Il blog con il giornale dentro

rotto

Inserisci quello che vuoi cercare
rotto - nei post
Ho anche amici, e alcuni sono artisti :) - 9 Marzo 2018 - 09:23
Ho promesso a Elisa che ogni tanto non vi avrei rotto le scatole con post politici, quale occasione migliore per proporre di venire a vedere presso WiP una mostra d'arte? L'articolo vi spiega tutto per bene e nella locandina le date e l'indirizzo, vi aspetto ;)
Ci vuole coraggio: il "caso Borghi" - 5 Marzo 2018 - 08:00
Ci vuole coraggio per prendere posizione così, una posizione contro un sistema che sempre più raramente è equo e sempre più spesso sta dalla parte del potere a prescindere. Per questa ragione riporto integralmente un documento arrivatomi da un gruppo di cittadini che difende i diritti della persona investita dall'On Borghi.
Pensare, magari porsi il problema del futuro, pare brutto? - 28 Dicembre 2017 - 16:11
E' incredibile il modo di ragionare di certi politici, per loro conta solo l'oggi, le prossime elezioni. Così facendo sono l'esempio più limpido e stereotipale del perchè la gente fugge da questa politica. Prendete Verbania, una località meravigliosa, con una storia molto interessante e variegata, che si è reinventata più volte e oggi in mano a gente che non sa fare altro che accettare qualunque idea purché finanziata...
4/6 articoli di giornale per fotografare un disastro amministrativo - 13 Luglio 2016 - 15:37
In questo blog, le analisi sono fatte principalmente sulla cronaca, ma non solo. Oggi , per una strana coincidenza molti articoli di stampa riprendono critiche mie e/o di "Una Verbania Possibile", tutte critiche argomentate , che lette tutte di seguito danno una rappresentazione reale e terribile del momento (DIS) amministrativo che viviamo
Dove eravamo rimasti? nella discarica del denaro pubblico? - 24 Maggio 2016 - 10:44
C'è chi si pavoneggia perchè Verbania (malgrado tutto) è bella e chi grida al vento che è ora di finirla di spendere male i soldi pubblici. C'è chi passa il tempo a ignorare e glissare domande scomode e chi è rassegnato a farle... insomma, anche se uno va via una settimana torna che nulla è cambiato, soprattutto il silenzio colpevole della maggioranza non è rotto da alcun sussulto. Una politica che oltre ad avere poco di "democratico" , è anche poco rispettosa di se stessa.
rotto - nei commenti
. Bava ha comunque detto: . E poi nessuno ha scritto che Bava mette la parola fine con i democratici su possibili convergenze successive (In ogni caso-c'è scritto e lo dice Bava- il confronto col Pd lo porteremo avanti dopo, perchè noi vogliamo dialogare con tutti). La parola fine, è scritta all'inizio del secondo peroiodo e si riferisce . E' la realtà. In ogni caso non mi reputo un grande giornalista, e come tale non ho fatto nel pezzo alcun commento (i commenti li fanno gli scienziati della politica e come pare ce ne sono molti anche a livello locale), mi sono limitato a riportare una parte (perchè in 40 righe non è possibile scrivere tutto quello che è stato detto) della lunga conferenza stampa.
Come la stampa locale ha trattato il tema "Bava-primarie PD" - 4 Gennaio 2014 - 18:40
Punti di vista
Di fatto ci sarebbero tutti i tempi per delle primarie di coalizione, volendo. Oltretutto le primarie del PD saranno a turno unico. Poi può essere giudicata una questione di "lana caprina", ma se noi abbiamo indetto una conferenza stampa per specificare che il comitato "Carlo Bava Sindaco" non ha "rotto col PD", trovare quel titolo ci sia consentito: ci ha sorpresi ...
Come la stampa locale ha trattato il tema "Bava-primarie PD" - 4 Gennaio 2014 - 15:57
Conferenza Bava
Il giornalista, è vero, è arrivato con 5 minuti di ritardo rispetto a quando Bava ha iniziato a parlare. Non credo di essermi perso molto visto che i concetti sono stati ripresi più volte. Piaccia o non piaccia si può dire in mille modi diversi ma sulle primarie c'è stata rottura. Certamente è una questione di lana caprina andare ad indagare se Bava ha rotto col Pd o il Pd ha rotto con Bava, sta di fatto che hanno rotto. Vogliamo dirla in maniera diversa: Bava e il Pd si sono lasciati salutandosi con un lungo sorriso dicendosi mentre pensavano
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti