Il blog con il giornale dentro

Giornalismo e giornalismo ... giudicate voi

Di certa stampa ho già detto più volte, non si capiscono certe "omissioni", "parzialità", "opinioni mascherate"... Ovvero si capiscono anche ma preferiamo fingere di non comprenderle. Oggi, stesso giorno , stessa notizia (PIU' O MENO)

Giornalismo e giornalismo ... giudicate voi
Immagine 1
Vi riporto integralmente l'articolo sulla passerella chiusa ai pontini , apparso sulla testata Verbanonews:
E' chiuso da circa tre settimane il ponte pedonale in legno sul torrente San Giovanni ad Intra. Il ponte, un autentico simbolo per chi risiede in quella zona, è oggetto di un intervento di recupero: da sostituire infatti ci sono le assi di legno, marce. Il problema è che le nuove assi ordinate non andavano bene e dunque i tempi per la riapertura del ponte si sono allungati. " Grazie all'amministrazione che ha pensato al restauro del ponte: il disagio- spiegano i residenti- è che per noi è automatico passare di lì e trovarlo chiuso è un colpo al cuore. E' un discorso più che altro affettivo, perchè non ci sono particolari disagi, se non quello, per le persone anziane, di allungare la strada di qualche centinaio di metri. Speriamo che presto venga riaperto"

Stesso tema ma diverso trattamento sulla testata Verbano 24:
Un giorno di lavoro e stop al cantiere sino a nuovo ordine. Dopo la bocciatura del progetto della nuova passerella sul canale di Fondotoce del progetto della nuova passerella sul canale di Fondotoce, un’altra “grana” blocca il pacchetto di manutenzioni a ponti e ponticelli previsto dalla giunta Marchionini l’anno scorso. Così come accaduto per Fondotoce, anche la sistemazione del viadotto in legno provvisorio (così almeno era nato nel 1991) collocato all’indomani del crollo del ponte romanico non è decollata, ma per ragioni diverse. A fine dicembre il cantiere è stato affidato – al costo di 38.583 euro – a un’impresa specializzata, che è entrata in azione dopo il 13 marzo, giorno in cui anche la polizia municipale ha emesso ordinanza di chiusura della passerella. E che, dopo aver rimosso le assi vecchie sul lato verso i Pontini per sostituirle con quelle nuove, ha riscontrato alcune anomalie prontamente segnalate al Comune, che ha disposto la sospensione dei lavori. Da quel giorno, cioè da tre settimane – la durata dell’intervento, da contratto, è prevista in 30 giorni – è tutto bloccato.

Il problema pare riconducibile allo stato di conservazione delle travi portanti la passerella, situazione non emersa, né durante le fasi di verifica strutturale effettuate dallo stesso studio di ingegneria (e nel medesimo contratto, di aprile 2017) che s’è occupato della passerella di Fondotoce, né nella fase progettuale (l’incarico è stato affidato il 26 ottobre, il progetto è stato approvato dalla giunta il 10 novembre) curata dallo stesso, ma solo a cantiere aperto.

I tempi tecnici per la ripresa dei lavori sono sconosciuti e, intanto, alcuni residenti del quartiere si lamentano perché la passerella, il passaggio pedonale più corto e sicuro per chi abita in via Fabio Filzi, via Intra Premeno e via Selasca, è off limits.


Non so voi cosa ne pensiate, ciò che penso io lo lascio alla vostra immaginazione



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti