Il blog con il giornale dentro

Tartari, le prime due esternazioni non fanno presagire nulla di buono

Al netto delle battute, belle o brutte, io non conto nulla, ciò che conta è il partito con 17 consiglieri che ha scelto Tartari come portavoce. Vale la pena di analizzarla questa "voce" che ha già sortito 2 comunicati stampa...

Tartari, le prime due esternazioni non fanno presagire nulla di buono
Immagine 1
Nel primo comunicato tra le altre cose dice: ...Il mio impegno sarà volto a far sì che il gruppo del Partito Democratico diventi sempre più utile e propositivo per la vita amministrativa della nostra comunità. Tutto il Gruppo si impegnerà ad ascoltare ed accogliere esigenze ed opportunità per la città, ad avanzare idee e proposte...

Nessuna presa d'atto che il motivo per cui lui è lì, risiede proprio nella sordità di chi amministra verso il suo stesso partito. Quel "sempre più utile e propositivo" è vuoto e manicheo, tutto autoreferenziale. Se c'è un pregio da riconoscere al suo predecessore, è che pur nell'imbarazzo del suo ruolo (Marchionini ormai la conosciamo) , ci ha provato a tentare di lanciare qualche "ponte" alle minoranze... il Buon Tartari, non parla minimamente del suo ruolo nei confronti delle altre forze politiche, anzi lo fa nel secondo comunicato.

Il secondo comunicato è l'apoteosi delle occasioni perse. Riesce a confondere una "furba" citazione con un insulto (questo è una prassi in questo PD, la "confusione ad arte"). Più precisamente Tartari ricorda a tutti , ma in particolare ai 5 stelle che : ...Nel Partito Democratico ed in questa Maggioranza, che insieme al Sindaco governano con impegno la Città, non esistono “cretini“ né “utili obbedienti“. A governare e lavorare per la Città di Verbania ci sono invece persone serie, responsabili ed oneste. ..
A questa affermazione mi sento di replicare con pacatezza che anche nelle minoranze non esistono “cretini“ tantomeno “utili obbedienti“. A lavorare per la Città di Verbania (nelle opposizioni) ci sono persone serie, responsabili ed oneste, che purtroppo, come i fatti dimostrano, non sono tenute nella debita considerazione istituzionale, e ciò è dimostrato da molti fatti, più grave dei quali è l'uso strumentale delle Commissioni. Forse il nuovo capogruppo, se volesse "svelenire il clima" su quello dovrebbe esternare le sue considerazioni e non sulla supposta "lesa maestà".

Veniamo all'esternazione più imbarazzante di Tartari contro i 5 stelle, voglio farne il "difensore d'ufficio" per amore di verità e per disprezzo della "retorica bottegaia". Scrive il nostro eroe: ...E’ un modo di fare, quello di una stretta minoranza di alcuni Consiglieri d’opposizione, davvero imbarazzante e scorretto. Comportamento che non crediamo sia condiviso da chi vorrebbe sentirsi rappresentato dal Movimento Cinque Stelle che dovrebbe puntare su un nuovo modo di fare politica. Movimento che in Consiglio Comunale ha visto fin da subito il suo presidio andare in pezzi, con il passaggio litigioso e “coerente” di un proprio rappresentante ai “progressisti” della Lega Nord...

Con che faccia il rappresentante di un partito che ha perso subito un Assessore, che ha perso un pezzo di coalizione (Sinistra Unita) , ha perso un ottimo Presidente del Consiglio, parla degli abbandoni negli altrui movimenti? con che coraggio?
Senza poi contare che Lo Duca scrive chiaramente: ..."Abbiamo sostenuto l’Amministrazione nel rispetto delle posizioni espresse al nostro interno e della mediazione che si è sempre raggiunta. Talvolta magari con fatica ... Non posso sottrarmi però, oggi, dal riconoscere l'esistenza di un problema politico nei rapporti tra partito, gruppo e amministrazione"...

Veda il nostro Tartari, quel "Talvolta magari con fatica " indica chiaramente che certe votazioni, e sappiamo bene quali, sono state fatte "controvoglia" , e ci spieghi come questo puossa essere un "comportamento condiviso da chi vorrebbe sentirsi rappresentato dal SUO partito" e non tanto dai 5 stelle che avranno i LORO problemi con la consigliera che ha cambiato casacca.
In chiusura, ci spieghi il retorico Tartari, se ritiene davvero che ignorare le opposizioni non sia come insultarle; se votare "controvoglia" deliberazioni non condivise non è mancare di rispetto agli elettori; perchè continuino sempre e solo a fare le vittime (a sproposito) ma vanno benissimo gli insulti che dalle loro fila vengono rivolti ad esponenti delle minoranze.

Oggi è il SUO tempo, è il tempo dei marchioniniani al potere, si sentono forti come lo era Goldrake, la forza dei numeri... ma se si un robot, per quanto tu sia forte, c'è sempre qualcuno che pigia i bottoni al posto tuo.



5 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lupusinfabula Non conosco Tartari
lupusinfabula
30 Gennaio 2016 - 12:09
 
Non conosco Tartari se non per quello che ho letto di Lui, ma il fatto che si era candidato sia a Ghiffa che a Verbania mi fa presumere una certa voglia di arrivismo comunque, non im porta il dove. Il perchè forse verrà fuori col tempo.
Vedi il profilo di Livio Se tanto mi da' tanto...
Livio
30 Gennaio 2016 - 13:12
 
Tartari ha perso una buona occasione per stare zitto! Se avesse voluto iniziare bene avrebbe dovuto analizzare la situazione grave in cui su trova Verbania. Non una parola sulle arroganze sindacali, non una parola sull'ex pretorio, non una parola sulla mancata convocazione commissioni, non una parola sui mancati rendiconti circa le spese x giro d'italia, sovvenzioni varie a pioggia etc. Quindi, anziché incensare il sindaco, tartari avrebbe dovuto iniziare a fare chiarezza. I cittadini verbanesi ne hanno diritto!!!
Vedi il profilo di Ugo Lupo Zerbino?
Ugo Lupo
30 Gennaio 2016 - 13:14
 
Finora sò che si è preso un paio di cazziatoni dal Sindaco, ed in Commissione Urbanistica si comporta come un "Yes Men " più che navigato ed allineato , evidentemente questo personaggio va benissimo alla Sindaca. MNi ricorda un detto del ventennio " Obbedire e Combattere" .ovviamente il cervello , Mi raccomando , lasciamolo a casa!

Ugo Lupo
Vedi il profilo di lupusinfabula In effetti....
lupusinfabula
30 Gennaio 2016 - 15:23
 
In effetti, alla fin fine, anche Lo Duca e Brezza non ce l'hanno fatta più a sopportare una simile sindaca e sono sbottati; le prime esternazioni del nuovo capogruppo PD non sembrano andare in quel senso, ossia nel senso di Tradigo, Brignoli e, seppur tardivamente di Lo Duca e Brezza, quanto piuttosto sembrano dire che il supporto alla sindaca d'ora in poi sarà ancora più forte. Questioni tutte interne al PD, come è tutta interna al PD e solo del PD la scelta se tenersi ancora questa sindaca o farla decadere alla prima occasione utile votandole contro e mettendola in minoranza.Le forze di opposizione fanno bene a continuare ad evidenziare quelle che ritengono manchevolezze e scorrettezze, ma devono rassegnarsi che nulla potranno contro un PD compatto se questo sceglierà di continuare a sostenese la sindaca,come credo.
Vedi il profilo di vittorio certo...
vittorio
30 Gennaio 2016 - 15:39
 
effettivamente non c'è limite al peggio.... Se intendono incensare le arroganze del sindaco, questo PD avrà vita breve... Quando il burattinaio continua a tirare le fila ed il burattino balla.... non ci si può aspettare granchè. Tanto di cappello alla coerenza di Brignoli, Tradigo ed ora di Brezza e Lo Duca. Speriamo che questi ultimi due facciano valere la coerenza anche in consiglio ed abbiano il coraggio di dire NO ai vari diktat di "sua maestà"!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti