Il blog con il giornale dentro

e se poi vincesse davvero Carlo Bava?

In molti continuano a ritenere impossibile che Carlo Bava arrivi al ballottaggio, figuriamoci vincere... eppure le informazioni che ricevo dicono ben altro. Proviamo una analisi del contesto.

e se poi vincesse davvero Carlo Bava?
Immagine 1
A Verbania c'è una destra più spaccata che mai, ha vinto le passate amministrative con promesse non mantenute e slogan ridicoli (tipo "la capitale dei laghi") e ci ha consegnati con ignominia a un commissario che non ha fatto nulla di significativo se non l'ordinaria amministrazione (con molta leggerezza e poca presenza, tra l'altro).
Poi c'è un centrosinistra che dopo Renzi non possiamo più definire "anomalo", ma che io fatico a definire "di sinistra", che raccoglie persone che si riconoscono in uno schieramento che va dallo "scudo crociato" (ex DC) alla falce e martello.
In ultimo c'è la candidatura di Carlo Bava sostenuta da due liste civiche che si distinguono per aver messo subito sul piatto i contenuti. Trasparenza (la squadra amministrativa) e programma sono già a disposizione di tutti, c'è chi ritiene questi contenuti di sinistra (ed io faccio parte di chi sostiene ciò) e chi invece definisce tutto ciò solo di "buonsenso" (ed io faccio parte anche di chi sostiene questo).

La cosa interessante è capire perchè qualcuno dice che il progetto "Carlo Bava Sindaco" non possa vincere? Ritengo che le ragioni siano sostanzialmente 2 e sono le classiche "divergenze parallele": A destra temono fortemente che se vincesse una persona che non ha interesse a fare della politica una professione, potrebbe andare a toccare temi che sappiamo bene sono "delicati", in politica in fin della fiera fa carriera chi prende posizioni tiepide, chi non decide, chi va bene a tutti pur non andando bene a nessuno... un po' in clima "larghe intese", tipo che è ora di fare la pace, pur non avendo mai litigato davvero. A sinistra (se così vogliamo definire uno schieramento così ampiamente composito come quello che sostiene il candidato dato per favorito a Verbania), il timore è che se vincesse Carlo Bava sarebbe di fatto una sconfitta per tutte le segreterie dei partiti che sostengono Marchionini, che essendo appunto uno schieramento estremamente composito, non può prendere posizioni particolarmente chiare oggi, ma si affida alla speranza che Marchionini sia di fatto il traino della coalizione. Insomma il progetto civico, che a me piace definire di sinistra, ma che è ben oltre il concetto che noi attribuiamo alla sinistra e che forse io stesso dovrei imparare a chiamare "progetto civico di buon senso", spariglierebbe le carte in città. Per questo è il "nemico", pur non avendo nemici. Oggi in un commentosu Verbania Notizie si leggeva: "...l'impegno di costruire il teatro non l'ha preso né Zacchera né il commissario bensì Zanotti col PISU. Zacchera ha solamente cercato di limitare i danni evitando di avere un teatro brutto, piccolo (quindi abbastanza inutile) e per di più nella zona più brutta di tutta la città." Capite tutti che "limitare i danni" spendendo molto di più e non riqualificando una parte di città in degrado (OBBLIGO DEL PISU) è un assoluto NON SENSO. Servono persone con una visione chiara e di lungo periodo per intervenire nel disastro verbanese, perchè troppe porcherie sono state fatte e per venirne a capo servono persone che non hanno paura di "pestare qualche piede". Ecco perchè credo che alla fine le probabilità che vinca Bava sono molto elevate, perchè per vincere le elezioni non è sufficiente cercare di mettere daccordo il diavolo con l'acqua santa, non basta presentare le liste per primi, ma serve un progetto e serve credibilità. Per chi si è avvicinato al progetto "Carlo Bava Sindaco" è facile capire che il nostro modo di porci nei confronti dell'"onere amministrativo" è molto serio e disinteressato, per chi non ha apprezzato il modo con cui abbiamo elaborato le nostre proposte, forse è sufficiente credere nella buona fede e nelle capacita di Carlo, per tutti gli altri, credo possa essere interessante informarsi in prima persona, partecipare ai confronti tra candidati, o anche solo farsi qualche domanda sul perchè le coalizioni di partiti sono così composte e tal volta così eterogenee. Comunque tra poco vedremo cosa vogliono i verbanesi, Il referendum sul CEM gli è stato promesso e mai dato, oggi le elezioni non ce le toglie nessuno. Attendiamo fiduciosi ;)



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giovanni Non credo
Giovanni
24 Aprile 2014 - 21:34
 
Voterò Bava al primo turno ma non credo nel miracolo. La massa vota secondo il duo bestiale istinto politico. I destri voteranno Cristina che andrà in ballottaggi. La Marchionini vincerà anche se dopo le primarie sta sbagliando completamente la comunicazione politica.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti