Il blog con il giornale dentro

Le proposte ci sono e ci sono sempre state, partiamo da Acetati per esempio

Anche su "Beata Giovannina", facciamo chiarezza!

Le proposte ci sono e ci sono sempre state, partiamo da Acetati per esempio
Immagine 1
da "La Stampa" di oggi

La stampa di oggi dice: ..."Burrascoso invece il dibattito sulla mozione presentata da Reanto Brignone (Sinistra e ambiente), ma sottoscritto da tutti i capigruppo di opposizione a eccezione del Fronte Nazionale, che chiedeva l' annullamento della concessione all' azienda che gestisce la spiaggia della Beata Giovannina.
«Il regolamento demaniale - spiega Brignone - considera il sito come un' area per la balneazione. Quindi esclude la possibilità di concederla per altri scopi, come le attività commerciali».
Brignone fa anche presente la delibera del Consiglio comunale di novembre 2014 che «impegnava la giunta a un utilizzo che garantisse il diritto alla balneazione e a un diporto non a motore». «Invece - ha detto Brignone - vengono fatte attività con barche a motore».
Durante l' intervento l' esponente di Sinistra e ambiente ha attribuito al sindaco dichiarazioni che Silvia Marchionini ha respinto. Da qui uno scontro acceso in cui si è inserito, contro il primo cittadino, anche Michael Immovilli. E così il presidente dell' assemblea, Pier Giorgio Varini, ha sospeso i lavori. Alla ripresa Brignone ha ricordato ai consiglieri del Pd che, contro l' uso di mezzi a motore, avevano votato anche loro e che ora avrebbero dovuto riconfermare quella posizione «per non perdere dignità».
«Scelta non condivisa» Alla fine, però, con l' accordo di una larghissima maggioranza si è deciso di rimandare il voto e di approfondire il tema delle spiagge in commissione. Amareggiata Marchionini: «Non capisco perché si voglia chiudere un' attività che funziona e che la scorsa estate ha coinvolto molti verbanesi». Con il sindaco (che si è astenuto) si sono schierati il gruppo di maggioranza «Con Silvia per Verbania» e quello di opposizione del Fronte Nazionale. Il Pd ha votato con le minoranze «per approfondire l' argomento in commissione»."


Su Beata Giovannina, il tema non è se gli attuali gestori sono bravi o cattivi, se la struttura funziona o no, il tema è capire cosa l'Amministrazione vuole dalla città e mettere tutti a pari condizioni per valutare le offerte. Se il consiglio dice "NO ALLE BARCHE A MOTORE IN QUELLA ZONA" e poi il Sindaco assegna la zona a uno che ci mette un bar e ci mette barche a motore, siamo sicuri che con un bando a pari condizioni non avremmo avuto gli stessi, o migliori servizi e incassato di più (ora il Comune incassa una miseria)? Dopo di che , anche una valutazione politica va fatta, e visto che il PD ha acconsentito a discuterne in Commissione, forse è chiaro anche a loro che il contesto e le modalità richiedono un minimo di approfondimento.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti