Il blog con il giornale dentro

Cara Antonella, almeno da te tanta confusione non me la aspettavo.

Il segretario provinciale del PD si avventura in una analisi insostenibile, vediamo perchè e confidiamo in una futura maggiore serietà di analisi.

Cara Antonella, almeno da te tanta confusione non me la aspettavo.
Immagine 1
Quì sopra l'intervista integrale, ma estrapoliamo una singola domanda (e risposta) che smonta la posizione del Segretario provinciale del PD:
Il partito visto da fuori dà l'idea di essere immobile, non in grado di controllare i suoi sindaci. E'così? «No, la nostra posizione è chiara: l'ospedale unico plurisede non funziona più. Non perché il progetto sia sbagliato, ma perché non lo si è mai attuato fino in fondo...».
Dunque se l'ospedale plurisede non ha funzionato "perché non lo si è mai attuato fino in fondo", non lo si potrebbe semplicemente attuare fino in fondo?
Anche perchè va bene i soldi, ma la salute? abbiamo o no una specificità montana? cosa significherebbe ciò per il PD, nulla?
Se poi giustamente si deve risparmiare, quando si comincia dai dirigenti (regionali, provinciali, nazionali) e dalla politica? Per esempio, il nuovo palazzo della regione, con i suoi costi esorbitanti e i 20 milioni di parcella per Fuksas, siamo certi che sia tutto ok?
In ultimo, ma ci si può fidare di una riorganizzazione della sanità che è stata pure bocciata dal Consiglio di Stato per essere stata prodotta con evidente approssimazione?

Cara Antonella e caro PD, in Regione come a Verbania, i cittadini vi invitano a fare un passo indietro e a rivedere con più serietà le vostre posizioni... vabbè mi sono allargato, non proprio tutti i cittadini, qualcuno che ancora fa la tessere del vostro partito, qualche finanziere, qualche capitano di industria con assicurazione sanitaria privata forse no... ma in tanti ve lo chiediamo.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti