Il blog con il giornale dentro

torino

Inserisci quello che vuoi cercare
torino - nei post
Perdere il senso delle cose, delle istituzioni, del ruolo... tempi bui - 28 Giugno 2018 - 15:25
Il problema dell'italiano medio è e resta la memoria. Io non sono da meno, la mia memoria è pessima , per questo scrivo molto. Ma in politica è colpevole e grave dimenticarsi le cose, e un Sindaco, come un onorevole o un ministro ecc dovrebbe aiutare gli smemorati e non essere complice di chi fa una carriera sulle debolezze collettive.
Parchi e Borghi - 28 Marzo 2017 - 09:19
Mentre attendiamo con fiducia le risposte alle domande poste ieri all'On. Borghi, apprendiamo che alnche "Il Fatto Quotidiano" si interessa al suo lavoro in qualità di relatore sulla legge bipartisan sui Parchi. Diciamo che la lettura dell'articolo non lascia tranquilli.
Giocano con soldi, tempo e istituzioni. Ieri un Consiglio Comunale vergognoso - 22 Dicembre 2015 - 09:42
Due ore e mezzo a discutere di Immovilli, una discussione surreale. Prima però, hanno usato il tempo delle interpellanze per prendere in giro tutti! Domande palesemente eluse e spot a raffica sul quanto siano bravi loro... nelle pieghe delle autocelebrazioni e in tutto ciò che non è stato detto, stava la verità... ora vi racconto.
Smart city, ok però apriamo un cantiere VERO, spetta al PD la regia! - 14 Agosto 2015 - 08:00
Questa è un idea forte, così come sarebbe ottimo si lavorasse seriamente sul "Paes". Le premesse a Verbania non mi sembrano buone visti i modi di porsi di chi ci sta amministrando e la sudditanza della maggioranza al Sindaco... evidenzio le criticità e attendo con ansia che qualcuno mi dimostri che sbaglio.
Lettera a Presidente del Consiglio , Capigruppo e Prefetto - 16 Giugno 2015 - 12:14
E' mezzoguiorno e ancora risulta convocata, a mio avviso illegittimamente, la commissione bilancio. A questo punto rendo pubblica la mia lettera in attesa di avere risposte ufficiali: non si può giocare con le regole e con il tempo delle persone.
torino - nei commenti
Finalmente un' idea! - 4 Maggio 2016 - 12:58
per Paolino
Gentile Paolino, se si riferisce alle città del Gusto della scuola di cucina del Gambero rosso mi sembrano qualcosa di un po' diverso. A torino sono 300 metri quadrati con una sala da 80 posti. Sono nati come luoghi per laboratori e piccoli eventi degustazione. Poi c'è Eataly o altre catene di vendita che hanno anche spazio per eventi. Il concetto che ho proposto è diverso. Al centro c'è l'arte e la cultura, ma proposta e inserita con collegamenti culinari ed enogastronomici. Faccio un esempio se si propone un'opera di Shakespeare, si allestiscono degustazioni, cene, mostre, educational, convegni, presentazioni di libri su cosa si mangiava nella Verona di Romeo e Giulietta. L'idea è: non vado solo a sedermi a teatro, ma il teatro è un pretesto per affrontare un percorso culinario-culturale singolare che può iniziare giorni prima e proseguire dopo le rappresentazioni (e può essere fruito anche da chi non vuole vedersi Shakespeare). Una sorta di storia vista dal buco della cucina. Come scritto può non funzionare, andrebbe testata con studi di settore, ma non sono a conoscenza di analoghi "Food Theatre"
Finalmente un' idea! - 4 Maggio 2016 - 10:09
primo al mondo??
ogni idea è ben accetta,per carità,ma di teatri del gusto solo in Italia ne abbiamo qualcuno,torino e Roma (dove addirittura c'è la città del gusto) i più importanti. buona idea,non originalissima,ma almeno è un'idea!
DEA, perchè penso che non ce la faremo? - 17 Novembre 2014 - 15:31
Concordo
è importante firmare e farci sentire non cedendo agli orrendi ricatti di torino, a cui non è mai importato nulla di questo territorio, del nostro valore intrinseco, del lago e dei nostri monti. Per torino siamo scomodi, non esistiamo nemmeno. Mi chiedo allora perché non fare un referendum per entrare in Lombardia. Sarebbe più comodo per tutti.
Sono una contraddizione vivente e vi dico come voto e perchè - 7 Maggio 2014 - 13:19
vediamo un po'...
Se ritieni che la TAV (e penso che tu intenda la torino Lione) sia una c@g@t@, dovresti evitare di votare la Trapani che appartiene a quel partito che ha sostenuto (governi Prodi, Monti, Letta) e sostiene (governo Renzi) tale progetto.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti