Il blog con il giornale dentro

Ho "i soliti sospetti": come Fonzie non diranno mai di aver sbagliato

Mesi passati ad argomentare che la giunta doveva fare un passo indietro perchè troppe decisioni erano cariche di vizi e illegittimità... oggi finalmente il primo passo indietro. Di sicuro va nella giusta direzione, peccato che nel frattempo abbiamo perso un buon Assesore (oltre a tanto, troppo tempo).

Ho "i soliti sospetti": come Fonzie non diranno mai di aver sbagliato
Immagine 1
Mi viene da sorridere nel ripensare all'ultimo consiglio comunale, in cui, lo cita solo "La Prealpina", Immagine 2 ho cercato di ricordare alla maggioranza che avevano un problema politico da risolvere, e quel problema aveva un nome e cognome (con cui siglava le sue dimissioni).Immagine 3Immagine 4
Oggi in che situazione siamo? L'11 Novembre la giunta con delibera n° 110, fa un offerta al rialzo per la gestione del canile, a questo punto partono le denunce da parte dell'avvocato Brizio per conto dell'associazione "Amici degli Animali", quindi Finalmente il Sindaco e il "suo" nuovo Assessore fanno finalmente un passo indietro , prospettando un nuovo bando... naturalmente "senza accettare atteggiamenti intimidatori" (che si riferisca alle denunce???).
Se poi faranno anche marcia indietro sulla " riorganizzazione degli uffici" , che alcuni sostengono essere il motivo che ha fatto traboccare il vaso della pazienza di Tradigo, non è dato sapersi, vedremo. Comunque , vista la situazione, potrebbero pure reintegrarlo Tradigo, tanto peggior figuraccia di così questa Amministrazione non potrebbe fare...
Ancora tanti complimenti ad un PD incapace di reagire e decidere seriamente sulle sorti di questa amministrazione che a questo punto si deve solo inventare una nuova opera assurda come il CEM per pareggiare con quella che l'ha preceduta.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Andrea Che squallore!
Andrea
22 Novembre 2014 - 01:04
 
Effettivamente il sindaco ed il formidabile assessore sau ne escono a pezzi da questa vicenda. Se solo avesse ascoltato il presidente dell'associazione il 30.6.2014 quando le illustrava i gravi vizi della delibera, e la invitava a sospenderla, avrebbe evitato discussioni, censure, denunce, dimissioni dell'assessore e quindi una ennesima figuraccia. A volte basterebbe un pizzico di umiltà, sedersi al tavolo, ascoltare chi ne sa più di te e dialogare. In tal modo un accordo si trova. Certo che agire con arroganza non porta a nulla di buono! Spero che questa lezione serva al sindaco, la quale dovrebbe anche spogliarsi dei "cattivi" consiglieri e dell'assessore che riesce a negare persino l'evidenza.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti