Il blog con il giornale dentro

possibilit

Inserisci quello che vuoi cercare
possibilit - nei commenti
Primarie e programmi - 11 Dicembre 2013 - 13:02
le idee
Caro pippo hai perfettamente ragione, ma come ho detto , la mia speranza è più che altro che alcune idee simili siano il frutto di percorsi paralleli che hanno portato a simili risultati. certo c'è sempre la possibilità di essere "ispiratori" di idee altrui, ma questo lo verificheremo in seguito. Per il momento mi contento che inizino a circolare buone idee, anche se preferirei fossero il frutto di un confronto organizzato ... non so se mi sono spiegato ;)
Sono passti un paio di giorni ma questa "assurdità" non ha smosso alcuno nel PD? - 2 Agosto 2013 - 09:47
sarei anche daccordo
Vero Emanuele che la tua lettura sia la più probabile, ma il dubbio se permetti rimane per 2 regioni: 1- su temi così "sensibili" credo ci sia una libertà decisionale di qualcuno in segreteria che possa giustificare 2 righe di spiegazione/chiusura/smentita alla stampa. 2- le ultime elezioni dimostrano che nel PD la base ha contato molto poco rispetto le decisioni di vertice. Personalmente tenderei ad escludere un rapporto del PD locale con Lega e PDL nostrani, ma sarebbe apprezzabile (e parlo sempre a titolo personale) essere puntuali nello sgombrare il campo da possibilità, per quanto remote, verosimili...
Basito! - 30 Marzo 2013 - 19:42
commento
Prendiamone atto: è la dichiarazione di resa!!!!! Non possiamo fingere che non sia successo, non è giusto per noi che lo aspettavamo da tre anni, non è giusto per la città intera. Dobbiamo dare alle parole il loro giusto significato: Zacchera ha alzato le braccia e si è arreso, ha ammesso la sconfitta delle vacue parole, dei proclami e delle rivoluzioni di solo fumo. Ora dobbiamo dare la possibilità ai suoi compari di brigata di negoziare la resa e dare corpo alla possibilità di smobilitare prima dell'inverno e non trasformare Verbania in una Stalingrado sociale. I consiglieri comunali di minoranza hanno il dovere di ascoltare le parole di Zacchera e DEVONO porre la sfiducia al Sindaco, argomentandola, sostenendola a più non posso e dando modo anche a qualcuno della maggioranza dal collare ancora non troppo stretto di poterla votare. Oppure anche la minoranza ha paura di affrontare il discorso per paura che poi davvero si dia l'opportunità di cambiare registro? Abbiamo preso gusto all'opposizione tanto da temere di tornare maggioranza? Temiamo di dover anche noi dare seguito alle ricette miracolose prospettate qualche volta? abbiamo paura di non essere all'altezza? Allora via, pulizia, lasciamo il campo a persone nuove, almeno hanno la scusante dell'inesperienza e del non aver magari mai profetizzato altro che la formazione della nazionale davanti ad un caffè, non la cura dell'universo partendo da un teatro o da una capitale.
Avanti con lo spreco e lo "scaricabarili" Lega incorreggibile - 30 Marzo 2013 - 19:42
commento
Questo modello politico è arrivato al capolinea,occorre ridare la possibilità ai cittadini di giudicarli per il loro operato. Qui c'è in gioco la vita di intere generazioni , compresi i nostri familiari.
Corriere.it: Il Tar multa il sindaco anti slot-machine - 30 Marzo 2013 - 19:42
commento
"appoggiare" è una parola grossa e impegnativa, paolo. che ci possa essere della demagogia in questo atto non lo nascondo. hai sollevato obiezioni difficili da "confutare". forse, nessuno ti ha ancora risposto perché la tua critica è in buona parte condivisa anche dagli altri rimane però il paradosso, e qui la figura del "sindaco" si scinde da quella di "parlamentare", che si tratti di zacchera o di altri. i parlamentari sono lontani. i sindaci vicini. e a volte, come in questo caso, l'impraticabilità, come ben qui messo in luce, diventa più che evidente. quindi, perfette le osservazioni, che ricordano la "datatura" delle leggi, 1930, e la realtà dei "municipi". diciamo, allora, che zacchera ha fatto bene, in questo caso, da sindaco, male, prima, da parlamentare. demagogia a parte, voluta o meno, resta il fatto che il gioco d'azzardo quando è promosso dallo stato e quando lo stato sottrae al territorio in modo così vistoso ignobili "accise", qualcuno deve pur sollevare il problema. credi che la "pubblica amministrazione", i comuni, in questo momento possano fare meglio? io sì, ma solo se daranno la possibilità ai cittadini, sondaggi a parte, di intervenire, anche nel controllo delle "deleghe" affidategli, col voto. lo vorranno, destra e sinistra? non credo. ma la via maestra, e qui vado fuori tema, è il regolamento del consiglio comunale, che andrebbe modificato in questo senso. e non solo a verbania, se poi il costo dei rimborsi, è spropositato, ciò non toglie la bontà teorica dell'opposizione ai giochi in questione, e non nega neppure il paradosso: un provvedimento giocato sulle casse dell'amministrazione comunale.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti