Il blog con il giornale dentro

Torna la politica?

Bello leggere in modo elegante e pacato concetti molto simili a quelli che spesso mi trovo ad esprimere io in maniera certamente meno articolata e più "cruda". Bello sopratutto leggerli quando provengono da quella parte politica che ha la dignità del suo ruolo e che con onestà intellettuale si rapporta all'amministrazione.

Torna la politica?
Immagine 1
Ho letto con estremo piacere l'ultimo articolo di Zanotti su Verbaniasettanta. Un analisi molto precisa, che va alle origini dei problemi e pur non risolvendoli ci dice in modo chiaro quale sia il percorso per provare a risolverli.
Forse non è chiaro, probabilmente mi spiego male, ma io credo ci sia un gran bisogno di politica, un gran bisogno di partiti, è che questi partiti (spesso arraffoni e "agenzie di collocamento) e questa politica (dell'apparenza e della giustificazione anzichè del progetto) mi fanno parecchio schifo...
So però che spesso, e soprattutto in una dimensione cittadina è più facile separare il buono dal non buono. Per questo credo ci sia ancora una speranza di riparare una macchina guasta come la politica che stiamo vivendo.
A titolo di esempio, sarebbe bello che l'istituzione sapesse ogni tanto dire grazie a chi fa qualcosa in più dello "stretto necessario", sono in tanti e in tutti i settori della vita sociale cittadina. Un "grazie" , tal volta richiesto, può muovere molto così come tacerlo può rendere irremovibili e rigide le altrui posizioni. Prendiamo a titolo di esempio i lavoratori della navigazione che hanno scritto la lettera che potete leggere a questo link , è una semplice richiesta di riconoscimento che anche in questo caso non mi risulta abbia sortito alcun esito... in sintesi pare di capire che per "certi amministratori" ci sono lavoratori pregiudizialmente insignificanti, e che spesso si trovano nel pubblico e nel para-pubblico.
Sia chiaro, i cambiamenti che arrivano dall'"uomo solo al comando" non portano mai nulla di buono anche se quell'uomo dovesse essere una donna, attendiamo con ansia che torni (o arrivi) la stagione della buona politica, che si torni a discutere e a progettare anzichè a seguire la pancia di "amici e cerchi magici".



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di sibilla cumana sig.Brignone...
sibilla cumana
14 Dicembre 2014 - 14:55
 
non ci sarà mai buona politica sinchè gli italiani non si interesseranno, sopratutto localmente, di ciò che coloro che hanno votato, decidono di fare, a volte (per non dire sempre) disattendendo alle promesse elettorali.
Quanti sono gli italiani che consultano l'Albo Pretorio del proprio Comune? (si può fare comodamente via internet in quanto sono on-line)
Quanti conoscono le funzioni del Sindaco, della Giunta, del Consiglio, degli Assessori, Consiglieri?
Del Segretario Comunale, dei Funzionari? Cos'è una Delibera di Giunta, di Consiglio ecc. ecc.
Quanti hanno mai letto lo Statuto del Comune?
Il mai dimenticato Giorgio Gaber diede una bella definizione della "libertà": libertà è partecipazione.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti