Il blog con il giornale dentro

comunque vada sarà una sconfitta e un costo

Altro Consiglio Comunale all'insegna delle distorsioni e delle elusioni. stavolta però la maggioranza ha mostrato "risentimento" per alcuni atteggiamenti del sindaco.

comunque vada sarà una sconfitta e un costo
Immagine 1
Da "La Stampa"

Oltre al fatto che come al solito le nostre interpellanze non hanno trovato risposte esaustive, ma come sempre parziali ed elusive, come ci aspettavamo il tema del "Pretorio" è stata l'apoteosi delle mezze verità. Vi ricordate che quello che al Sindaco piace chiamare "ex casa della gomma" è finito nel piano alienazioni per una forzatura, che il PD non voleva e aveva ottenuto la promessa che sarebbe stato venduto in exstremis e tendenzialmente non venduto?... vi ricordate che è stata il primo immobile venduto?... vi ricordate che dopo la vendita ci dicevano che non era venduto? ecco, dopo tutte ste balle , ieri si doveva votare un fantomatico "sopravvenuto interesse pubblico" , e questo per dare forza alla resistenza in giudizio del Comune contro chi legittimamente si era aggiudicato un bene nel rispetto di regole e leggi. Ma dove vogliamo andare di questo passo? è ovvio che c'è un interesse pubblico, ma è altrettanto ovvio che non è "sopravvenuto", il dichiararlo è dichiarare una bugia , una forzatura per risolvere beghe politiche causate dal Sindaco, un pessimo Sindaco (ieri tra l'altro messo alle strette dal PD sulla rigenerazione urbana). Con questa dichiarazione poi si danneggiano persone , imprenditori che non giocano (come pare faccia questa giunta). E poi, quale sarebbe questo "sopravvenuto interesse pubblico"? Il Sindaco da La Stampa: «...Se a breve non raggiungeremo un' intesa, lo spazio diventerà punto di riferimento del progetto "Apri bottega" per la rivitalizzazione del commercio a Intra: con sconti fiscali, contributi e affitti calmierati puntiamo a dare nuovo impulso al commercio di vie come De Bonis e Baiettini». Tradotto: non lo diamo ai commercianti che se lo sono aggiudicati, lo diamo a commercianti diversi per rivitalizzare via De Bonis e Baiettini. Serve aggiungere altro per far capire come siamo messi?

Abbiamo poi presentato una Mozione, firmata da quasi tutte le minoranze e parte della maggioranza (Ferrari), per chiedere alla giunta di porre rimedio e degli errori e a delle forzature macroscopiche. L'ente pubblico per primo dovrebbe rispettare le proprie regole e norme:

COMUNE DI VERBANIA

Al Presidente del Consiglio Comunale.

Proposta di Mozione urgente presentata dal sottoscritto consigliere Comunale Brignone Renato.

Oggetto: rimedio amministrativo ad erronea assegnazione

CONSTATATO CHE

In località Beata Giovannina, sul pubblico demanio lacuale, con deliberazioni n°967 e 968 del 16/06/2016 si concede alle soc. ALL'A.S.D. HAUOOM WATER SCHOOL. e ALLA DITTA LO SCRICCIOLO DI SONZOGNI LEANDRO & C. di installare una struttura amovibile ad utilizzo Bar e una attività di sci nautico.

VERIFICATO CHE

-Norma primaria per l’utilizzo di detta area demaniale è Il “Piano disciplinante l’uso del
demanio” del Comune di Verbania.
-Detta norma regolamentare, all’art 5, comma 1, provvede a nomenclare - con lettere dalla
“A” alla “N” – gli usi consentiti sulle aree soggette al piano stesso.
-La predetta area della Beata Giovannina, oggetto della concessione è nomenclata con la
lettera “C2” - Aree attrezzabili per la balneazione.
-Ciò esclude la possibilità per il Comune di concederla per altri scopi, stando anche che
l’attività concessa è espressamente prevista per le sole aree contrassegnate dalla
lettera “G” - Attività commerciali (bar, ristoranti, chioschi, dehor, negozi, ecc.)

ACCERTATO CHE

-il contratto da in concessione un’area demaniale per scopi diversi da quelli previsti
dal piano per la gestione del demanio, quindi va annullato.

-detta attività esula dalle competenze di questo Consiglio, essendo in capo al dirigente
competente.


IMPEGNA

l'Amministrazione comunale:
- a trovare con sollecitudine rimedio amministrativo per l'annullamento della
concessione oggetto delle deliberazioni 967 e 968 di cui sopra e a dare corso alla deliberazione di Consiglio 71 del 17/11/2014 che impegnva l'Amministrazione a definire una variante che preveda per l'area un utilizzo che garantisca il diritto alla balneazione e al diporto non a motore”.

Verbania 07 Luglio 2016


per correttezza preciso che nell'intestazione appare solo il mio nome, ma con piacere il documento porta in calce di molti altri Consiglieri Comunali.



4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Gabriele Pessimo sindaco ...
Gabriele
9 Luglio 2016 - 06:13
 
Condivido appieno tutto quanto riportato e penso che questa amministrazione stia mettendo in ginocchio la città. Spese sostenute senza logica, decisioni assunte senza considerare l'interesse collettivo, mancate risposte alle domande etc. Effettivamente è un sindaco pessimo quello che abbiamo, ma quel che è più grave è che ci sono consiglieri che, pur tappandosi il naso, continuano a supportarla ... Chissà mai quando apriranno gli occhi?????
Vedi il profilo di Occhi chiusi La cura
Occhi chiusi
9 Luglio 2016 - 09:38
 
E' vero che le medicine a volte sono amare, bisogna prendere coraggio ed assumerle come prescrive il medico se si vuole guarire. E qui ci sono troppi millantatori che si arrogano il titolo senza averne mai avuto il diritto, troppe persone che spesso sono esse stesse la reale causa dei mali di questa città. forse non tutti ricordano i sali medicali di W.Marchi e combriccola, troppi Do Nascimento (sempre che si scriva così) siedono in consiglio, e guardacaso tutti da un lato. Su una cosa concordo, quando c'è una malattia la si combatte con le medicine, però quelle giuste, altrimenti la cura è peggio del male.... e mandare a casa un'amministrazione non è la cura del male che alberga in consiglio, quello sta tutto in una larga parte della minoranza..... che ha l'unico obiettivo di portare al collasso l'amministrazione solo per poter dire "anche loro sono come noi". MAI.
Vedi il profilo di Livio Rimedio...
Livio
9 Luglio 2016 - 10:33
 
Anche mantenere una amministrazione che fa solo danni non è certamente salutare. A volte è meglio un intervento chirurgico, seppur doloroso, che possa guarire, piuttosto che curarsi con palliativi inutili ad effetto placebo...
Vedi il profilo di mario grippa brignone
mario grippa
9 Luglio 2016 - 15:20
 
occhi chiusi se vuoi dare una mano con i tuoi commenti impara a firmarli e non a nasconderti dietro uno pseudonimo.
Troppo facile teorizzare al sicuro.
Forza firmati.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti