Il blog con il giornale dentro

L'imbarazzo che scende dall'"alto" arriva fino in "basso"

Ho attaccato e difeso la consigliera Minore, ho sempre attaccato la Lega, un impresa sempre malignamente divertente dal mio punto di vista, certo è che spesso esagerano nel proporre idee , atteggiamenti e persone "imbarazzanti". Però arriva il momento in cui si deve scegliere, non è che si può prendere in giro tutti...

L'imbarazzo che scende dall'"alto" arriva fino in "basso"
Immagine 1
Il "mondo politico" è un qualcosa di disgustosamente parallelo, le parole vengono usate come non avessero peso e valore (e non mi riferisco a qualcuno in particolare, è cosa drammaticamente diffusa), la coerenza vale a seconda di come tira il vento e l'opportunismo fa dire cose in pubblico che mai uno direbbe in privato. Questa cosa è trasversale e francamente demotivante, ma io sono fatto diversamente, non sono "politicamente corretto" e per me azioni, parole e chiarezza hanno peso e valore.
Vengo quindi al caso locale di questi giorni, l'autosospensione dalla Lega della Minore, che è una supercazzola per dire "faccio come mi pare e non rispondo a nessuno".
Ma come si fa poi ad essere credibili?
La consigliera Minore , che stimo più di molti altri colleghi malgrado distanze politiche siderali ci dividano, ha spesso preso posizioni coraggiose, ha fatto denunce pesanti , difficili e giuste, ma adesso esagera col porsi oltre le regole che costantemente invoca. Quando se ne è andata dai 5 stelle , avrebbe dovuto rispettare le regole con le quali è entrata in quel gruppo, non lo ha fatto e si è tenuta la sedia in Consiglio; quando è entrata nella Lega ne ha accettato le regole, e ora per divergenze (più che legittime) ci fa la supercazzola dell'autosospensione?
Ho sostenuto controcorrente Minore in situazioni politicamente delicate, l'ho attaccata (sempre politicamente) quando a mio giudizio "esagerava" , ma adesso sarebbe anche ora di essere chiari definitivamente: o si entra in gruppi e movimenti e in essi si fa una battaglia politica o se ne sta fuori, altrimenti davvero non si è credibili.
Personalmente ho fatto la mia scelta, la vita non è facile da persona libera, ma si respira aria migliore e quando si parla con i compagni di percorso è tutto molto più "vero".

Cara Minore, diciamo la verità: è ora di presentare le tue dimissioni e di ridare quel posto che è più corretto che vada ai 5 stelle.




0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti