Il blog con il giornale dentro

fare politica

Inserisci quello che vuoi cercare
fare politica - nei commenti
Torna la politica? - 14 Dicembre 2014 - 14:55
sig.Brignone...
non ci sarà mai buona politica sinchè gli italiani non si interesseranno, sopratutto localmente, di ciò che coloro che hanno votato, decidono di fare, a volte (per non dire sempre) disattendendo alle promesse elettorali. Quanti sono gli italiani che consultano l'Albo Pretorio del proprio Comune? (si può fare comodamente via internet in quanto sono on-line) Quanti conoscono le funzioni del Sindaco, della Giunta, del Consiglio, degli Assessori, Consiglieri? Del Segretario Comunale, dei Funzionari? Cos'è una Delibera di Giunta, di Consiglio ecc. ecc. Quanti hanno mai letto lo Statuto del Comune? Il mai dimenticato Giorgio Gaber diede una bella definizione della "libertà": libertà è partecipazione.
Non ce la possono fare - 7 Dicembre 2014 - 02:19
non ci posso credere
no il sindaco non lo farà mi chiedo cosa ci stia a fare nella maggioranza di gregorio che oltre a non essere dacordo con le scelte dell'amministrazione al momento di votare o vota o si astiene o vota contrario. Andare afare opposizione insieme agli altri della minoranza ? avrebbe più forza più onestà politica più credibilità
Le dimissioni di Tradigo - 1 Novembre 2014 - 08:21
parlare sul nulla
trovo incredibile che qualsiasi cosa faccia il sindaco si sia lì solo per sparargli addosso, ma volete parlare di politica o siete la squadra guastatori? Abbiamo letto le motivazioni dell'assessore e abbiamo letto la risposta del sindaco, perchè mai ha ragione l'assessore? perchè è uscito sbattendo la porta? sarebbe quello un atto di "schiena diritta"? per me è un atto da orecchie di coniglio. Aveva dei lavori e dei progetti in corso l'asessore inerenti al suo incarico, si è forse premurato di avvisare gli interessati che l'incarico non lo confaceva più perchè il sindaco gli picchiava le manine tutte le mattine e che quindi aveva la bua? Diciamo chiaramente questo è un atto politico premeditato (chiunque mastichi un po' di politica l'ha senz'altro capito) con un fine che si può ben capire ma che forse non andrà come lui pensa. Per non parlare dello scontento che ha lasciato tra tutti quelli che aspettavano certe sue conclusioni e che si sentono traditi. In politica ci si batte per le proprie idee non si scappa in questo modo. Ormai lo sport preferito dei guastatori di Verbania e sparare sul sindaco sempre e comunque, ma guardatevi in giro per una volta e dite se vedete qualcun altro atto a questo lavoro in questo momento o rivolete il commissariamento, e questo sarebbe il bene della città? Parlate continuamente che avete dovuto andare con i carabinieri e il seguito ce lo raccontate? Hanno trovato cose fuori posto o hanno dovuto solo fare atto di presenza perchè chiamati senza trovare nulla.
Le dimissioni di Tradigo - 30 Ottobre 2014 - 17:33
si vede
si vede che non conosci Damiano, e si capisce che non conosci manco il PD verbanese... ma il "sindaco di bastoni" cadrà perchè non è all'altezza e Damiano senza nemmeno proferir parola dimostrerà di avere avuto ragione, di avere detto solo cose vere, e che la politica è altro da ciò a cui stiamo assistendo, e visto che a lui la politica piace... evita di fare il "servo". basta attendere...
Un PD a schiena dritta come quella di Tradigo merita rispetto - 29 Ottobre 2014 - 11:19
.... e il naufragar mi è dolce in questo mare.
E’ bello sapere che anche all’interno della Giunta di Verbania (e del Pd) c’è gente che si accorge che questa Giunta è fondata solo sulla onnipotenza, onniscienza e onnipresenza del Sindaco/a. A dire il vero conosco poco Damiano Tradigo, ma apprezzo il suo coraggio. Penso che la sua scelta sia unicamente una scelta politica, il voler protocollare una lettera di dimissioni (rendendola pubblica) ha una sua logica. C’è la sensazione (io ho la quasi certezza) che qualcuno si stia accorgendo che le decisioni della giunta non vengono prese dalla stessa Giunta, ma confezionate altrove. Che poi, ad accorgersi di quello che succede ad appena 5 mesi dalla costituzione dell’esecutivo sia il rappresentate (primo) di Renzi negli organi direttivi del PD è surreale e paradossale. Dove sono i “Civatiani” i “Cuperliani” ??? insomma cosa fa la cosiddetta sinistra del PD. A me pare che ancora una volta brilli per la sua assenza, per la sua mancanza di argomenti e soprattutto per la sua trascurabile analisi che il momento politico impone (locale e nazionale). Spero che i contenuti della lettera siano resi pubblici, rispettando così la volontà di chi l’ha scritta. Spero che anche altri si accorgano che fare i portatori d’acqua lede la dignità delle persone. Verbania ha bisogno di gente che ragioni con la propria “testolina” e se necessario mostri i “testicoli”….spero, spero,…troppe cose spe
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti