Il blog con il giornale dentro

Un Consiglio di ordinaria sordità e "normalmente" incapace di dialogo

Un livello sempre più imbarazzante, la totale assenza di politica, di risposte, di pragmatismo e di verità. Un sindaco solo e all'angolo, una maggioranza anch'essa in un angolo (ma diverso) e le minoranze più ottuse che si dividono altri angoli di quell'angusto spazio che è diventato il Consiglio Comunale. Non più una piazza di discussione e trasparenza, ma un muro di incapacità.

Un Consiglio di ordinaria sordità e "normalmente" incapace di dialogo
Immagine 1
Un PD in "grande spolvero" ieri sera, con un capogruppo che si era già completamente scordato di essere stato sconfessato dal suo partito e dal suo sindaco, ma che ancora si pavoneggiava e aveva l'arroganza di sempre, tra poco vi racconto un gustoso aneddoto.
La minoranza, che come sappiamo è molto diversificata, che aveva preso sul serio la "nuova" segreteria PD e aveva costruito un documento molto pragmatico e concreto che rimetteva al centro un Consiglio Comunale che così come lavora oggi fa contenti giusto gli zerbini, che non si devono occupare di analizzare proporre e decidere, d'altronde il ruolo degli zerbini è quello di raccogliere il peggio e di non faticare ...

Ma veniamo al racconto del Consiglio. Le minoranze (buona parte di esse) si trovano Domenica per affinare un documento che vuole sostanzialmente costringere l'amministrazione a confrontarsi col Consiglio, a dare le info che vengono di fatto negate da due anni. Il dialogo è nullo praticamente su tutto, ma più pericolosamente è nullo sul CEM. Si parla di tutto ma nessuno sa niente, la questione della futura fondazione è emblematica. Nella discussione domenicale vengono pesate parole ed impegni e il documento avrebbe l'ambizione di partire da un punto fermo: è ora che il Sindaco condivida il suo agire e ascolti il Consiglio (che è fatto di minoranza e maggioranza).
Ne scaturisce un documento talmente "aperto al dialogo" che una parte delle minoranze, malgrado abbiano contribuito alla "revisione" , durante il Consiglio si "sfilano" e addirittura accusano l'altra parte di minoranza di "incicio". A questo punto va detto, che l'accusa di "inciucismo" proviene da chi ha in un primo tempo tentato una trattativa "politically old style" per avere il suo uomo al comitato gemellaggio , e poi ha proposto esplicitamente alla maggioranza di votare qualunque nome alla Presidenza del Consiglio in cambio di una Presidenza di Commissione... insomma un bel crogiuolo di "casi umani" e di "politica di spessore".

In questo contesto salta fuori l'uomo per tutte le stagioni (e per tutte le amministrazioni -Ghiffa/Verbania) e accusa le minoranze di essere arrivate tardi a presentare un documento al Consiglio, che per serietà i documenti da votare si presentano prima... detto ciò presenta un documento del PD! (questo è l'aneddoto gustoso di cui parlavo inizialmente e racconta di quale sia il livello di confusione degli interlocutori consiliari).

Morale: tante domande e voglia di dialogo di una parte di minoranza, tante domande e voglia di scontro di altra parte di minoranza e per non sbagliare la maggioranza non dialoga con nessuno (sarà il loro concetto di par condicio) e una Giunta che non ha di fatto risposto a nessuno (è il concetto di par condicio della giunta). Una cosa simpaticamente perversa è accaduta, una sola risposta è stata data in Consiglio e l'ha data il Sindaco al PD: "il pontile al CEM si farà, perchè glielo chiedono tutti!"
Chi siano questi "tutti" non è dato sapersi, un po' come non è dato sapersi nulla sul CEM e per esempio sul perchè non si potranno svolgere le attività di convegnistica previste da tutti i piani di analisi commissionati, ma è così , e tanto ci deve bastare, perchè se basta al PD basta a tutti... e con ciò siamo all'ennesima fine di un dialogo mai iniziato.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Livio Dialogo???
Livio
7 Giugno 2016 - 21:35
 
il consiglio di ieri sera, se non fosse stato tragico, ha avuto degli spunti comici. Vedere il capogruppo PD difendere l'indifendibile, notare l'assoluta volontà di non rispondere alle domande, vedere l'assoluta indifferenza del Sindaco di fronte alle contestazioni delle minoranze, sia pure variegate, le quali, comunque, avevano un unico ritornello: sindaco hai fallito, non sai amministrare, hai bisogno di un "controllore" che ti affianchi. Io l'ho interpretato come un preavviso di sloggio per questa giunta, che ha dimostrato tutta la sua incapacità a governare... Forza consiglieri coalizzatevi...... Questa giunta è al capolinea ...



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti