. Quindi lasciamo sterili polemiche utili solo al vano tentativo di raccattare sterili consensi e cerchiamo di far circolare le idee, ognuno con la propria voce e con le proprie forze che poi si vedranno le reali differenze tra i buoni propositi che entrambi gli schieramenti hanno prodotto (perchè comunque ce ne sono e di non poco conto), lasciamo stare i voti di rapina perchè alla fine il crimine non paga..... mai.

7 candidati a Sindaco... stiamo esagerando! - 11 Marzo 2014 - 12:59

Fantapolitica
Manca solo che qualcuno candidi Bartolomeo Zani....Solo sette? Secondo me manca ancora qualcosa, penso a Forza Nuova o a Casapound. Il vero problema, come spesso accade in competizioni elettorali affollate, nascerà dopo lo scrutinio dei voti quando ci saranno candidati consiglieri destinati a fare la conta di parenti stretti ed amici fraterni. O a confrontarsi con un disarmante zero nel riepilogo finale. Beninteso, un risultato pessimo alle comunali non preclude una carriera politica. C'è chi, dopo essere stato candidato per il Consiglio comunale di Verbania ed aver ottenuto poche preferenze, è riuscito a farsi eleggere senatore e a divenire persino presidente della commissione Bilancio di palazzo Madama.

Un incontro importante il 27, per capire se vogliamo essere spettatori o protagonisti - 26 Novembre 2013 - 17:39

se lupus è in fabula...noi a pollicino non credia
SE IL LUPUS E' IN FABULA..... NOI A POLLICINO NON CREDIAMO PIU' DA UN PEZZO. Basta pensare che la politica la si può fare solo denigrando il proprio vicino, di politica, inteso come prossimità di idee e di visione. Troppo facile fare il cinquestelle di turno sparando ad alzo zero solo sui propri simili, sperando che denigrando e indebolendo proprio coloro che con noi stanno tentando di compiere un pezzo di strada in comune (piaciuto il gioco lessicale???? ndr) si possa erodere consenso e sopravanzare. Continuare a dipingere il PD come coacervo di serpi e velenosi nemici, infangare il maggior partito liberale e progressista che la città e il territorio ha, nonchè il più rappresentativo non porterà a nulla se non a disinnamorare la cittadinanza nei confronti di una buona e proficua opportunità di rinascita di questa città e di questo territorio. Non è prestando il fianco ai detrattori prezzolati (da rimasugli organizzativi che ancora arrogano a sè il termine di partito) che si delinea la strada per l'unione di rinascita. Semplicemente si decida se il cammino potrà essere in comune e poi si ragioni sulle sue fondamenta programmatiche e si vada al confronto di coalizione, oppure semplicemente si dichiari che non si vede un buon futuro collaborativo ed ancor più semplicemente si prendano strade seppur parallele ma distinte. Non l'ha ordinato il medico e neppure il sacerdote con il matrimonio che si debba stare assieme fin che morte ci separi........ perchè se così fosse (come diceva la buon'anima del mio nonnino) se non ci vedremo più... speriamo che sia per colpa tua. Dignità verso tutti se poi si pretende dignità; il PD non merità tali trattamenti seppur da infingarde figure fiabesche. Alessandro Papini
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti