Il blog con il giornale dentro

Parachini raccontaci ancora...

Una storia davvero interessante ci viene narrata dal Consigliere Parachini, che di storia e "storie" ne sa... e se esistesse un parallelo? ogni storia per quanto antica ha sempre qualcosa di "contemporaneo".

Parachini raccontaci ancora...
Immagine 1
La storia che Parachini narra sul suo profilo FB è la seguente:

Tanti, tanti anni fa, in un paese lontano, lontano, il Principe dell'ultima contea del Regno ottenne una regia contribuzione per offrire un nuovo servizio al Popolo.
Purtroppo, condizione essenziale di questo contributo, era l'assunzione di una nuova figura professionale cui demandare la gestione del servizio.
Per fortuna, o purtroppo, anche allora, le regole del gioco prevedevano un concorso pubblico: grande iattura (poteva anche vincere un estraneo all'entourage principesco)!
Che fare?
L'argomento venne allora dibattuto in un'apposita riunione del Gran Consiglio. E fu in quell'occasione che il Gran Ciambellano ebbe l'idea risolutiva: "Assumiamo mia moglie!"
Effettivamente la consorte del Gran Ciambellano aveva i titoli per ricoprire quell'importante incarico, tanto che era risultata seconda, ex equo, in un precedente concorso. Era lei la pedina giusta al posto giusto (e poi un po' di moneta in più non dispiaceva al Gran Ciambellano).
Però!
Però la legge vietava di utilizzare graduatorie vecchie per incarichi a "tempo determinato" e poi la moglie del Gran Ciambellano non era la sola "seconda": insieme a lei vi erano altri due candidati.
Ci pensò il Principe a rompere ogni indugio: "Scelgo io "intuitu personae". La moglie del Gran Ciambellano è la persona giusta e nessuno oserà sollevare dubbi su questa decisione: il Gran Ciambellano controlla la maggioranza del Gran Consiglio!".
È così fu, alla faccia delle regole e degli "l'exaequo".


Meno male che è una storia antica e di un altro paese, quì a Verbania abbiamo già avuto un paio di scivoloni sul "buon gusto" con un paio di assunzioni (il portavoce del Sindaco già dipendente del PD e il Segretario del PD assunto come portiere... tutto legittimo -credo- , ci mancherebbe, di sicuro non il massimo in termini di "opportunità"), per cui certamente la storia non è parodia del PD e nessuna moglie di Consigliere è stata assunta dal Comune a tempo determinato... Vero Parachini?



6 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di cesare Racconto biricchino
cesare
30 Giugno 2015 - 18:49
 
La donna di picche ...il Gran Ciambellano..... la riunione del Gran Consiglio ., bella storiella. Complimenti al narratore Parachini per il simpatico racconto.
Vedi il profilo di Massimo Ogni riferimento...
Massimo
1 Luglio 2015 - 00:15
 
...a personaggi attuali... è puramente casuale.... Vero?
Vedi il profilo di DANILO "Il Paese"
DANILO
1 Luglio 2015 - 08:39
 
Sarebbe strabiliante che nel "paese delle meraviglie", capitasse che il merito possa valere qualcosa, ma un merito c'è ed è da attribuire al Gran Consiglio che, per questioni di cadreghino, mantiene il giuramento di fedeltà alla Corona.
Vedi il profilo di Alessandro brutto vizio non dire urlando ed urlare nascondend
Alessandro
1 Luglio 2015 - 14:11
 
Va bene tutto ma se si lanciano accuse (il velato non esiste) si deve avere l'onestà intellettuale di fare nomi e cognomi, altrimenti non serve a nulla.
lo dico da sempre, anche quando ha lasciato l'assessore Tradigo, esaurita l'eco del suo sbattere la porta, doveva, DOVEVA, fare nomi, cognomi, date e fatti ben circostanziati, altrimenti (come sempre in politica) si rischia o di veder minimizzato e stravolto il significato delle cose.
Il non dire dicendo, accennando, ammiccando, serve solo ad aumentare le maldicenze e far cadere il sospetto di connivenza, del tipo: "non parla pulito e chiaro perchè o ha le mani sporche di marmellata o ha altri scheletri che vuol tenere al caldo). Peccato, la mia pruriginosità invoca maggior ciccia da addentare, al solito bar dove vado a bere il caffè non sanno nulla di nuovo per cui spettegolare!!!!!
Vedi il profilo di renato brignone serve, serve
renato brignone
1 Luglio 2015 - 14:42
 
Quì nessuno è giudice o giornalista, ci sono cose che si sanno, come usare le corse dei cavalli in fase elettorale per dire come sono i sondaggi quando i sondaggi non si possono dire. Non ho interesse a dire che tizio o caio siano i responsabili , ma di far sapere che esiste "del marcio in Danimarca" ... poi al bar si può andare più nello specifico. Non ho le spalle coperte, ma la coscienza serena sì!
Vedi il profilo di lady Oscar bo
lady Oscar
1 Luglio 2015 - 14:58
 
Non mi occupo di politica. Non ci ho capito niente 😌 .



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti