Il blog con il giornale dentro

Licenziare nel pubblico non sia un tabù, per esempio a Verbania...

Nella scuola di mio figlio, c'è una maestra che ha sbagliato mestiere (a mio parere), quanti bimbi ancora dovranno sperimentare la sua inadeguatezza? come lei in molti nella vita "sbagliano", ma non tutti hanno la fortuna di non poter essere allontanati.
Immagine 1
Forse bisogna dirlo chiaramente e senza ipocrisia, alcuni impiegati pubblici andrebbero licenziati così come certi politici dovrebbero essere interdetti da quella attività. Tal volta , troppo di rado, di alcuni politici riusciamo a liberarci, ma degli impiegati pubblici?

Nella scuola di mio figlio c'è una maestra molto sfortunata, è spessissimo in mutua, di solito , poverina, a ridosso delle feste o in coincidenza con i ponti festivi, quindi poverina, non riesce mai a godersi le festività. Tale cagionevolezza di salute, la porta ad essere poco propositiva nelle sue classi, al punto che mio figlio l'ho fatto spostare in altra sezione. Ho saputo che la dirigente scolastica l'ha convocata per sapere di questa sua "difficile situazione", e alla data dell'incontro era nuovamente in mutua. Ma siamo tutti coglioni o possiamo fare qualcosa? Io ho provato lo scorso anno a metterla sul ridere e questa è la lettera di auguri pasquali che ho consegnato alle maestre della scuola di mio figlio:

Oggetto: augurio di buona salute

In un momento difficile per l'Italia e per il mondo della scuola, noi genitori siamo consapevoli che gli scioperi che si stanno susseguendo (era lo scorso anno e c'erano diversi scioperi n.d.r.) nel mondo scolastico hanno il fine nobile di preservare le conquiste che negli anni sono state fatte anche a favore dei nostri figli.
Noi comprendiamo, anche se spesso siamo danneggiati, i vostri sacrifici e sforzi.
Con la presente siamo a chiedervi una attenzione in più: nei periodi di vacanza o di festività a ridosso di “ponti”, abbiate una particolare cautela per la vostra salute.
Dopo ferie o ponti festivi è certamente poco funzionale alla vostra causa che si verifichino malattie (certamente vere e documentate), che inevitabilmente si ritorcono contro una buona continuità lavorativa con i nostri figli e che, volenti o nolenti, lasciano un'ombra di sospetto di “malafede” in chi più volte e consecutivamente, dopo periodi di ferie, si trova in una condizione di malattia.
E' per questo, per il sostegno che i genitori devono alle vostre giuste richieste di valorizzazione del vostro ruolo, che vi chiediamo di avere cura della vostra salute soprattutto prima di riprendere il servizio scolastico.

Certi che il nostro augurio venga ben percepito,
porgiamo i nostri migliori saluti ed auguri per la prossima Pasqua.

Per completezza va detto che la scuola di mio figlio è una buona scuola, ma soprattutto il personale docente è di ottimo livello, credo però che anche dall'esterno, dai genitori, dalle istituzioni debba arrivare un contributo, un aiuto a che certi comportamenti, certi personaggi vengano isolati il più presto possibile affinchè non siano dannosi ai bambini, al clima , e all'autorevolezza che il sistema scolastico deve avere. Questo è il mio contributo.

lettera di un amico per segnalare altre "disfunzioni" (sprechi) pubblici



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di pino arpaia A schiena dritta
pino arpaia
17 Dicembre 2013 - 18:13
 
Dobbiamo - TUTTI - imparare ad alzare la polvere e ad affrontare la muffa. Può darsi che non serva a scuotere le coscienze degli Ignavi e degli Indifferenti, ma almeno moriremo con la schiena dritta e la coscienza a posto.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti