Il blog con il giornale dentro

La trasparenza in tempi di "inciuci". Provincie enti inutili (sicuramente il VCO ,così amministrato

Qualche link per far formare un opinione su esempi concreti , sul perché questa classe dirigente locale (in questo caso stiamo parlando della provincia) , sia da "rottamare " senza rimpianti
Immagine 1
Quando abolirono, era il controllo sugli atti degli enti locali, controllo meramente formale di regolarità giuridica operato da "Comitati Regionali di Controllo" Co.Re.Co. pieni zeppi di politici mascherati da tecnici , lo fecero sostenendo che occorreva privilegiare un controllo di natura "politica" messo in atto in maniera trasparente dalla politica stessa , dall'opposizione.

Il per il controllo di regolarità giuridica venne rafforzato il ruolo dei Segretari Comunali, mentre si fece una bandiera della "trasparenza" e dell'"accesso agli atti", che divenne una conquista piena delle opposizioni prima , e ora dei cittadini.

Nella nostra piccola "parrocchia" le opposizioni non hanno fatto spesso buon uso della possibilità di accedere agli atti, semplicemente, quando hanno avuto il potere l'hanno gestito in maniera più o meno analogo a quanto hanno fatto le precedenti maggioranze, quando dovevano vestire i panni del "cane da guardia" della buona amministrazione se ne sono bellamente fregate!

Ora, temo più per disperazione che per convinzione, si è aperta una stagione di accesso totale agli atti che può essere esercitato anche dal semplice cittadino portatore di interessi attraverso l'istituto dell "accesso civico" (art. 5 D.Lgs 33/2013) e pensate che la norma prevede perfino sanzioni di chi non assicura la trasparenza (art. 46 e 47). Se volete sapere quello che loro sono obbligati a pubblicare e noi siamo tenuti a sapere leggete la disposizione: quí

Ho provato ad accedere agli atti di qualche ente locale, cominciando dalla Provincia e vi ho trovato cose incredibili, scoprendo infatti che mentre le finanze provinciali sono ridotte al lumicino (si chiudono persino le scuola al sabato si inaugurano "ponti" -negli uffici- nelle festività per risparmiare ), creditori implorano (e imprecano) per i pagamenti che sono loro dovuti, qualcuno, suppongo il Presidente, noleggia auto con conducente per muoversi tra i palazzi durante le sue trasferte romane. Lo scopro casualmente, intercettando i provvedimenti di pagamento alla ditta "C.S. LIMOUSINE SERVICE". Vergognamoci per lui e, tenendo gli occhi bene aperti, evitiamo di farci prendere per il culo con comunicati stampa che magnificano grandi risparmi (acriticamente ripresi dai media).

Le opposizioni intanto continuano a dormire ma potremmo chiedere a loro quanto si è speso complessivamente per remunerare questo genere di servizi resi alla collettività!

Tenendo conto di tutti gli obblighi previsti ora dalla legge del 2013, mi sono chiesto quindi quanto sono trasparenti i siti di provincia e comune capoluogo. La risposta l'ho trovate su , Magellano P.A. un sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri ecco i risultati:

Risultato 1

Risultato 2

Lascio al lettore formularsi un proprio giudizio in proposito.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti